fbpx

Muore all’età di 66 anni il leggendario fumettista Tim Sale

È stato dal capo creativo della DC Jim Lee che abbiamo appreso della morte del leggendario artista di Batman Tim Sale all’età di 66 anni.

Tim Sale è stato uno degli artisti più famosi nel mondo dei fumetti, illustrando tanto per DC, Marvel quanto per editori indipendenti. Il suo stile unico, il suo lavoro di immagine e la ricchezza di le sue opere lo hanno creato un punto di riferimento del settore la cui scomparsa, questo giovedì 16 giugno, si unisce a quella di altri big del settore scomparsi nel 2022, come George Perez e Neal Adams.

Tim Sale ha ricevuto nel 1999 l’Eisner Award come miglior artista/disegnatore/inchiostratore

Se ha iniziato nei fumetti indipendenti con serie come Grendel Dove Disegno di legge 99, è stato il suo incontro nel 1991 con Jeph Loeb, sceneggiatore ancora sconosciuto, che ha cambiato la sua carriera. Insieme, alla DC, Lo faranno Batman: un lungo Halloween nel 1996che era tutt’altro che un compito facile poiché la storia era un sequel diretto di Batman: Anno Uno di Frank Miller e David Mazzucchelli, i fumetti che hanno modernizzato il personaggio. Jeph Loeb e Tim Sale regaleranno poi uno dei migliori fumetti sul personaggio e l’opera più cult del designer.

In questo fumetto appariranno sequel altrettanto magnifici, Batman: Vittoria Oscura (1999) e Catwoman: Quando a Roma (2004). Per la DC, Tim Sale e Jeph Loeb avranno un altro capolavoro al loro attivo con la miniserie Superman: per tutte le stagioni (1998) che verrà ad arricchire l’icona che è il kryptoniano mentre mostra un profondo rispetto per il supereroe unico che è e ciò che ispira.

Superuomo: fotoUno stile unico in armonia con storie profonde

Alla Marvel, sempre accompagnato da Jeph Loeb, ha anche segnato i personaggi dell’editore con il suo tratto particolare con tra l’altro le quattro miniserie unite sotto il nome colori. Quindi con Temerario: giallo (2001-2002), Spider-Man: Blu (2002-2003), Hulk: grigio (2003-2004) e Capitan America: Bianco (2008-2015), Sale e Loeb torneranno sui tragici eventi delle avventure dei supereroi. Sempre con occhio umano, alimenteranno le emozioni questi eroi e aggiungono loro una forte dimensione tragica. Insieme a Uomo Ragnoil lutto di Peter Parker dopo la morte di Gwen Stacy sarà il cuore della storia, quando Capitano America vedrà il soldato cercare di venire a patti con la perdita del suo compagno di squadra Bucky.

Leggi  Recensione: 'Gli anelli del potere' 1x05

Al di fuori dei fumetti, il suo collega e amico Jeph Loeb chiamerà Tim Sale per lavorare alla serie originale di supereroi eroi. Farà concept art lì. così come i fumetti disegnati dal personaggio di Isaac Mendez. La collaborazione con Loeb si esaurisce in quegli anni, lo sceneggiatore diventa principalmente un produttore, soprattutto dopo la sua promozione nel 2009 a capo della Marvel Television.

meraviglia: immagineI colori ora hanno un impatto ancora maggiore

La carriera di Sale e le opere da lui illustrate evidenziano il suo particolare desiderio di raccontare storie brevi che catturino l’essenza die il loro eroe, piuttosto che lunghe corse perdersi in avventure senza logica. Anche lo stilista si è confidato Blog di fumetti nel 2014 essere un po’ stanco dei supereroi e dei metodi di pubblicazione di Marvel e DC. Editori che, secondo lui, tendono a sovraccaricare il mercato dei fumetti a scapito della qualità.

Con l’idea di rivolgersi a editori indipendenti con una forza d’attacco minore, ma privilegiando artisti di talento, Tim Sale stava progettando di lanciare la sua serie nera. Sfortunatamente, questo non seguirà mai e stiamo sicuramente perdendo un altro lavoro cult di un illustratore appassionato ed emozionante.

Lascia un commento