fbpx

Motivi per vedere ‘Abbott College’, il vincitore dei Golden Globes ha riportato la “sitcom” al posto che merita

Con l’avvento dello streaming, il egemonia degli ibridi dramma-commedia (dramedia) che nella maggior parte dei casi allungano la durata dei loro episodi, potendo arrivare fino a 60 minuti. La commedia in chiaro negli Stati Uniti sembrava un genere in via di estinzione, un formato destinato a scomparire senza che nessuno potesse evitarlo, poi è arrivato Abbott College.

La serie creata da Quinto Brunson È un caso insolito nella televisione di oggi: un successo immediato in televisione in chiaro. Il numero di spettatori che affollano gli schermi televisivi tradizionali potrebbe non sembrare più impressionante come una volta, ma per una serie raggiungere conquistare il pubblico a prima vistae in un momento in cui la televisione generalista sembra scrivere costantemente la cronaca della sua morte annunciata, è un risultato degno di riconoscimento.

Con l’arrivo della fine del Questi siamo noi, Black-ish Y Famiglia moderna (le uniche commedie mainstream a vincere la presenza di premi nell’ultimo decennio) sembrava impossibile generare nuovi successi, ma Abbott College ha dimostrato che non è necessario reinventare la ruota, assumere solo attori famosi o fare affidamento sulla proprietà intellettuale per attirare l’attenzione: buon materiale presentato in anteprima al momento giusto troverai sempre il tuo pubblico

[Dónde puedes ver las series y películas ganadoras en los Globos de Oro 2023]

Con la sua prima stagione (disponibile su Disney+), ha raggiunto i suoi obiettivi tre Emmy Awards, tre Golden Globe, due candidature agli Screen Actors Guild Award e sei ai Critics Choice Awards. La seconda stagione, attualmente in onda su ABC, mantiene una media di 100% su Rotten Tomatoes, e ha ricevuto il plauso della critica per aver raccolto la sfida di dimostrare che il suo successo iniziale non è stato un colpo di fortuna. Era rinnovato questa settimana per una terza stagionequando mancano ancora 10 puntate della seconda da trasmettere.

Queta Brunson con uno dei tre Golden Globe per ‘Abbott College’

una ricetta perfetta

Creato e protagonista Quinto Brunsonquesta serie di episodi di 25 minuti girati come mockumentary segue un gruppo di insegnanti in una scuola elementare pubblica di Filadelfia mentre cercano di svolgere il proprio lavoro al meglio delle proprie capacità nonostante il sottofinanziamento, i difetti e gli imbrogli del sistema pubblico, la paga bassa e il dominio di Ava, il loro sgargiante , self- regista soddisfatto e inetto.

L’ufficio Y parchi e Divertimento Sono riferimenti da cui non si nasconde, ma è riuscito a prendere il meglio da queste serie e trovare la sua strada. Ava (Janelle James), il personaggio del regista è una versione di Michael Scottma il cocktail raccoglie il Il meglio di entrambi i mondi aggiungendo lo spirito ispiratore e l’aura del luogo felice con Janine, che condivide l’ottimismo e il desiderio di lavorare per la comunità di Leslie Knope.

Leggi  La Disney svela in immagine l'emozionante film dei suoi 100 anni

Funziona dal primo episodio

Il preciso guarda la telecamera dei personaggi di 'Abbott College'.

Il preciso guarda la telecamera dei personaggi di ‘Abbott College’.

i personaggi di Abbott College dal primo episodio ottengono la complicità, le buone vibrazioni e le risate di a guarda la telecamera al momento giusto senza bisogno di articolare una parola. E non è un compito facile, questa è una risorsa che può essere artificiale e forzata se usata senza intenzione o senza ritmo, due cose che questa serie ha in abbondanza.

Una commedia di una vita, un posto felice

Negli ultimi anni sembra che la commedia possa essere interessante solo quando ha componenti drammatiche. Con molto ibrido di durata arbitraria È esaltante trovare una serie che rispetti la difficile sfida di realizzare una sceneggiatura di 25 minuti che funzioni come un orologio per 25 minuti.

Inoltre, è una serie di cui possiamo fidarci quando vogliamo vedere qualcosa che ci lasci l’amaro in bocca, che ora dobbiamo stare attenti a tutto ciò che rientra nell’etichetta “commedia” perché da un momento all’altro possono inchiodare noi pugnalare al cuore o calciare nello stomaco.


È una lettera d’amore alla scuola pubblica

Brunson è stata ispirata dalla sua passione per la scuola da bambina e da insegnanti come sua madre, rendendola una serie che professa grande affetto, rispetto e ammirazione per gli insegnanti del settore pubblico.

È ambientato in una scuola pubblica dimenticata dal sistema, ma il suo fascino sta nel fatto che cerca un modo per essere realista senza enfatizzare messaggi politici o crogiolarsi nel dramma di ogni situazione. Tutto merito.

In un momento in cui la vita reale e la finzione traboccano di cinismo e materiale per incubi, questo tipo di finzione è un rifugio necessario.

Lascia un commento