fbpx

Moses Ingram vittima del razzismo, Ewan McGregor sostiene l’attrice

Nuova attrice dell’universo di Star Wars, Moses Ingram ha preso un’ondata di odio dopo la sua apparizione in Obi-Wan Kenobiun fatto inconcepibile per Ewan McGregor.

Invece Star Wars: Episodio III – La vendetta dei Sith ha annunciato la fine della prelogia, ha anche segnato l’ultima apparizione di Ewan McGregor in Obi-Wan Kenobi e Hayden Christensen in Anakin Skywalker. I fan sono stati quindi felici di apprendere che i due attori erano tornati, diciassette anni dopo, a Obi-Wan Kenobi.

George RR Martin, che solo pochi giorni fa parlava di fan tossici, probabilmente ha avuto un colpo di genio quando ha detto che i fan di Star Wars sembrano odiare Star Wars. Perché sì, è successo quello che doveva succedere, Obi-Wan Kenobi ha avuto la sua parte di attacchi. Se capiamo che certe scelte artistiche non ne hanno più, è soprattutto la scelta di un’attrice che sembra aver concentrato tutti gli occhi. Dopo John Boyega nella nuova trilogia, è il turno di Moses Ingram di pulire l’intonaco.

Dopo essere apparso in Macbeth di Joel Coen e Ambulanza di Michael Bay, Moses Ingram si è unito al gruppo molto selettivo di attori di Star Wars. È nel ruolo di Reva Sevander, Inquisitrice incaricata di eliminare tutti i Jedi sopravvissuti all’esecuzione dell’Ordine 66, che seguiamo quindi l’attrice nella serie. Un ruolo per il quale ha ricevuto molti messaggi odiosi e razzisti. L’attrice ha quindi voluto esprimersi su questo argomento sul suo Instagram personale:

“Per farla breve, ci sono centinaia di post. Centinaia. Ma vedo anche quelli di voi che mi difendono contro ogni previsione e questo è davvero vicino al mio cuore perché, sapete, non c’è niente che nessuno possa fare. Nessuno può fare nulla per fermarlo questo odio. […] Quindi voglio ringraziare tutti quelli che mi difendono e per gli altri… sei strano”.

Moses Ingram affronta una comunità super premurosa

Di fronte a questi commenti scandalosi, Ewan Mc Gregor ha difeso il suo collega su Twitter in un video pubblicato dall’account ufficiale di Star Wars:

“Sembra che una parte della base di fan abbia deciso di attaccare Moses Ingram online e di inviargli orribili messaggi razzisti. Ne ho sentito alcuni stamattina e mi ha spezzato il cuore. Moses è un’attrice brillante, è una donna straordinaria ed è assolutamente fantastica nello show, porta così tanto al franchise. Voglio solo dire che come attore principale dello show, e produttore esecutivo, che supportiamo Moses, che amiamo Moses. Se gli mandi odio, non lo faccio Non credo di essere un fan di Star Wars. Non c’è posto per il razzismo in questo mondo”.

Obi-Wan Kenobi: foto Ewan McGregorObi-leale-Wan

Su questo stesso account Twitter è stato pubblicato un messaggio di supporto che terminava con: “Se qualcuno ha intenzione di farla sentire come lei [Moses Ingram] non è il benvenuto, abbiamo solo una cosa da dire: resisteremo”. Il team di Star Wars mostra quindi il suo pieno sostegno all’attrice e condanna i suoi detrattori. Sfortunatamente, questa non è la prima volta che gli attori del franchise vengono attaccati, abbiamo citato poco prima John Boyega, ma Kelly Marie Tran, Rose Tico in Star Wars: Gli ultimi Jedi e Star Wars: L’ascesa di Skywalkeraveva anche ricevuto uno sfogo di odio sessista e razzista che l’ha spinta a lasciare i social media.

Leggi  il western Phantom and Furious con Charlie Sheen

Questo problema ricorrente non sembra trovare una soluzione e la battaglia potrebbe essere difficile per Moses Ingram, nessuna soluzione magica esiste. Speriamo quindi che gli umori della comunità si calmino. I primi tre episodi sono già disponibili su Disney+quindi ne restano già solo tre da scoprire.

Lascia un commento