fbpx

‘Modelo 77’, di Alberto Rodríguez, aprirà fuori concorso la 70a edizione del Festival di San Sebastián

Il 15 luglio il Festa di San Sebastián annuncerà la sua selezione di cinema spagnolo, ma sappiamo già quale sarà il film di apertura nella 70a edizione del concorso di San Sebastian: Modello 77il nuovo lavoro di Alberto Rodriguez. Dopo aver gareggiato per il Golden Shell per 7 vergini (Silver Shell per Juan José Ballesta), l’isola minima (Premio per la migliore fotografia per Álex Catalán) e l’uomo dai mille volti (Silver Shell per Eduard Fernández), il nuovo lavoro del regista andaluso sarà visto fuori concorso.

Secondo Rodriguez,”Modello 77 È un film sulla giustizia e l’amicizia. Sul carcere e sulla società. Probabilmente è il film che inseguiamo da più tempo. Abbiamo iniziato a pensare a questa storia molti anni fa e finalmente siamo riusciti a produrla. Sono molto felice di presentarlo in anteprima a questo festival in cui i film che abbiamo realizzato sono sempre stati così ben accolti”. Il titolo del film fa riferimento al mitico carcere di Barcellona e all’anno in cui si svolgono i veri eventi che hanno ispirato questa emozionante storia di amicizia, giustizia e solidarietà. Il cast è composto da Miguel Herran, Javier Gutierrez, Carro di Gesù Y Fernando Tejero tra gli altri.

“Il nostro rapporto con il Festival di San Sebastian è stato lungo e fruttuoso. Ne siamo molto soddisfatti Modello 77 è stato il film scelto per aprire l’edizione di quest’anno. Vogliamo davvero che il pubblico possa vederlo”, ha affermato José Antonio Félez, produttore del film Film atipici. Modello 77 Arriverà nelle sale spagnole il 23 settembre, una settimana dopo la sua prima mondiale al Kursaal di San Sebastián.

Leggi  Quali sono le differenze tra peloso e hobbit? Il cast di "Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere" risponde

Prigione modello. Barcellona 1977. Manuel (Miguel Herrán), giovane contabile, incarcerato e in attesa di processo per appropriazione indebita, rischia una possibile condanna da 6 a 8 anni, una punizione sproporzionata per il reato commesso. Presto, insieme al suo compagno di cella, Pino (Javier Gutiérrez), si unisce a COPEL, un gruppo di prigionieri che si batterà per i diritti dei prigionieri comuni e l’amnistia. Inizia una guerra per la libertà che scuoterà il sistema carcerario spagnolo. Se le cose stanno cambiando fuori, dovranno cambiare anche dentro.

Lascia un commento