fbpx

Michael J. Fox, Peter Weir, Diane Warren ed Euzhan Palcy riceveranno gli Oscar onorari nel 2022

L’Hollywood Academy ha già annunciato l’identità dei quattro veterani dell’industria cinematografica che riceveranno il prossimo Oscar onorari. il cantautore Diana Warrendirettore Peter Weiril regista e produttore Euzhan Palcy e l’ultimo Michael J Fox (quest’ultimo riceverà il Jean Hersholt Humanitarian Award in riconoscimento del suo lavoro filantropico) sarà premiato il 19 novembre durante la 13a edizione dei Board of Governors Awards, l’evento che si tiene dal 2010, quando l’Accademia ha deciso di ritirare il premio onorario da il gala e aumentare il numero di professionisti premiati ogni anno.

Il regista australiano viene premiato all’età di 78 anni con un premio che gli è sfuggito sei volte per film come Unico testimone, The Dead Poets Club Y Maestro e Comandante. Peter Weir non è stato dietro le telecamere dal 2010, quando ha presentato in anteprima il dramma storico Via alla libertà. Prima di fare il salto a Hollywood negli anni ’80, il regista e sceneggiatore si è forgiato come regista con film come L’anno in cui abbiamo vissuto pericolosamente, picnic a Hanging Rock Y Gallipoli.

Un’altra veterana che sarà in grado di rimuovere una spina con questo premio onorario è Diane Warren, un compositore finalista dell’Oscar fino a 13 volte, cinque dei quali nelle ultime edizioni dei premi. La compositrice è stata lasciata alle porte della statuetta con le sue canzoni per film come Armaghedon (Non voglio perdermi niente), Pearl Harbor (Ci sarai), da vicino e personale (Perchè mi amavi) Y con Aria (Come vivo?)

Il più sconosciuto del gruppo è il regista francese Euzhan Palcy, regista che ha già fatto la storia come la prima persona di colore a vincere il Leone d’argento a Venezia. È stato grazie a Rue Cases Negres, un film del 1983 che gli è valso anche il César per la migliore opera prima. Nel corso della sua carriera, la regista e produttrice ha distribuito solo tre film, oltre a una manciata di cortometraggi e opere per la televisione.

Leggi  Tutte le serie, film, documentari e programmi

Il più mediatico dei vincitori è Michael J. Fox, Riconosciuto “per l’instancabile difesa della ricerca sul morbo di Parkinson“, anche per il suo “ottimismo illimitato, esempio di come l’impatto di una persona cambia il futuro di milioni”. L’attore 61enne, in pensione dal 2020 per motivi di salute, ha cinque Emmy in casa, quattro Golden Globe e due Screen Actors Guild Awards.

Oscar 2022

Lascia un commento