fbpx

Meghan Markle: la sua discesa agli inferi raccontata dai parenti, la mamma Doria in lacrime

È un passaggio della sua vita che probabilmente vorrebbe dimenticare: a pochi mesi dal matrimonio con il principe Harry, quando sembra essere all’apice della popolarità, Meghan Markle inizia a essere regolarmente presa di mira dai tabloid che la descrivono come una diva e la attaccano ad ogni uscita ufficiale, criticando i suoi gesti o i suoi modi paragonandola quasi costantemente alla cognata Kate Middleton.

Ma la giovane donna non sembra rendersi subito conto di tutto questo, secondo i suoi segreti nel documentario in sei puntate che Netflix dedica alla coppia. “Ho sempre avuto l’illusione che nessuno avrebbe creduto ai tabloid, ricorda commossa. Che tabloid! Poi abbiamo fatto una passeggiata a Liverpool, e c’era un gruppo di donne e una di loro mi ha detto: ‘Quello che stai facendo a tuo padre, non è giusto!’. È stata la prima volta che ho pensato, ‘Oh mio Dio, la gente ci crede davvero’. E questo mi ha commosso profondamente”.

La giovane allora inizia ad affondare e pensa addirittura al suicidio. “Mi sono detto: ‘Se non ci sono più, finalmente tutto si fermerà’. E quello era il più spaventoso, perché era un pensiero così lucidoAl momento, la giovane non parla più con il padre, Thomas Markle, perché avrebbe organizzato una finta paparazzade al momento del suo matrimonio.

Era molto buio

Sua madre, Doria Ragland, invece, è molto presente e testimonia, per la prima volta, questo difficile momento in cui ha visto affondare la figlia. “Ricordo che me l’ha detto. Che aveva voluto tentare la sua vita. E mi ha davvero spezzato il cuore perché sapevo… sapevo che era sbagliato essere costantemente torturato da quegli avvoltoi. ricorda, in lacrime. Era la sua anima che stavano prendendo di mira, al punto che non voleva nemmeno più essere qui. Non è facile per una madre ascoltare. E io non potevo proteggerla, nemmeno Harry“.

Leggi  Bellezza: qual è la data e l'ora di uscita di Netflix?

Il principe Harry, intanto, è al suo fianco in questo momento difficile. Ma se, per lui, “le bugie sono una cosa“a cui”ti ci abitui quando vivi in ​​questa famiglia“, vedere sua moglie in questo stato gli ha ricordato scene difficili della sua infanzia.

Quello che le stavano facendo e l’effetto che aveva su di lei… Fermati, basta dolore, basta sofferenza. Nessuno vede cosa succede a porte chiuse. Ai tempi in cui mia madre era sul sedile posteriore delle macchine che andavano agli impegni piangendo e mio padre diceva: “Stiamo arrivando”, entro 30 secondi si asciugava le lacrime, si truccava, e la porta si aprì e lei sorrise davanti ai lampi”dice, ancora commosso.

Una testimonianza integrata da quella delle sue amiche, che hanno visto anche la giovane in uno stato difficile: “Era molto buio, come se stesse scomparendo nel profondo“, testimonia in particolare uno di essi. “Non l’avevo mai vista così. È stata dura ed è difficile parlarne. Ero molto spaventata”, dice un altro. Tornata in piedi dopo essere partita per gli USA, l’ex attrice ora sta molto meglio e concentra molti dei suoi progetti sulla salute mentale. Storia che gli altri non soffrono come lei…

Lascia un commento