fbpx

Marvel, Il Signore degli Anelli… George RR Martin inveisce contro i fan tossici

Il creatore di Game of Thrones George RR Martin stufo di fan tossici che contaminano il mondo con la loro negatività, e lo dice.

Lo sai, lo sappiamo: alcuni fan sono davvero devastati. Se le community di fan hanno partecipato al successo di alcune opere diventate cult grazie al loro coinvolgimento, per caso Guerre stellari, alcuni ammiratori prendono un po’ troppo a cuore la loro passione e invece di difendere il loro protetto corpo e anima, preferiscono cimentarsi con le nuove opere che la maggior parte di loro considera di gran lunga inferiori.

Se ovviamente, la prelogia Guerre stellari ha conosciuto il suo numero di detrattori, non è l’unica saga ad essere stata uccisa sul colpo. La messa in onda delle prime immagini della nuova serie Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere ha recentemente dimostrato che i fan delle opere originali non erano necessariamente aperti a nuovi adattamenti delle loro opere preferite. Inoltre, molti fan di Game of Thrones già consideralo Casa del Drago sarà un’eresia.

Preferiamo aspettare per vedere cosa darà

Ed è proprio l’uomo dietro Game of ThronesGeorge RR Martin, che di recente si è confidato L’indipendente Su la follia di alcuni fan tossici che secondo lui stanno danneggiando la comunità :

“Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere non è ancora in onda, ma se segui ciò che sta accadendo online, la controversia è come la seconda guerra mondiale. Si stanno lanciando bombe atomiche l’una sull’altra. […] Senti polemiche su alcuni degli spettacoli e film Marvel e sicuramente sui personaggi DC.

Prima, se eri un fan di Star Trek, amavi Star Trek. Ora, sembra che metà delle persone che si definiscono fan di Star Trek odiano Star Trek, e i fan di Star Wars odiano Star Wars e i fan di Tolkien odiano The Rings of Power. Cos’è questo pasticcio? Forse è perché sta cambiando [la série Amazon par rapport aux films], ma come scrittore, impazziresti se non facessi evolvere il lavoro in qualche modo. Vuoi raccontare nuove storie, non raccontare sempre le stesse storie”.

Il Trono di Spade: foto, Kit Harington, Emilia ClarkeMartin è ancora traumatizzato dalla stagione 8

Oltre alle polemiche di cui parla il romanziere, non bisogna dimenticare che gli attori di queste opere si trovano ingiustamente coinvolti in questi temi di cui non sono assolutamente responsabili. Dopo essere stato insultato da tutte le parti per la sua interpretazione nel prequel, Hayden Christensen non è stato l’unico interprete a sfiorare un’ondata di odio. Gli attori di Game of Thrones furono in tanti ad assaporare l’amarezza dei tifosi. Jack Gleson, anche l’interprete di Joffrey Baratheon, ha deciso di porre fine alla sua carriera dopo la sua ultima apparizione nella serie.

Leggi  3 serie in anteprima consigliate da guardare questo fine settimana su Netflix, Disney + e Movistar Plus +

Sebbene la posizione di Martin sia comprensibile, è difficile incolpare i fan di un’opera per avere un’opinione su nuove proposte relative a quell’opera. non dimenticare quello sono queste basi di fan che consentono, in parte, l’esistenza di nuovi adattamenti dando loro molta visibilità e che far parte di una comunità non significa sempre essere un grande odiatore.

E quanto a Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere in onda su Amazon Prime, bisognerà attendere il 2 settembre 2022 per scoprire se i detrattori avessero ragione o torto.

Lascia un commento