fbpx

Maisie Williams pensava che Arya fosse lesbica (e in realtà non lo era)

L’interprete più tosta del clan Stark, Maisie Williams, era convinta che il suo personaggio fosse più concentrato sul gentil sesso che sull’altro sesso.

Accusato (giustamente) di aver allegramente pasticciato la sua conclusione e rovinato gli archi narrativi di molti personaggi, Game of Thrones continua dal suo finale eccessivamente divisivo a versare molte lacrime, sangue e inchiostro, sia tra i fan della serie di punta della HBO, ancora contusi dalla trasmissione dell’ottava stagione, il team tecnico o gli attori.

Dopotutto, molti sono rimasti sorpresi dalla maggior parte delle decisioni di sceneggiatura prese dai produttori della serie durante questi episodi finali. Ultima ad oggi ad aver parlato sull’argomento, Maisie Williams, l’interprete della tempestosa Arya Stark. Convinta che il suo personaggio non fosse in alcun modo attratto dai ragazzila giovane attrice britannica sarebbe rimasta profondamente sorpresa dalla sceneggiatura di un episodio molto particolare.

Non lo stesso numero di corpi degli altri personaggi, il ragazzo.

Piuttosto ritratto nel corso delle stagioni come un personaggio virulento mosso da a infinita ricerca di vendettala giovane Arya sembrava ignorare le storie d’amore e le altre avventure sessuali a cui gli altri personaggi, principali o meno, della serie potevano felicemente indulgere.

Un’assenza di interesse sentimentale misto a un temperamento piuttosto mascolino e un perpetuo rifiuto delle convenzioni di genere, che avevano portato anche l’attrice Maisie Williams, che ha prestato i suoi lineamenti ai personaggi per otto anni, a speculare sul suo orientamento sessuale. Quindi in un’intervista rilasciata a Teen Voguel’attrice britannica non ha esitato a farlo condividere la sua confusione :

Game of Thrones Stagione 8 Game of Thrones Stagione 8 Episodio 3: La notte dei morti pieghevoli: fotoStrano o no, l’unico amore del personaggio è la vendetta.

“La prima volta che sono stata davvero sorpresa da Arya sarebbe stata probabilmente nell’ultima stagione, quando si è spogliata nuda di fronte a Gendry prima di fare sesso con lei. Ero sicuro che Arya fosse queer, quindi sì, è stato a dir poco sorprendente. »

Una storia d’amore che sicuramente non sarà stata unanime, non più con i fan, convinti anche che la giovane si sarebbe protesa più verso le sue controparti femminili, che non la sua interprete. Se è ovvio che, nonostante una recita del tutto corretta da parte dei rispettivi attori, i due personaggi si limitavano a condividereun’alchimia molto approssimativai telespettatori sono stati invece offesi da una mancanza di credibilità al limite del ridicolo.

Leggi  perché la disney non è tua amica

Detto questo, va ricordato che durante le otto stagioni della serie, gli spettatori sono stati in grado di seguire il passaggio del personaggio all’età adulta dai suoi 12 ai 22 anni, e questa evoluzione porta invariabilmente la sua quota di identità e sperimentazione sessuale. Sarebbe anche saggio sottolineare che il fatto che Arya abbia avuto una relazione con un uomo non invalida in alcun modo la sua potenziale appartenenza alla comunità LGBTQ+: dopo tutto, la bisessualità o addirittura la pansessualità non sono miti.

Lascia un commento