fbpx

lo showrunner Miguel Sapochnik sta saltando la nave per la stagione 2

Casa del Drago perde uno dei suoi due showrunner, Miguel Sapochnik, e assume un altro veterano di Game of Thrones per la stagione 2.

Mentre i primi episodi di Casa del Drago battere i record di pubblico, la serie sta già vivendo un grande cambiamento. Si tratta di una notizia sorprendente per il nuovo adattamento delle opere di George RR Martin, dal momento che finora nulla sembrava sconvolgerne gli equilibri. Tuttavia, Miguel Sapochnik, co-creatore della serie, ha annunciato che si ritirerà dalla seriesecondo Il giornalista di Hollywood.

Miguel Sapochnik aveva già dato prova di sé dirigendo tra i migliori episodi di Game of Thrones (compresi gli ultimi due della sesta stagione) prima di diventare lo showrunner del suo prequel insieme a Ryan Condal. Di recente gli dobbiamo il primo ottimo episodio di Casa del Drago, che è riuscito a convincere un vasto pubblico ad appassionarsi di nuovo agli intrighi di Westeros. Anche se rimane attaccato al progetto come produttore esecutivo, non investirà più di più dalla stagione 2.

Sapochnik ha lavorato per mesi aiutando a svilupparsi Casa del Drago con l’amico Ryan Condal, senza farsi coinvolgere direttamente. Secondo Condal, non aveva più la volontà di tornare nell’universo di Game of Thrones dopo la fine della serie. Alla fine era convinto a diventare lo showrunner, almeno per il lancio della serie, ma probabilmente non voleva impegnarsi ulteriormente.

Per sostituirlo nella produzione per la prossima stagione, HBO ha già firmato Alan Taylor, un altro talento di Game of Thrones (tra l’altro). Miguel Sapochnik ha recentemente dichiarato che se ne sta andando, affidando il resto della serie a mani competenti:

Sono molto orgoglioso di ciò che abbiamo ottenuto in questa prima stagione e sono più che felice di vedere le reazioni entusiastiche degli spettatori. È stato difficile prendere la decisione di partire, ma so che è la scelta giusta per me, personalmente e professionalmente. Sono anche molto rassicurato nel sapere che Alan si unirà alla serie. È una persona che conosco e rispetto da molto tempo, e penso che questa preziosa serie non potrebbe essere in mani più sicure.

Leggi  Quale data di uscita di Netflix? Streaming?

Ryan Condal è ora l’unico showrunner della serie.

Alan Taylor ha operato principalmente nelle prime due stagioni di Game of Thronesdirigendo un totale di sette episodi tra cui gli ultimi due episodi della prima stagione che hanno contribuito a trasformare la serie fantasy in una leggenda. Sul versante cinematografico, invece, è a lui che dobbiamo film di pessima qualità come Thor: Il Mondo Oscuro o Terminatore: Genisys.

Non c’è dubbio, però, che con una buona sceneggiatura Taylor sia sempre capace di fare di meglio e che la HBO saprà sopperire alla futura assenza di Sapochnik nella serie con una buona regia delle sue truppe. Inoltre, le squadre di Casa del Drago sono attualmente impegnati a finire gli effetti speciali per gli ultimi episodi della prima stagione e a scrivere la sceneggiatura per la già confermata stagione 2.

La sfida immediata rimane quella di affascinare gli spettatori per tutte le settimane a venire, soprattutto ora che il Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere arriva dalla parte di Amazon per competere. Incontra ogni domenica e venerdì per i prossimi due mesi per scoprire quale delle due serie andrà meglio.

Lascia un commento