fbpx

L’importante messaggio di amor proprio di Ashley Graham

Dimitrios KambourisGetty Images


    Il movimento “body positive” sta guadagnando sempre più importanza, anche grazie a figure come Ashley Graham, che si descrive come una “attivista per il corpo femminile” e una “campionessa delle curve”. Con i suoi messaggi di amor proprio, la modella americana ci incoraggia sempre ad accettare e amare il nostro corpo, indipendentemente dalle nostre dimensioni.

    Cinque mesi dopo aver dato alla luce i suoi gemelli, Ashley ha rilasciato ancora una volta un messaggio importante che tutti dovremmo leggere. Attraverso il suo account Instagram, la modella ha pubblicato un video che mostra la realtà del suo corpo dopo essere stata madre. Un corpo che, come è normale, ha accumulato cellulite, grasso localizzato o smagliature in alcune zone.

    “Sto postando questo video per tutte le mamme là fuori che non sono tornate e potrebbero non tornare mai più, e per chiunque abbia bisogno di ricordare che il proprio corpo è prezioso in tutte le sue forme. Questo è il mio corpo forte, cinque mesi dopo il parto… Sperando di normalizzare ulteriormente tutti i corpi in tutte le fasi della vita”, scrive Graham insieme alla clip.

    Senza dubbio, Ashley Graham è un riferimento da seguire, il tipo di ‘influencer’ di cui tutti abbiamo bisogno per prenderci cura della nostra autostima e capire che tutti i corpi sono belli. La modella è madre di tre figli con il marito Justin Ervin: Isaac, 2 anni, e i gemelli Malachi e Roman, 5 mesi, la cui nascita non è stata per niente facile. Come lei stessa ha rivelato, durante questo processo ha perso “litri di sangue” e non è stata in grado di camminare per quasi una settimana.

    Leggi  Kate Middleton prigioniera di palazzo? Il principe Harry crea problemi...

    Questo contenuto è creato e gestito da una terza parte e importato in questa pagina per aiutare gli utenti a fornire i propri indirizzi e-mail. Potresti essere in grado di trovare maggiori informazioni su questo e contenuti simili su piano.io

    Lascia un commento