fbpx

le prime opinioni sul dramma autobiografico di Steven Spielberg sono qui

I Fabelmanil prossimo film autobiografico di Steven Spielberg, sta ricevendo i suoi primi riscontri.

Il fondatore di Amblin reinvestirà nelle stanze buie. Dopo il flop dell’ultimo capolavoro di Spielberg Storia del lato ovestche lo ha dimostrato più e più volte il signore ha saputo creare momenti mozzafiato del cinematorna con I Fabelman. Questo prossimo lavoro promette di essere una favola autobiografica che ripercorre l’infanzia del regista.

Un genere di film che sta cominciando a esistere alla moda ultimamente. Non sappiamo come spiegarlo, ma c’è da credere che i registi si siano tutti passati parola. Dopo Pizza alla liquirizia di Paul Thomas Anderson, Tempo di Armaghedon di James Gray o il bardo di Alejandro González Iñárritu, è la volta del regista diE l’extraterrestre attingere a lui per far nascere un lavoro intimo e personale. Ma man mano che la tendenza prende forma, i primi pareri in merito I Fabelman appena caduto. Piuttosto commovente dramma o vano e tentativo di guardare l’ombelico? Giornale.

Tu che non vedi l’ora di leggere il primo feedback

“È il film più personale di Spielberg, uno che fa rivivere magnificamente i ricordi della sua infanzia e giovinezza con un generoso senso di malinconia e un dignitoso tocco di favola hollywoodiana”. Tomris Laffly – La playlist

“Spielberg ci ha dato così tanta magia durante la nostra vita e The Fabelmans diventa un altro dei suoi capolavori, ma questa volta ci mostra come quella magia è apparsa durante la sua vita”. Ross Bonaime – Collider

“The Fabelmans è Spielberg che impiega la sua vasta conoscenza cinematografica per creare una storia in cui tutto il suo cuore è impresso sullo schermo. È un blockbuster bello, evocativo e avvincente, perfettamente calibrato per ricordare agli spettatori il potere che può risiedere in un film”. Robert Daniels – Poligono

I Fabelman: foto, Gabriel LaBelleSpielberg, l’occhio nel cinema

“Semi-autobiografico e dedicato ai suoi defunti genitori, il film è un potente ricordo guidato dalle straordinarie interpretazioni di Michelle Williams e Paul Dano, a cui viene chiesto di camminare su una delicata fune tonale, offrendo il ritratto di un matrimonio imperfetto che è straziante in la sua sensibilità». Tim Grierson – Schermo ogni giorno

“Con The Fabelmans, Spielberg è alle prese con la propria mitologia e anche lui la riesamina. Non è esattamente come è stata la vita di Spielberg; è la versione di Hollywood, ed è appropriato”. Chris Evangelista – Slashfilm

“Perché questo è Spielberg, è tutto reso magnificamente, meticolosamente, ma non sopraffatto da un sentimento malinconico: un’ode infinitamente tenera, a volte emotiva alle persone che lo hanno cresciuto e alla singolare passione per il cinema che lo ha plasmato.” Leah Greenblatt – Entertainment Weekly

Foto Michelle WilliamsE così è nato Spielberg

“Potrei dire che questa epopea giocosa, completamente messa a nudo dall’autore, cerca di separare le memorie da un lato e l’intrattenimento popolare dall’altro, ma alla fine sembra ancora più determinato a conciliare i due: cos’altro sarebbe Steven Spielberg Il film definitivo sul divorzio riguarda se non una sorta di riconciliazione?” David Ehrlich – IndieWire

“Non tutte le autobiografie sono generose. Possono essere sorprendentemente a guardare l’ombelico o esasperantemente vanitose. Ma poiché c’è sempre stato un curioso vuoto nel personaggio pubblico di Spielberg – allegro e impegnato, ma mai del tutto noto – The Fabelmans sembra qualcosa come un regalo. ” Richard Lawson – Vanity Fair

“C’era sicuramente del potenziale, ma Spielberg, dandoci una versione leggermente esagerata di se stesso e della sua famiglia, i momenti più bui mancano di muscoli”. Benjamin Lee – Il guardiano

I Fabelman: foto, Paul Dano, Michelle WilliamsQuando il feedback è positivo

Come abbiamo potuto vedere, il primo feedback è molto incoraggiante. Se il carattere autobiografico della fiction porta tenerezza e sensibilità a questa favola hollywoodiana, il film convince grazie al vuoto che riempie. Lo rende possibile lo svelamento in pieno giorno dell’infanzia del leggendario registascopri di più sull’uomo dietro il mito. I Fabelman, sarebbe immergersi nell’intimità del regista dopo quasi 60 anni di esperienza. Il film hollywoodiano al suo meglio, un culmine, sia tecnicamente che in termini di drammaturgia.

Leggi  "Moltiplica 'Successione' per un milione e quella era la mia famiglia": 'House of Hammer', il documentario sulla caduta di Armie Hammer

Con Paul Dano e Michelle Williams nel cast che interpretano brillantemente i suoi genitori, il regista ci invita a entrare nel suo passato. per vedere meglio come il figlio discendente da questa coppia disfunzionale è riuscito a uscirne. Il risultato sarebbe un inno al cinema e al potere dell’immagine. Quindi, se come noi non vedi l’ora di scoprire l’ultima progenie cinematografica di Steven Spielberg, dovrai aspettare fino a quando 25 gennaio 2023 per vederlo nelle nostre sale.

Lascia un commento