fbpx

Le migliori serie Disney+ del 2022: le 10 anteprime essenziali

Per completare il rassegna dell’anno televisivo, oltre alle migliori serie internazionali e alle migliori spagnole che abbiamo visto nel 2022, è tempo di fare il punto sulle anteprime più straordinarie su ogni piattaforma. Dopo le classifiche di Netflix e HBO Max, ora è il disney+ turnoche ci ha lasciato una selezione di proposte variegate e di alta qualità.

Questa piattaforma riunisce nel suo catalogo le produzioni originali di Marvel, Star Wars, Hulu e fxil canale via cavo negli Stati Uniti che oggi produce i contenuti di fiction più interessanti, e che quest’anno è entrato in quattro delle dieci migliori serie, compresa quella che occupa la prima posizione.

Per vedere la tanto attesa stagione finale di Atlantache è stato meritatamente nella lista dei migliori dell’anno della maggior parte dei critici americani, dovrà aspettare fino a quando 13 gennaioche sarà quando sarà incorporato nel catalogo Star.

10. “Riavvia: la riunione”


Il ritorno di Steve Levitan dopo la fine di Famiglia modernaè questa commedia che segue il cast disfunzionale di una sitcom di successo dei primi anni 2000, che dovrà affrontare i propri problemi irrisolti e confrontarsi con media e pubblico molto diversi quando un giovane sceneggiatore gli propone di farlo un riavvio con se stessi.

Una storia divertente, intelligente e molto meta-referenziale sul mondo dello spettacolo, Hollywood e il vita davanti e dietro le quinte della troupe di una serie televisiva da una piattaforma di streaming, in questo caso Hulu, che è la casa originale di Riavviare.

9. “She-Hulk: l’avvocato She-Hulk”


Questa volta l’umorismo, quell’ingrediente che la Marvel aggiunge sempre alle sue ricette, sembra totalmente organico: Lei-Hulk È la serie più divertente del marchio fino alla data. Dove funziona meglio è negli spazi banali e irrilevanti in cui vediamo la vita quotidiana di un supereroe, perché grazie al talento di Tatiana Maslany, la perfetta She-Hulk, la serie non ha bisogno di un’apocalisse per attirare la nostra attenzione.

Jennifer Walters rompe la quarta parete in un metagioco in cui non siamo solo i suoi confidenti, ma ci riconosce come spettatori. Sa che vive in una serie, quindi la sua riferimenti metanarrativi sono divertenti e spiritosi. È la migliore serie Marvel e il suo episodio finale sarà nella lista dei migliori dell’anno.

Critica: ‘She-Hulk’, chi è il cattivo? Me lo stai chiedendo? il cattivo sei tu

8. ‘Wow, Sam.’


Non lasciarti ingannare dallo sfortunato titolo in spagnolo che ha ricevuto Singola femmina ubriaca. chiamala Wow, Sam. non solo non gli rende giustizia, ma è fuorviante, perché evoca una commedia folle e insipida, e questa proposta è una commedia drammatica accattivante che parla di argomenti seri come l’alcolismo con un po’ di necessario umorismo quotidiano e molto cuore.

Originale di Freeform, ha lo spirito ottimista, luminoso e affascinante delle serie simili Il tipo audaceche cosa diventano immediatamente luoghi felici, perché ci mostrano un mondo ambizioso in cui le persone possono trovare la versione migliore di se stesse quando trovano una rete di supporto. Una maratona che nutre l’anima.

7. “Il paziente”


Questo thriller psicologico di episodi di mezz’ora dai creatori di Gli americani È stata una rivelazione negli Stati Uniti. Un cocktail attraente che unisce il dramma e le sedute di En terapia e con la tensione e il terrore di Misery, in cui Steve Carell Interpreta Alan, uno psichiatra che viene rapito da un serial killer (Domhnall Gleeson), che gli chiede di frenare i suoi impulsi omicidi.

Sia Alan che gli spettatori lo accetteranno presto ci sono solo tre opzioni possibili: trovare il giusto trattamento per Sam per liberarlo, uccidere Sam e scappare o diventare un’altra delle sue molteplici vittime. Ti serviranno solo cinque ore per scoprire la risposta.

Critica: Un serial killer rapisce il suo psicologo per curarlo nel sorprendente ‘The Patient’

6.’Il vecchio’


Con tattiche di spionaggio della vecchia scuola, questa serie FX originale è un coinvolgente mix di Gli americani Y Patria. Jeff Bridges interpreta un convincente ex agente della CIA agile, intelligente e persuasivo nella conversazione, capace di battere uomini più giovani di lui nel combattimento corpo a corpo, grazie all’esperienza che deriva da anni di esperienza.

Dialoghi eleganti, una trama intrigante e visivamente molto stilosa, la proposta è completata da un calco in cui ogni pezzo è preciso e in cui il Amy Brennmann (Gli avanzi), Alia Shawkat (Festa di ricerca), Bill Hecks (Gli avanzi) Y hiam abbass (successione). Ora che l’abbiamo visto capiamo perché ha conquistato la critica americana alla sua prima.

Leggi  'Andor', l'origine di uno dei migliori film di Star Wars: "Quando iniziamo 'Andor', c'è solo un sentimento di ribellione" - TV6 News

Più: Jeff Bridges è un eroe d’azione in una delle migliori uscite del 2022

5. “Solo omicidi edilizi” – Stagione 2


Per la sua prima stagione ha ricevuto 17 nomination agli Emmy Award, ingiustamente nessuno di loro è andato a Selena Gomez, che forma un trio carismatico con Steve Martin e Martin Short, i suoi co-protagonisti e compagni di avventura nella serie.

Quella che è stata una delle serie rivelazione del 2021 è tornata con una seconda stagione che la conferma come una delle proposte più affascinanti e una delle commedie più in forma oggi in televisione. È uno dei must dell’anno.

Critica: ‘Solo omicidi nell’edificio’ T2 rimane fedele a se stesso e si conferma essenziale

4. ‘Andre’


su carta, Andor Avevo tutto contro di me. Le due precedenti serie di Guerre stellari Avevano deluso anche la maggior parte dei fan e la sua prima ha coinciso con il lancio delle grandi scommesse dell’anno: la casa del drago Y gli anelli del potereche ha monopolizzato, come previsto, tutti i riflettori.

Ma alla fine, e per merito proprio, la serie con protagonista Diego Luna è riuscita a distinguersi e sorprendere senza fare storie. Tony Gilroy ha trasferito lo spirito e il coraggio delle sue sceneggiature alla saga bourne alla versione più realistica della galassia mai rappresentata sul piccolo o sul grande schermo. Andor è diventato a sé stante uno dei grandi titoli mainstream nel 2022.

• Critiche: ‘Andor’, la serie che nessuno si aspettava e che ha conquistato critici, fan e spettatori al di fuori di Star Wars

3. “Per ordine del cielo”


In estate è arrivata su Disney+ una delle migliori miniserie dell’anno, ignorata dagli Emmy e anch’essa basata su fatti realmente accaduti: l’omicidio nel 1984 di Brenda Lafferty e del suo bambino, di cui membri della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi di I santi sono sospettati degli ultimi giorni.

profumato vero detective e un cast eccezionale capitanato da Andrew Garfield, Daisy Edgar-Jones, Sam Worthington e Wyatt Russellquesta storia sul fondamentalismo religioso e sul sistema patriarcale del mormonismo mette alla prova la fede del detective incaricato del caso (Garfield) e vi lascerà senza parole.

Critica: “Per comando del cielo”, Andrew Garfield brilla in questo vero crimine sui mormoni negli anni ’80

2.’L’abbandono’


A partire dal Chi è Anna un Ci siamo schiantatila serie basata su eventi reali sulle grandi aziende tecnologiche e i truffatori milionari che hanno recitato in copertine e poi sono caduti in disgrazia sono stati una tendenza nel 2022. Di tutte queste uscite, L’abbandono è la serie migliore di tutte. Con molta differenza.

Amanda Seyfred è spettacolare come Elizabeth Holmes, fondatrice di Theranos, un’azienda che ha sviluppato una macchina in grado di eseguire più test analitici da una singola goccia di sangue, che ha permesso di rilevare una moltitudine di malattie, tra cui il cancro. La sua azienda, valutata otto miliardi di euro, era destinata a cambiare l’industria medica, ma col tempo si scoprì che era tutta una grande truffa. Imperdibile e divertente.

Critica: ‘The Dropout’, una sinistra storia vera e una serie molto divertente

1.’L’orso’


A distanza di mesi dalla sua messa in onda negli Stati Uniti, ma già rinnovata per una seconda stagione, è arrivata in Spagna la serie FX che ha rivoluzionato critica e pubblico alla sua premiere di inizio estate; un dramma divertente, emozionante e intenso ambientato in una paninoteca che conquista subito il pubblico con episodi di soli 30 minuti, uno dei quali girato quasi interamente in sequenza.

Cristoforo Storer (Dickinson, Rami) firma una storia intelligente, divertente, cruda, tesa ed emotiva, con a Jeremy Allen Bianco spettacolare nel ruolo del titolo. Il protagonista di senza vergogna È il volto più riconoscibile del cast, ma gli attori che interpretano la famiglia disfunzionale dei lavoratori del ristorante brillano altrettanto brillantemente. È una delle serie dell’anno.

Critica: ‘The Bear’ è bello come dicono e può essere visto in 4 ore, la serie Disney+ è una delle migliori dell’anno

Lascia un commento