fbpx

Le chiavi di ‘Amsterdam’, il ritorno al cinema di David O. Russell con più stelle che cielo

Uno dei film che arriverà nelle sale questo venerdì è amsterdamun lungometraggio scritto e diretto da David O. Russell che ha anche un cast di lusso, guidato da Christian Bale, Margot Robbie, John David Washington, Anya Taylor-Joy, Mike Myers, Zoe Saldaña, Rami Malek e Robert De Niro.

È ambientato negli anni ’30 per raccontare cosa succede a tre amici molto cari, che accettano di proteggersi sempre, qualunque cosa accada. La vita prende una svolta per i due soldati e l’infermiera, che finiscono per vedersi in un caso di omicidio in cui sono i tre principali sospettati. Dovranno dimostrare di non essere colpevoli e affrontare uno dei più grandi segreti nella storia degli Stati Uniti.

SERIE E ALTRO | giornale specializzato in serie televisive e film. era presente alla conferenza stampa tenuta dal regista e dalle star, dove hanno parlato dell’esperienza di dare vita a questa storia e degli oscuri eventi reali che si celano dietro e che potrebbero aver cambiato il corso dell’era contemporanea.

[Rumbo a los Oscar: todo lo que se sabe de ‘Almas en pena en Inisherin’, lo nuevo de Martin McDonagh]

l’inizio della storia


Il regista e sceneggiatore del film David O. Russell ha ricordato con entusiasmo com’era dare vita a questa storia e alle sue origini, spiegando che “lui e Christian Bale erano entrambi molto interessati a creare personaggi originali con cui uscire. cominciato.”

“Abbiamo iniziato con un dottore e abbiamo iniziato a imparare dalla storia le circostanze insolite di questo dottore e dei suoi due migliori amici. Volevamo avere tre migliori amici che potessero gestire qualsiasi cosa, affrontare qualcosa di grande insieme. volevamo qualcosa di epicoè stato divertente e stimolante e anche quello far luce su una storia che avevamo in mente e che molte persone non conoscono”disse a O. Russell.

Personaggi che si innamorano

Christian Bale, Margot Robbie e John David Washington in “Amsterdam”.

Uno dei personaggi più interessanti amsterdam è quello della protagonista Valerie, che viene animata da Margot Robbie. La stessa attrice ha riconosciuto di aver avuto molto tempo per preparare il personaggio e di non aver mai avuto così tanto spazio in un film prima, non solo perché ha parlato a lungo con il regista di Valerie, ma anche perché la produzione ha dovuto essere paralizzata a causa alla pandemia.

“Ho avuto molto tempo per preparare Valerie. Forse troppo, a dire il vero. Ho iniziato a dipingere quadri e fare molta arte, come lei. E passare così tanto tempo a casa rinchiuso con l’arte è diventato strano. Ecco perché Valerie è così artistica e… così pazza.Robbie rise.

“Ad un certo punto, mio ​​marito è entrato nella stanza in cui mi trovavo e avevo pezzi di metallo e sangue finto e avevo il mio Super 8 e avevo una maschera e avevo tutte queste radiografie e cose pazze in giro e ha detto: ‘Penso che tu stia portando questo personaggio troppo oltre. Devi calmarti.” E io ero tipo “Va bene”, ha aggiunto.

[Isaki Lacuesta: “Con ‘Un año, una noche’ no quería hacer una historia sobre Bataclan ni sobre terrorismo”]

L’attrice ha anche confessato di essersi innamorata di lei, precisando che è un personaggio che “cammina al ritmo del suo stesso tamburo e per il quale il patto di amicizia con Harold e Burt è tutto”. Ha anche trovato alcune somiglianze con la sua vita personale, dicendo che ha “un trio molto stretto simile a questo e quello finisci per infondere parti di te stesso nei personaggi”.

Leggi  Il film d'azione Netflix aggiunge due (grandi) stelle al cast

Da parte sua, John David Washington ha rivelato che la stessa dinamica che si percepisce sullo schermo si è verificata anche dietro le telecamere. “La chiave per girare è stato affrontare il film con umiltà e ottimismo. Questo ha reso più facile abbassare la guardia, essere vulnerabile, provare qualsiasi cosa e cadere a faccia in giù… Perché sai che i membri del cast ti prenderanno in braccio. E Christian Bale è stato un grande leader in questo senso”.

i fatti reali

'Amsterdam' scava in un contesto reale per raccontare una storia di fantasia.

‘Amsterdam’ scava in un contesto reale per raccontare una storia di fantasia.

“Questi sono personaggi basati su alcune figure storiche, che hanno vissuto cose tremende insieme. E penso tutti i miei film parlano di questo in qualche modo e sono basati su eventi reali. O combattente, Fodere d’argento, Il trambusto americano o La gioiaparlano di estranei che trovano la loro strada e ragioni per amare la vita nonostante i problemi che devono affrontare”, ha affermato David O. Russell.

John David Washington ha anche ricordato com’è stato per lui rendersi conto di come vivevano le persone negli Stati Uniti in quegli anni e “la doppia vittoria che hanno vissuto gli afroamericani, che hanno dovuto lottare per il Paese in modo molto più intenso”.

[Léa Mysius: “‘Los cinco diablos’ es barroca porque es un mosaico de todas las cosas que me interesan”]

L’attore ha menzionato l’Amsterdam Newspaper, fondato da un uomo di colore ad Harlem, e ha osservato che “è stato in grado di aggrapparsi a quei piccoli dettagli, perché possono cambiare il modo in cui reagisci e rispondi ai co-protagonisti”.

Sullo sfondo storico del film, O. Russell ha deciso di essere specifico con il personaggio di Christian Bale, affermando che “è basato sul dottor Shields, che era un ufficiale che si è unito a quel reggimento”. Ha ricordato di aver guardato con l’attore le immagini dell’epoca e di aver detto “Guarda queste due persone che ballano insieme. Non ho mai sentito la loro storia e penso che nessuno l’abbia raccontataperché molte parti della storia non sono registrate”.

“Abbiamo preso parte della storia più esplosiva e affascinante registrata e l’abbiamo trasformata nel plutonio segreto da utilizzare come strumento drammatico. Poi abbiamo inventato l’amicizia di coloro che non sono mai stati realmente registrati e le persone che hanno incontrato lungo la strada. Perché Quella libertà e quel divertimento che un tempo avevano reso la vita degna di tutti loro quando hanno affrontato la morte”.ha affermato il regista.

Lascia un commento