fbpx

L’attore di Michael Myers rivela il suo omicidio preferito della saga

James Jude Courtney, l’interprete di Michael Myers nell’ultima trilogia Halloween, ha svelato il suo omicidio preferito nel franchise.

Dal momento che tutte le cose buone finiscono (anche quelle cattive del resto), il disuguale Halloween finisce ha concluso lo scontro tra Michael Myers e Laurie Strode, ancora interpretato dal grande Jamie Lee Curtis. Se sospettiamo che il franchising Halloween non è sepolto con quest’opera firmata David Gordon Green, il film chiude l’arco narrativo iniziato da John Carpenter nel 1978.

Per quanto riguarda l’ultima parte della trilogia, alcuni membri del team del lungometraggio hanno parlato dei punti che possono essere arrabbiati o sorprendenti. David Gordon Green ha sostenuto il salto temporale nella storia, necessario ai suoi occhi per lo scenario, e Jamie Lee Curtis ha evocato la fine che ha rischiato a suo avviso di irritare il pubblico. Tuttavia, anche James Jude Courtney, l’interprete di Michael Myers, è tornato al film e anche alla licenza con ScreenRant. L’attore ha colto l’occasione per parlare della sua scena del delitto preferita nella saga. E sorpresa, non ci gioca:

“La scena dell’omicidio di Bob nel primo Halloween, nel 1978, rimane la mia scena del delitto preferita, anche prima di tutte le mie scene di esecuzione. Questo omicidio, ai miei occhi, è stato così originale e così potente che per ricostruirlo ho intrapreso una missione, sia che indossassi la maschera o meno, ma soprattutto quando indossavo la maschera, una volta che la telecamera girava, ero non più me stesso. »

Pertanto, l’assassinio del personaggio di Bob Simms incarnato da John Michael Graham nel film di John Carpenter ossessiona e continuerà a perseguitare l’ultimo Michael Myers fino ad oggi. In un certo senso, l’attore rende anche omaggio alla leggendaria opera originale, mai eguagliata dai vari sequel e altri riavvii mentre d’altra parte, forse si rammarica della mancanza di fantasia nella messa in scena di David Gordon Green. Nel regista spesso manca l’inventiva, a differenza di John Carpenter, che riesce a sorprendere il pubblico con le sue idee provenienti da altrove. In effetti, il cinema di genere contemporaneo è da tempo diventato lo sfortunato orfano del genio del regista di La cosa.

Quindi con questa affermazione, James Jude Courtney esprime un solo desiderio, vedere di nuovo il film di John Carpenter. Resta da vedere dalla vostra parte se vi viene voglia di scoprire la parte finale firmata David Gordon Green, Halloween finisce, in mostra dal 12 ottobre 2022.

Leggi  'The Witcher' è temporaneamente senza il suo protagonista: le riprese della stagione 3 sono paralizzate e la premiere potrebbe essere ritardata

Lascia un commento