fbpx

La Warner ha tre piani per affrontare i problemi di Ezra Miller

Mentre l’attore Ezra Miller continua a fare notizia dopo titolo con gli arresti e il suo comportamento controverso, il destino di Veloce Appendere a un filo. Il film DC Universe doveva essere presentato in anteprima 23 giugno 2023ma la pressione continua a crescere e Warner Bros. Discovery sta già valutando diverse opzioni per affrontare questa situazione.

Proprio questa settimana, la polizia del Vermont gli ha chiesto di comparire in tribunale dopo aver commesso a presunta rapina ad abitazione privata, e visto che l’arti suoi atti criminali non sembrano essere corretti e la casa di produzione ha deciso di prepararsi a tre possibili scenari.

Tre possibili opzioni per affrontare lo stesso problema

Prima di tutto, una delle opzioni che potrebbero verificarsi è quella l’attore cerca un aiuto professionale e psicologico. In effetti, sembra che stia già accadendo e la Warner è già stata informata che la madre di Miller si incontrerà con lui per supportarlo durante il processo. Nel caso in cui questo sia il caso, l’azienda intende che Miller conceda un’intervista pubblica, dove spiega il comportamento degli ultimi anni.

La seconda opzione sarebbe che Ezra Miller alla fine non cerchi l’aiuto di cui ha bisogno. Se ciò dovesse accadere, il nuovo piano Veloce sarebbe ancora in esecuzione, ma con a campagna pubblicitaria per il lungometraggio che ridurrebbe la presenza dell’attore per quanto possibile.

Lo scenario peggiore sarebbe l’ultimo: che Miller continui ad agire in questo modo. In questo caso, La Warner cancellerebbe Veloce Definitivamenteche sarebbe una mossa senza precedenti, dal momento che è costata 200 milioni di dollari.

Leggi  un trailer per la serie horror di Netflix

Lascia un commento