fbpx

La serie spagnola che ha superato ‘Stranger Things’ in cima a Netflix e che nessuno si aspettava – Serie di notizie

Tra i 10 titoli più visti in Spagna sulla piattaforma “streaming”, è stata lanciata una nuova e avvincente fiction: “Intimacy”.

Come previsto, la quarta stagione di cose strane ha spazzato via il suo arrivo su Netflix. Un successo dimostrato dai dati nella sua prima settimana di rilascio con 286.790.000 ore visualizzate a livello globale, secondo la piattaforma di streaming. Anche in Spagna, la nuova puntata della nota serie non è andata così male. Tuttavia, negli ultimi giorni c’è un titolo spagnolo che lo ha superato nella top 10. Si parla Privacyuna delle migliori produzioni originali di Netflix Spagna.

Dopo il successo di antipasti, La rapina di denaro o benvenuto nell’Edenora è la volta di un’altra serie spagnola caratterizzata dall’essere molto avvincente ed esigente. Senza che nessuno lo vedesse arrivare, la fiction con Itziar Ituño, Patricia López Arnaiz, Verónica Echegui e Ana Wagener è scivolata al secondo posto tra le più viste su Netflix nel nostro paese. Dietro la sesta stagione di Peaky Blinders e, con sorpresa di molti, in vista della quarta stagione di cose strane.

Ma c’è di più. Privacy È stato presentato in anteprima venerdì scorso, 10 giugno, e in soli due giorni ha raggiunto 15.900.000 di ore di visualizzazione. In questo modo, la serie creata da Verónica Fernández e Laura Sarmiento si è posizionata nel 4° posto nella Top 10 delle serie non anglofone di Netflix dietro a madre perfetta, ali dell’ambizione Y antipasti -che continua a guidare la lista per una settimana-.

‘Intimacy’, una serie Netflix avvincente che “risveglia le coscienze e ti invita a uscire dal silenzio”

Leggi  "E' aberrante considerare che c'è violenza di genere solo se ci sono tracce di violenza fisica"

COS’È ‘INTIMITÀ’

La serie avvincente inizia con il perdita di un video di sesso sulla spiaggia di un politico con un futuro promettente, Malen Zubiri (Ituño). La polemica danneggia completamente la sua immagine pubblica e incide sulla sua vita familiare, ma la protagonista si armerà di coraggio e forza per andare avanti. La sua storia si intreccia con quella di Ane (Echegui), una giovane donna che si è suicidata per un evento simile, e la cui sorella Begoña (López Arnaiz) chiede giustizia. Entrambi gli eventi saranno indagati da Alicia (Wagener), ispettore esperto in questi casi.

Privacy è una di quelle serie che stimolano la moralità sociale, che è in grado di sensibilizzare e questo fa appello al sorellanza. Un mix tra dramma e ‘thriller’ perfetto per gli amanti della suspense. Inoltre, ha una sceneggiatura squisita accompagnata da 10 spettacoli in cui Ituño si distingue, attraversando lo schermo ad ogni ripresa.

Lascia un commento