fbpx

La serie è ispirata a una storia vera?

Scopri se Baby Fever è ispirato a una storia vera su Netflix!

Baby Fever è disponibile su Netflix! Se vuoi se Baby Fever è ispirato a una storia vera, continuare a leggere! La ragione per cui febbre del bambino, creato da Nikolaj Feifer, funziona così bene è Josephine Park. Dalla prima volta che la vediamo, sappiamo che interpreta il ruolo di Nana, una donna che prova sicuramente dei sentimenti mentre si avvicina alla quarantina.

Ha una professione in cui aiuta le donne a concepire, ed è molto brava in questo, ma finisce per sentirsi un po’ vuota essendo single. Ma non è spinta ad agire finché non si rende conto che il suo tempo di gravidanza sta finendo e colui che è scappato è tornato nella sua vita. Per conoscere la spiegazione della fine della stagione 1, leggi questo.

Tutte queste emozioni sono visibili nella performance di Park. È ambivalente, poi triste, poi di nuovo ambivalente. Ama il suo lavoro, anche se la fa sentire vuota. È brava con i bambini, come si vede quando interagisce con il figlio di Simone. Per sapere tutto sull’uscita della stagione 2, leggi questo.

E quando Mathias torna nella sua vita, puoi vederla accendersi al pensiero che c’è speranza, per quanto breve, che una relazione appagante sia all’orizzonte. Tutta questa storia ti fa provare emozioni e probabilmente vorresti sapere se Baby Fever è ispirato a una storia verati diciamo tutto noi!

Baby Fever è ispirato a una storia vera?

No, Baby Fever non si basa su una storia vera. Tuttavia, ci sono storie molto più bizzarre che appaiono sui giornali quando si guarda all’industria della donazione di sperma, e quindi la storia può sembrare strappata dalle pagine di un giornale. Per scrivere la storia, il team creativo potrebbe essersi ispirato alla fiorente industria della donazione di sperma in Danimarca. Secondo alcuni media, lo sperma dei danesi è il più richiesto dai residenti britannici.

Leggi  Questo è Felipe Londoño nella vita reale: un avventuriero dalla Colombia a 'Entrevías'

A parte il flusso dell’ospedale, che sembra naturale e popolato da vari casi di pazienti, la storia rimane di fantasia. La serie appare reale solo quando i personaggi sono più vulnerabili e i membri del cast sono più espressivi. A parte questo, la serie ritrae tutti i dettagli del mercato della donazione di sperma.

Il sistema è piuttosto rigido, soprattutto da quando la Danimarca ha inasprito le regole nel 2012, il che spiega la gravità delle ripercussioni delle azioni di Nana. Tuttavia, sebbene realistico, Baby Fever non si basa su una storia vera!

Lascia un commento