fbpx

La Paramount e Tom Cruise vivono le loro guerre in streaming per la premiere di “Mission Impossible” 7

Abbiamo Tom Cruise per un po’. Non è stato ancora rilasciato Top Gun: Maverick e la Paramount sta già promuovendo la sua nuova collaborazione con il recente vincitore di una Palma d’Oro ad honorem al Festival di Cannes. Mission Impossible: Condanna a morte. Prima parte uscirà in tutto il mondo il 14 luglio 2023 dopo quattro ritardi, anche se il grande mistero è come lo studio hollywoodiano e la star raggiungeranno un accordo sulla premiere del settimo capitolo della saga su Paramount +. Il primo trailer è già online ed è semplicemente spettacolare.

Durante la sua visita trionfante nella città francese, Cruise lo ripeté più e più volte il cinema è il suo amore e la sua grande passione, insistendo sul fatto che va ancora al cinema (nascosto sotto un berretto) a guardare film con il pubblico. “In loro ti senti parte di una comunità, condividi l’esperienza. Conosco il business, ma mi piace l’esperienza di fare film per il grande schermo. e con una lunga corsa in cartellone”. Data la possibilità che il sequel di top Gun era stato rilasciato in streaming a causa della crisi della mostra durante la pandemia, il tre volte candidato all’Oscar è stato chiarissimo: “Non accadrà mai”.

L’attore e produttore rappresenta la resistenza in un settore in cui anche Leonardo DiCaprio ha accettato di recitare in un film per Netflix, non guardare in alto. Aggrappandosi a una carriera di straordinario successo durata quattro decenni, quando Cruise è stato cortesemente informato dai leader della Paramount che Missione impossibile: condanna a morte avrebbe raggiunto il servizio di streaming dello studio 45 giorni dopo la sua uscita nelle sale, lo studio ha gridato e rifiutato categoricamente, come spiegato in un articolo rivelatore di The Hollywood Reporter sulla delicata gestione di un controllore così redditizio, esigente e come la star di alcuni bravi uomini.

Tom Cruise ha ricevuto a sorpresa la Palma d’oro onoraria al Festival di Cannes

Secondo Cruise, per un film essere disponibile in streaming così vicino alla sua uscita nelle sale è come incoraggiare il pubblico a rimanere a casa. e aspetta di vederla a casa. “Per lui, pubblicarlo 45 giorni dopo equivale a pubblicarlo lo stesso giorno”, ha spiegato una fonte dello studio. Il massimo che il leader di un franchise ispirato alla popolare serie TV degli anni ’60 sembra disposto ad accettare è di tre mesi, una cifra inaccettabile per un’azienda che ha un disperato bisogno del suo marchio Paramount+.

Di fronte alla minaccia che gli avvocati entrassero in scena e ostacolassero le riprese dell’ottavo capitolo del franchise, sia la star che lo studio hanno concordato di posticipare la decisione fino alla post-produzione della prima parte di Missione impossibile: condanna a morte ha finito. Il problema è che anche Cruise non sembra disposto o preparato a distribuire un film che ha subito numerose battute d’arresto nella sua caotica produzione, comprese fino a cinque interruzioni delle riprese dovute alla pandemia.

quando sembrava così il film più costoso della storia della saga (290 milioni di dollari a partire, cifra che supera di oltre 100 milioni in più il budget più alto di Missione impossibile ad oggi) era quasi finito, il regista Christopher McQuarrie e l’attore ha deciso che era spettacolare serie di pezzi – insieme di pezzi ambientato in un sottomarino avrebbe anche fatto parte del settimo film, invece di apparire direttamente nella puntata successiva, come previsto.

Leggi  Celebriamo la premiere su HBO Max di "The House of the Dragon" con un "watch party" su ElStream - Notizie sulla serie

'Fallout', il sesto film della saga di 'Mission Impossible', è il più alto incasso di tutti con quasi 800 milioni di dollari.

‘Fallout’, il sesto film della saga di ‘Mission Impossible’, è il più alto incasso di tutti con quasi 800 milioni di dollari.

Dopo più di due anni di riprese movimentate, La Paramount sta ancora aspettando di vedere un montaggio completo del film e una sceneggiatura per l’ottavo film che permette di chiudere il budget di quello che in teoria sarà il culmine di un franchise iniziato nel 1996 per mano di Brian de Palma e attraverso il quale sono passati registi prestigiosi come John Woo, JJ Abrams e Brad Bird.

La coppia di collaboratori, il cui primo film risale al 2008 con Valchiriaè ossessionato dall’idea di offrire agli spettatori un’esperienza indimenticabile. Qualunque cosa serva, anche se i soldi non arrivano direttamente dalle tue tasche. “Non è sempre il massimo per il budget, ma [Tom] è incredibilmente perfezionista ed è disposto a dedicare un’enorme quantità di tempo e sforzi in ogni aspetto [de una película]”, ha riconosciuto una fonte vicina al film di spionaggio.

Cruise è consapevole di quanto siano importanti i suoi film per uno studio affamato di proprietà intellettuale e pali della tenda che consente loro di competere testa a testa con i grandi nomi di Hollywood. L’attore non ha problemi ad esercitare il suo potere, come è diventato chiaro quando ha impedito alla Paramount+ di sviluppare nuove serie televisive ispirate a marchi ad essa legati come Giorni di tuono Y Missione impossibile.


Il risultato commerciale nei cinema di Top Gun: Maverick Può essere fondamentale quando si tratta di raggiungere un accordo tra le due parti sulla premiere in streaming della nuova avventura di Ethan Hunt. Qualunque cosa accada a quello, Cruise farà tutto il possibile per proteggere la finestra del film del settimo Missione impossibile. A 59 anni, è uno dei pochi attori di Hollywood che fa ancora soldi non appena un film inizia a fare soldi nelle sale. Gli esperti stimano che la star di solito guadagni più soldi dai suoi film rispetto agli studi che li finanziano.

Un vecchio collaboratore dell’attore ha spiegato nella stessa relazione come si risolvevano le trattative tra Cruise e i boss di Hollywood. “Tom dice quello che vuole e lo studio dice quello che vuole. E poi Tom ottiene ciò che ha chiesto”. Mentre aspettiamo di scoprire il risultato di questa guerra fredda che parla del naufragio del treno tra il passato e il futuro del business, gli spettatori possono intuire cosa accadrà con il travolgente primo trailer di Mission Impossible: Condanna a morte appena rilasciato dalla Paramount. Vediamo chi è in grado di battere una delle più grandi star della storia dopo averlo visto.

Lascia un commento