fbpx

Kim Kardashian ha danneggiato il vestito di Marilyn Monroe: la verità svelata!

Ha intenzione di ripristinare la sua immagine. Kim Kardashian ovviamente ha ricevuto le critiche per l’abito che ha indossato al Met Gala. In realtà, non è l’abito prezioso che ha attirato critiche su di lei, ma piuttosto quello che ha fatto con esso. Il celebre vestito è, infatti, quello indossato da Marilyn Monroe nel giorno del compleanno del presidente Kennedy. Problema: nelle foto pubblicate a posteriori erano stati osservati diversi diamanti, oltre ad uno strappo nella parte bassa della schiena. Quindi Kim Kardashian avrebbe rovinato il prezioso oggetto da collezione? Assolutamente non secondo l’azienda proprietaria dell’abito!

Kim Kardashian è stata presa di mira per aver indossato l’abito “Happy Birthday”, ma il fatto è che non ha danneggiato in alcun modo il capo nel breve tempo in cui è stato indossato al Met Gala“, ha reagito il Museo di Ripley, società che raccoglie opere d’arte e di cultura (acquirente dell’abito per la bella cifra di 4,8 milioni di dollari), che ha voluto chiarire.Un certo numero di cuciture sono tirate e consumate. Ciò non sorprende data la delicatezza del materiale. Ci sono delle pieghe sul retro, vicino ai ganci e agli occhiellihanno detto gli stessi rappresentanti.

Categorico, Amanda falegname, il vicepresidente di Ripley’s si è persino fatto avanti per chiarire le cose. “Dal fondo dei gradini del Met, dove Kim ha infilato l’abito, fino alla cima dove è stato restituito, l’abito era nelle stesse condizioni” affermò infatti. Ricorda che la star aveva effettuato una dieta draconiana per entrare nell’abito sublime.

Leggi  Kate Middleton Splendida in bianco Alexander McQueen Blazer Ensemble, insieme a Royal William

L’informazione è stata firmata Scott Fortner, una famosa collezionista e fan di Marilyn Monroe, indignata per la scelta dell’azienda Ripley di far indossare l’abito. Lui e un suo amico avevano anche pubblicato una serie di foto che mostravano diversi difetti dell’abito. “Tanto per mantenere “l’integrità e la conservazione del mantello”, ne è valsa la pena?“ha chiesto la comunità dei collezionisti.

Lascia un commento