fbpx

Keanu Reeves vuole dirigere il film adattato dai suoi fumetti BRZRKR

Keanu Reeves vuole dirigere lui stesso il film adattato dal suo fumetto, BRZRKR.

Icona del cinema di genere hollywoodiano, Keanu Reeves si è anche affermato come una formidabile macchina di marketing. L’attore gestisce perfettamente la sua immagine e la distribuisce attraverso tutti i canali disponibili, giocattoli ovviamente, ma anche videogiochi o addirittura fumetti. Quello che ha trovato il ruolo di Neo nel missile Matrix Resurrezioniha prestato le sue fattezze anche al personaggio di Johnny Silverhand a beneficio dell’emblematico videogioco di CD Projekt, Cyberpunk 2077 così come il protagonista del fumetto BRZRKR.

E precisamente l’attore ha lavorato come co-sceneggiatore per questo fumetto che racconta la lotta condotta da un guerriero immortale attraverso i secoli (no, non è montanaro). Molto rapidamente, Netflix ha acquisito i diritti del fumetto per adattarlo sotto forma di una serie animata, ma anche di un lungometraggio con Keanu Reeves ovviamente come interprete principale. Tuttavia, mentre Mattson Tomlin, sceneggiatore del progetto, ha rivelato su Twitter di aver completato una prima versione della storia, l’attore ha recentemente affermato che stava valutando la possibilità di mettersi dietro la macchina da presa per l’occasione.

Un annuncio non sorprendente poiché per il momento il lungometraggio non ha un regista ufficiale. L’attore ha detto alla rivista Collisore, che le sue possibilità di dirigere il film stesso erano di circa il 33%. Andate a capire come il signore ha calcolato questo caso, ma senza raggiungere la certezza assoluta, la probabilità di vedere Keanu Reeves ai comandi dell’adattamento dei suoi fumetti non è quindi trascurabile.

Leggi  Cattivissimo me 3: recensione negativa

Se questa ipotesi si concretizzasse, Keanu Reeves officierebbe come regista per la seconda volta dal 2013 e il suo Uomo del Tai Chi, tutt’altro che indimenticabile. Per così dire, il regista di Keanu Reeves non era riuscito a padroneggiare la sua narrazione durante le riprese di questo film di arti marziali occidentalizzato. E lo è senza dubbio perché, dopo questo fallimento, si può legittimamente dubitare della sua capacità di portare sullo schermo la propria creazione.

Con questo film, Keanu Reeves ha spazzato via i principi della narrazione con un pugno.

Ma, al di là del brutto ricordo lasciato Uomo del Tai Chi, possiamo anche temere un adattamento sotto forma di autopromozione votata all’unica gloria personale del suo autore. Nonostante Keanu Reeves non mostri un ego simile ad altre celebrità, questo tipo di progetto potrebbe trasformarsi rapidamente in un delirio megalomane, soprattutto in un contesto del genere: quello di indossare un’opera già dedicata alla sua immagine.

C’è da sperare che questi presupposti siano di cattivo auspicio (o anche il nostro turpiloquio) e che se Keanu Reeves prendesse il timone del film BRZRKR, ne uscirà un lavoro entusiasmante. Fino ad allora, Keanu Reeves sarà il protagonista John Wick 4 la cui uscita è ancora prevista per il 22 marzo 2023.

Lascia un commento