fbpx

Jordan Peele rivela indizi intriganti sul suo film horror di fantascienza

Dopo uscire e NoiJordan Peele ha qualcosa in serbo per noi Booil suo nuovo film horror e di fantascienza.

Per quanto riguarda i film horror, la prima metà del 2022 ci riserva delle belle sorprese Uomini, Gli innocenti o I crimini del futurosenza dimenticare Artù, maledizione (Stiamo scherzando ovviamente). Ma dal lato della fantascienza pura e dura, il meglio deve ancora venire poiché presto uscirà in Francia Tutto ovunque tutto in una volta, Predadirettamente su Disney+ e poi ovviamente un certo Avatar 2.

Per il suo prossimo film intitolato Boo, Jordan Peele ha deciso di proporre un’opera a metà strada tra horror e fantascienza, tanto da emozionarci. Nel 2017, l’attore e comico ha sorpreso tutti con il suo orribile e ipnotico uscire, la sua prima produzione in assoluto, che gli è valsa l’Oscar per la migliore sceneggiatura originale. Ha confermato di nuovo il suo talento due anni dopo con Noiche lo ha reso uno dei registi di genere più bancabili. Tutti quindi lo aspettano al turno per il suo prossimo filmche si è recentemente rivelato in un trailer finale selvaggio.

occidentale-orribile-fantascienza

L’uscita si avvicina rapidamente, il regista è stato impegnato per alcune settimane in confidenze sul suo nuovo lavoro. Quindi, dopo averlo promesso Boo sarà una “esperienza immersiva” di fantascienza, si è dato alla rivista Essenza su un punto essenziale del suo film:

“È così difficile essere considerato un pioniere dell’horror nero [des films d’horreur réalisés par des cinéastes noirs qui souvent mettent en scène des réalités liées au racisme, ou des expériences propres aux personnages noirs, ndlr], perché anche se l’orrore legato al razzismo è molto reale, è difficile fare un film di questo tipo, che non sia traumatico e deprimente.

Mentre preparavo questo terzo film dell’orrore con protagonisti neri, mi sono reso conto che il film doveva anche riguardare la gioia che deriva dall’essere neri, per adattarsi a ciò di cui il mondo ha bisogno in questo momento. Ecco perché c’è una variazione nelle tonalità del film, perché volevo sicuramente offrire l’horror, ma volevo anche dare ai personaggi il potere, l’avventura, la speranza, la gioia e il piacere che meritano.

No: foto, Steven YeunSteven Yeun, Il Magnifico

Penso che una delle cose del film sia che, in un certo senso, trascende il genere horror. Le prime immagini in movimento di Eadweard Muybridge ritraevano un uomo di colore su un cavallo, che era stato completamente cancellato dalla storia e dimenticato. No è in parte una risposta, e una celebrazione di ciò, è la prova che possiamo essere le star dei film horror sì, ma anche film d’avventura, film d’azione, film comici, ecc.

Promettendo di incrociare generi e toni, Jordan Peele ci fa venire l’acquolina in bocca ancora di più e promette anche di affrontare temi toccanti, ma questo lo sospettavamo già un po’. Più che una semplice rivisitazione del film di fantascienza basato su astronavi e UFO, Boo potrebbe essere l’opera più commovente di Jordan Peele. Per sapere se la promessa sarà mantenuta, ci vediamo il 10 agosto 2022 nelle sale.

Leggi  Vader al timone di Disney+?

Lascia un commento