fbpx

Jane Foster è davvero morta?

Scopri se Jane Foster alias Mighty Thor è davvero morta in Thor Love and Thunder!

Thor Love and Thunder è uscito il 13 luglio 2022 al cinema! Se vuoi sapere se Jane è davvero morta, continuare a leggere! Quando la Marvel lo ha annunciato Natalie Portman sarebbe tornato a far parte del cast di Thor: Amore e tuono al San Diego Comic Con nel 2019, i fan erano entusiasti. Per scoprire quando uscirà Thor 5, leggi questo.

Non solo il nuovo film sarebbe stato diretto da Taika Waititi, che ha diretto il film Thor: Ragnarok, ma sembrava anche Thor: Amore e tuono riprenderebbe una trama amata dai fumetti, in cui Jane Foster prende il martello di Thor e si trasforma in una versione della stessa Thor, mentre combatte il cancro. Per scoprire come Natalie Portman sia così muscolosa, leggi questo.

I fan avevano ragione: Natalie Portman sta prendendo il posto di Chris Hemsworth come dio. In Thor: Amore e tuono, Jane Foster si trasforma temporaneamente in Mighty Thor mentre soffre di cancro. Il cast è ricco di stelle oltre a Portman e Hemsworth, troviamo Christian Bale, Tessa Thompson, Russell Crowe e molti altri ma il jane di Portman è il cuore emotivo del film. E non sembra uscirne viva. Allora Jane Foster è davvero morta alla fine di Thor Love and Thunder?

Jane Foster è davvero morta alla fine di Thor Love and Thunder?

Sì, Jane Foster è morta alla fine di Thor Love and Thunder. Tuttavia, muore seguendo le sue convinzioni, essendo utile e salvando vite sul campo di battaglia. Quello che poi ci lascia perplessi è la scena post-generica in cui troviamo Jane Foster nel Valhalla.

La scena post-crediti di Thor Amore e Tuono non dà molte indicazioni su cosa potrebbe significare Jane Foster e Heimdall. Mentre la maggior parte delle scene post-crediti nell’MCU servono a organizzare future uscite dei personaggi, alcune servono a mostrare come finisce l’arco di un personaggio. Tuttavia, diversi elementi chiave della scena post-crediti di Thor: Amore e tuono, in particolare il cameo di Idris Elba nei panni di Heimdall, suggerisce che i due personaggi potrebbero non esserlo morto davvero.

Leggi  Tokyo Vice: critiche non abbastanza nere su Canal+

Le regole precise per il Valhalla dell’MCU non sono chiare, ma afferma che per entrare nel Valhalla devi morire in battaglia. Jane è morta continuando a combattere affinché Gorr facesse la cosa giusta, anche se non stava combattendo fisicamente. Il fatto che si disperda in schegge d’oro, come fece Odino, annuncia il suo viaggio nel Valhalla, e sebbene non fosse un dio o un asgardiano, c’è un precedente nei fumetti in cui i mortali sono ritenuti degni del Valhalla.

Sebbene Jane Foster potrebbe tornare all’MCU in futuro, nonostante la sua morte Thor: Amore e tuono, ci sono diversi modi e gradi in cui ciò potrebbe accadere. Nei fumetti Marvel, Thor si rifiuta di accettare il La morte di Jane e usa il potere immagazzinato in Mjolnir, combinato con quello di Odino (che incontra Jane alle porte del Valhalla) per riportarla in vita.

Nei fumetti, jane diventa anche una Valchiria dopo aver perso Mjolnir, e poiché sono quelli che aiutano le anime perse a trovare il Valhalla, è possibile che l’MCU lo consenta jane tornare come una Valchiria che può andare e venire dal Valhalla come desidera. Potrebbe essere facilmente aggiunta una serie TV Disney+ che potrebbe anche esplorare in modo specifico gli exploit di Jane e Heimdall nel Valhalla e lavorare per tornare nello stesso modo in cui è stato annunciato Agatha: House of Harkness.

Lascia un commento