fbpx

“In fondo, veniamo morsi da Zulema e Saray”: ‘Sagrada Familia’, la serie che riunisce di nuovo Najwa Nimri e Alba Flores – news serie tv

La nuova serie di Manolo Caro, creatore de “La Casa de las Flores”, debutterà su Netflix venerdì 14 ottobre, con un cast di lusso composto da Najwa Nimri, Alba Flores, Macarena García e Álvaro Rico, tra gli altri.

Manolo Caro è il creatore del successo La casa dei fiori. Dopo la sua fine, ha continuato a lavorare per Netflix creando altre serie come qualcuno deve morire, C’era una volta… ma non più e adesso Sacra Famigliache raggiunge la piattaforma questo venerdì 14 ottobre.

La serie è ambientata Fuente del Berro, uno dei quartieri più ricchi di Madrid E dove niente è come sembra. Una nuova famiglia arriva lì per rivoluzionare la vita apparentemente tranquilla dei vicini. Tra loro Gloria (Nimri), che nasconde un segreto che, se venisse alla luce, potrebbe mettere in pericolo i suoi tre figli.

Ciò nonostante, Gloria riesce a stabilire una forte amicizia con altre tre donne con cui, inevitabilmente, ruota intorno alla maternità. Ma lo si fa da diversi punti di vista, dove ognuno di essi ha i suoi problemi e le sue possibili soluzioni.

Il cast principale è composto da Najwa NimriÁlex García, Alba Flores, Macarena Gómez, Carla Campra, Álvaro Rico, Ella Kweku e Iván Pellicer. In occasione della sua premiere, SensaCine ha potuto parlare con i suoi protagonisti e creatore in modo che possano spiegarci cosa c’è di speciale nella Sagrada Familia rispetto ad altre serie originali Netflix o come sia stata quella riunione tra Alba Flores e Najwa Nimri dopo Vis a Vis e La casa di carta.

Cosa rende unica la “Sagrada Familia”?

Su cosa evidenziare, tutti sono d’accordo su una cosa: Manolo Caro. il creatore di La casa dei fiori ha un tocco speciale che pochissimi creatori hanno e Sacra Famiglia ripete quello schema che ha trascinato i suoi lavori precedenti. Ecco come lo spiega la stessa Najwa Nimri:

Ha la paternità. È fresco. Non è semplice intrattenimento, c’è la paternità. Per me c’è un autore dietro. Davvero, a parte gli attori che sono fighi, è una reinvenzione della telenovela, si può dire

Il motivo per cui mi sono unito a ‘Sagrada Familia’, oltre ad avere un cast meraviglioso, è che ha un thriller, un mistero, un dramma familiare, che tutti abbiamo, in modo che tutti possano identificarsi con esso”, spiega Ella Kweku, che interpreta una donna che vuole adottare. “Ed è anche una storia molto particolare, soprattutto il modo in cui è raccontata, che ovviamente è il punto di vista di Manolo Caro. Quando l’ho visto sono rimasto molto sorpreso perché è vero che dalla sceneggiatura al vederlo sullo schermo cambia molto. E penso che sia molto diverso da quello che è uscito ora, specialmente quello. Ed è perché ha quel tocco di Manolo Caro

Macarena Gómez spiega anche che lo è maternità sotto vari punti di vista, qualcosa che non è stato trattato nelle serie televisive, ma nei film, con un tipo di suspense molto speciale: “Si occupa molto bene della questione delle apparenze. E c’è qualcosa di molto prezioso nella serie che genera grande suspense. Tra capitolo e capitolo hai un bisogno urgente, non tanto di sapere cosa accadrà, ma cosa pensa ogni personaggio, qual è il conflitto interno che ogni personaggio ha. Ed è quello che mi ha catturato di più

Leggi  Il principe Harry e Meghan Markle, protagonisti di un galà: l'enorme cifra da spendere per incontrarli...

Una proposta originale

Netflix

Carla Campra e Álvaro Rico nella Sagrada Familia

Álvaro Rico si esibisce in Sacra Famiglia un giovane benestante di famiglia benestante che finisce per innamorarsi della figlia di Gloria, interpretata da Carla Campra. Ma non è il tipico ragazzo ricco, ma un ribelle con un gruppo musicale, qualcosa che ha molto attratto Rico per esserne un amante. Sapendo suonare la chitarra, chiese a Manolo Caro di poter suonare dal vivo in una scena, cosa che alla fine non era possibile:

Quello che mi piace davvero di lui, per esempio, quella cosa di lui è che, anche se viene da una famiglia benestante con un certo prestigio, è un ribelle e vuole essere fuori da tutto questo e vuole essere un rocker. Un Nirvana. Mi piace perché in un certo senso sono anche un grande amante della musica e ho una famiglia di musicisti, è stato come fare un piccolo tributo a questo. Non mi ha permesso di suonare dal vivo, ma gliel’ho suggerito. Perché il personaggio ha una band e gli ho detto che suonavo la chitarra e cose del genere e ho detto: “Perché non lo registriamo con una band dal vivo?” Devo dire che alla fine sta pensando a tutta la serie e non che voglio passare due minuti a suonare dal vivo nella serie e mi sarebbe piaciuto. Ma non è stato fatto alla fine

La riunione Alba Flores e Najwa Nimri

Alba Flores e Najwa Nimri sono sinonimo di grandi attrici e ancora di più se lo fanno insieme. Ciò è stato dimostrato in Vis a Vis e in La rapina di denaro. E ora si incontrano di nuovo Sacra Famiglia e non hanno nascosto che aver già lavorato insieme prima ha reso molto più facile per loro svolgere le interazioni che hanno nella serie Manolo Caro:

Non sono obiettivo con Alba. Perché è che già rido in qualche modo”, spiega Najwa Nimri. “Abbiamo anche molta vita dopo le riprese, quindi ogni volta che finisci, continuiamo a spettegolare. Abbiamo una scena in cui il mio ciuccio mi becca… ma quando l’inquadratura è stata tagliata abbiamo continuato a tirare il ciuccio. Sullo sfondo mordiamo il rotolo Zulema e Saray. Andiamo in profondità. Ci siamo davvero arrabbiati. Potremmo davvero colpirci a vicenda. Non lo so, è la mia anima gemella da 15 anni che ho incontrato ora


Netflix

Najwa Nimri come Gloria in Sacra Famiglia

Quel giorno ne abbiamo parlato molto. Ora qui tirando un ciuccio, nelle altre isole in cui veniamo, lei tira, io tiro e inizieremmo a picchiarci e tiriamo fuori un coltello o qualcosa del genere, ma qui c’è qualcosa di contenuto”, cita Alba Lores. “Penso anche che dia qualcosa a questi due personaggi, perché questo è bellissimo, non è così comune. In passato c’erano coppie artistiche che saltavano da una serie all’altra e poi sai che il pubblico ha informazioni su di noi due insieme e penso che qui sia giocato molto favorevolmente. Perché ci hai già visto ucciderci a vicenda otto milioni di volte, allora è già contato. Sai che questi personaggi si incontrano e che c’è una tensione di vita e di morte. E non dobbiamo più fare altro perché ci abbiamo già lavorato in altre serie. Ed è bello perché ci dà anche l’opportunità di prestare attenzione ad alcuni dettagli e piccole cose. Possiamo andare avanti con il pubblico ed è bello, davvero. Penso che sia una fortuna che continuiamo a lavorare insieme e continuiamo a reinventarci

Sacra Famiglia debutterà su Netflix il 14 ottobre.

Lascia un commento