fbpx

“Imbroglioni”, Julianne Moore brilla in questo film di truffa neo-noir

Manipolazione, gelosia, ambizione e avidità sono gli ingredienti di imbroglioniil film firmato A24 che è stato presentato in anteprima su Apple TV +, un neo-noir lussuoso e divertente su elaborate truffe e tradimenti che sedurrà gli spettatori con i suoi tripli colpi di scena mortali, realizzati da un cast da sogno guidato da Julianne Moore, John Lithgow e Sebastian Stan. Un sacco di argomenti per colpire il gioco.

Chiunque lo faccia, troverà la premessa e la promessa di una storia in cui nessuno è quello che sembra, che inizia nel modo più innocente, e come se fosse un film romantico, con Tom (Giustizia Smith, The Get Down, Dungeons & Dragons: Onore tra i ladri), il gestore di una libreria newyorkese che un pomeriggio incontra dietro il bancone la ragazza dei suoi sogni.

Una cosa tira l’altra e i loro vari incontri tra cene, sesso e conversazioni sui libri e il loro triste passato familiare confermano che sono fatti l’uno per l’altra. Finché un giorno scompare. Da quel momento in poi, con la narrazione capitolare raccontata dal punti di vista di quattro protagonistiogni cambio di prospettiva ridefinisce ciò che pensiamo di sapere sui personaggi e sul corso della trama.

‘Tricksters’ – Trailer – Apple TV+

Possiamo contare poco di più senza correre il rischio di rovinare un viaggio in cui sappiamo già in anticipo che ci saranno inganni ovunque, doppi e tripli tradimenti, colpi di scena e rivelazioni. Un thriller noir contro l’arte con una scala di grigi morale molto oscura che non è mai inquietante, e sì altamente piacevole.

A questa fruizione contribuisce un’accurata scenografia in cui se ci fossero dei limiti alla spesa nessuno lo direbbe, perché le ambientazioni, i suoi vari esterni e un ostentato allestimento deliziosamente fotografato da charlotte bruus christensen urlano con luci al neon che Apple TV+ non bada a spese. Qualcosa che sia in sintonia con la cerchia di Manhattan in cui si muovono i protagonisti.

Leggi  L'identità di Sauron è stata finalmente rivelata nel gran finale

Sebastian Stan, Julianne Moore e John Lithgow in “Tricksters”

Durante le quasi due ore della sceneggiatura scritta da Brian Gatewood e Alessandro Tanakacon esperienza nella commedia e nella satira, e con l’elegante regia degli inglesi Beniamino CaroniVincitore di Emmy e BAFTA per La corona, l’intero cast brilla di ruoli in cui possono mostrare sfumature, complicità con ciò che lo spettatore sa o pensa di sapere e lascia spazio alla sorpresa quando vengono rivelati cambiamenti nella lealtà.

Tutti stanno bene, compresa la rivelazione che è Briana Middleton (Il bar delle grandi speranze), ma spicca soprattutto Moore, che è sempre un piacere vedere sullo schermo, e che qui dimostra di esserci più in forma che mai. Oltre ad essere un’attrice, è una produttrice, in quanto è stata lei a contattare gli sceneggiatori quando ha trovato il progetto nella Black List 2020, il sito web dove si trovano le sceneggiature più interessanti della stagione che sono passate inosservate ai big di Hollywood gli studi sono compilati.

Moore ha dimostrato di avere un occhio attento e talento come produttore, perché il pacchetto completo di imbroglioni garanzie due ore di intrattenimento di classe.

‘Tricksters’ è disponibile su Apple TV+.

Lascia un commento