fbpx

Il video virale in cui Afropoderossa spiega che “La Sirenetta” nera non è “inclusione forzata”

A seguito delle polemiche che sono riemerse con l’avanzamento di La Sirenetta, molte persone hanno espresso la loro opinione sul fatto che Halle Bailey fosse la protagonista. E molti di loro sostengono che sia necessario scommettere su una rappresentazione sullo schermo più diversificata, come nel caso dell’attivista e content creator Afropoderossa, che di recente è riuscito a diventare virale con un video.

In esso, esprime con indignazione e umorismo che “si parla sempre di ‘inclusione forzata’ e che nessuno menziona ‘esclusione forzata’. Si chiarisce anche che l’attrice protagonista è nera, che evitare l’uso dell’aggettivo è razzista e ricordiamo che “una delle madri fondatrici fu María Remedios del Valle, una donna nera”.

[Ya hemos visto 15 minutos de ‘Avatar. El sentido del agua’: James Cameron ha vuelto a revolucionar el cine]

Nessuno parla di attori bianchi che interpretano personaggi di un’altra razza

Una delle argomentazioni principali che Afropoderossa sostiene nel video è il fatto che non viene menzionata ‘esclusione forzata’, menzionando che ci sono produzioni in cui avviene al contrario e a nessuno sembra importare che troviamo attori bianchi o caucasici che interpretano personaggi di un’altra razza.

Alcuni esempi potrebbero essere film come principe di Persiache si basa su un racconto indo-iraniano; Il ranger Solitario, dove Johnny Depp interpreta un personaggio dei nativi americani; o anche Fantasma nella conchigliail riavviare Anime giapponese con protagonista Scarlett Johannson.

L’opinione che dovrebbe importare è quella dei bambini

Se usciamo dalla controversia e proviamo ad affrontare l’argomento in un altro modo, una delle cose che dovrebbe importare di più è l’opinione dei bambini, il pubblico di destinazione chi vedrà il film quando uscirà finalmente il 26 maggio 2023.

Leggi  Quale data e ora di rilascio?

Il fatto che molti di loro si riflettano sullo schermo attraverso la protagonista è importante e la sua reazione entusiasta nel vedere i neri nelle sue storie d’infanzia non solo è diventata virale sui social network, ma potrebbe essere il motivo principale per cui vale la pena cambiare questo cambiamento .

Lascia un commento