fbpx

Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere Stagione 1 Episodio 5

Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere Nonostante ci offra un grande Balrog, non si lascia trascinare. Peggio ancora, inoltre, ora è banale.

Con questo episodio 5, Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere supera la pietra miliare di metà della sua trasmissione, e mentre speravamo la scorsa settimana che l’arrivo della seconda metà e la decisione di Númenor di entrare nel conflitto portassero un passaggio a una marcia più alta, dobbiamo prendere una decisione. In effetti, Patrick McKay e JD Payne hanno nuovamente trovato il modo di procrastinare per secoli, tranne che all’immobilità questa volta si aggiunge la stupidità.

Bere un drink

UN PISOLINO EPICO

Perché dopo l’effetto abbagliante dei primi due episodi, nonostante la fotografia e – soprattutto – la musica tanto godibili, ora sembrerebbe ben stabilito Anelli di potere non ha niente nella pancia, o molto poco. In ogni caso, possiamo dire almeno che la stagione 1 ha lo stomaco morbido, in quanto l’infilata degli episodi 3, 4 e 5 avrà dimostrato una forma di incoerenza e indolenza nella scrittura che raggiunge qui il suo apice. Quindi lo sappiamo, è scritto ovunque nei commenti e nei social network, e abbiamo letto i tuoi stessi libri: Tolkien, ci vuole tempo. Compagnia dell’Anello inizia addirittura con sessanta pagine di dissertazioni sulla cannabis preferita dagli Hobbit.

Solo che il tempo letterario non scorre allo stesso modo del tempo audiovisivo, che non siamo con Béla Tarr o Andrei Tarkovski e che in più Amazon, appunto, si è data un limite di tempo: cinque stagioni, a priori otto episodi da un’ora. In realtà è molto più breve delle 1178 pagine del Signore degli Anelli che Peter Jackson riuscì a trascrivere in circa 11 ore (nella versione lunga) una più emozionante dell’altra. Durante questo periodo, Anelli di potere non ha ancora terminato la sua fase espositiva in cinque ore, non ha ancora una chiara posta in gioco e una direzione. Per non parlare del fatto che ora siamo esposti a un po’ qualsiasi cosa un po’ comunque.

Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere: Sauron?E per di più, c’è ANCORA un altro nuovo personaggio da introdurre

UNA CRISI EPICA

Non ha senso quando ci viene detto che la civiltà marittima e militare di Númenor farà guerra cinque tre barche e 500 uomini. Barche costruite per l’occasione e uomini senza addestramento aggiuntivo (non c’è un esercito a Númenor?). E vogliono che lo facciamo passare per una dimostrazione di potere, con forti rallentamenti in aggiunta – rallentamenti ancora altrettanto brutti tra l’altro. Tanto vale andare a Verdun con la barba e il coltello. Qualsiasi cosa quando si vede il mithril aggiungere proprietà completamente inventate per renderlo un MacGuffin paralizzante. Qualsiasi cosa quando Isildur, il più Númenóreano di tutti i Númenóreani, copre consapevolmente e senza motivo un traditore provato della patria.

Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere: fotoQuesto è tutto ciò che le serie più ricche del mondo possono mandare contro Sauron – e sì, per di più ce ne saranno 3 invece di 5

Non importa come quando, ad esempio, vogliamo a tutti i costi farci credere nell’aura malvagia di Meteor Man a cavallo di un dialogo introduttivo che uno scolaro fan di Attacco! Attacco! non avrebbe osato scrivere. Non importa come quando la migrazione degli Hobbit viene pateticamente riassunta per noi in una serie di mappe e ampi scatti generati casualmente da Instagram, accompagnato da un canto puramente e semplicemente atroce, a un tiro di schioppo dal cameo vocale di Ed Sheeran.

Leggi  Me Time Finalmente Alone: ​​​​È una vera tartaruga o CGI?

Comunque quando Amazon stravolge e sacrifica uno dei migliori episodi della mitologia di Tolkien e l’apparizione a lungo preparata di un Balrog sull’altare del servizio di ventagli, in trenta secondi appariscente come spedito. Almeno le riprese del trailer non sono state utilizzate, quindi si spera che la creatura torni più tardi, e questa volta in modo più pulito.

Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere: fotoQuesta scena è un’altra strana invenzione

EPICI GLI OCCHI

E l’elenco potrebbe continuare a lungo. Ma mentre veniamo lanciati polvere di folletto nei nostri occhi, non emergono paletti profondi, quasi nessun attaccamento emotivo ai personaggi è legato – anche Arondir ora sembra smarrito, mentre Adar conferma di essere solo una povera distrazione. Niente batte nel petto. Il polso di Anelli di potere è quasi fermo, ed è tra le risatine e lo strangolamento mortale che sentiamo un personaggio dire che“non trasciniamo un popolo, lo guidiamo”. Com’è ironico per un episodio che ci trascina così a lungo che l’unica scena epica che ha da offrire per farci guardare è… un allenamento sovracoreografato. Più sfarzoso.

Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere: foto, Morfydd ClarkGaladriel, elfo di livello 3000, sloggiare reclute di livello 1, davvero spettacolare

Ci è stato detto anche questo “l’occhio della speranza è il primo ad aprirsi e l’ultimo a chiudersi”. Basti dire che le nostre ormai sono quasi chiuse, e che è meno speranza che una forma di assurda fede nel cosmo che ci mantiene nella convinzione che Anelli di potere saprà stare bene. Fede, ma anche prova. Perché la serie ha già avuto successo, durante due bellissimi primi episodi che ci hanno promesso tanto, e dimostra costantemente di avere tutti i mezzi di bilancio a sua disposizione per costruire una grande storia epica e commovente. Sarebbe quindi ora di smetterla di giocherellare con il suo sesso gigantesco sotto i nostri nasi, tanto saremo più commossi da un grande cuore.

Un cuore che si restringe di ora in ora, e se dovesse smettere di battere, dovremo combattere i gomiti per compensare.

Un nuovo episodio de Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere è disponibile ogni venerdì su Amazon Prime Video dal 2 settembre 2022

Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere: poster del personaggio

Lascia un commento