fbpx

il sequel del (brutto) film ha trovato il suo regista

Annunciato all’inizio dell’anno il sequel di combattimento mortale progresso nel suo sviluppo dopo aver dato notizie per diversi mesi.

Mentre Alicia Vikander lo ha recentemente ribadito Tomb Raider 2 molto probabilmente non vedrà mai la luce (il che non ci farà piangere), altri sequel di recenti adattamenti purtroppo non cadranno nel dimenticatoio, come nel caso di Mortal Kombat 2. Dopo un’importante campagna promozionale e di marketing, al film del 2021 è stata concessa un’uscita ibrida nelle sale e in streaming negli Stati Uniti. È stato un fallimento al botteghino mondiale (84 milioni di dollari con un budget di 55 milioni di dollari), ma a quanto pare ha avuto più successo su HBO Max, sebbene i dati non siano né perfettamente quantificabili né realmente affidabili.

Di fronte al potenziale per un nuovo franchise, Warner e New Line volevano ancora andare avanti e quindi lo scorso gennaio hanno dato il via libera a un sequel. Tuttavia, non è stato fino a un recente articolo di Scadenza per la notizia del ritorno in arena. Dopo Jeremy Slater (LFantastico 4, Death Note) è stata confermata allo scenario (il primo film è stato co-sceneggiato da Greg Russo e Oren Uziel), è il turno del regista di entrare in pre-produzione.

Mortal Kombat (quello vero) potrà finalmente iniziare

Non sorprendentemente, è quindi Simon McQuoid che tornerà dietro la macchina da presa dopo essersi occupato della produzione della prima parte che la redazione non ha ancora perdonato. Questo sarà il suo secondo lungometraggio. D’altronde nulla è stato più che riguarda la storia, anche se logicamente dovrebbe vedere il famoso Johnny Cage atterrare e vederne il ritorno Cole Young (Lewis Tan), Sonya Blade (Jessica McNamee) e Jax (Mehcad Brooks). Secondo lo sceneggiatore, Mortal Kombat 2 avrebbe dovuto imparare dagli errori del primo film e accontentare di più i fan, qualcosa su cui possiamo legittimamente rimanere scettici per ora.

Leggi  'Willow': primo trailer e data di uscita per la serie Disney+

Per il momento il progetto è ancora in pre-produzione e non ha quindi annunciato alcuna data di uscita o inizio delle riprese.

Lascia un commento