fbpx

il salto temporale era inevitabile secondo il regista

Insieme a Halloween finisceDavid Gordon Green conclude la sua trilogia iniziata nel 2018 con Halloween e corre il rischio di fare un salto nel tempo.

Mentre l’anno 2022 ha già segnato la fine di una trilogia/revival con gli insipidi Jurassic World: Il mondo dopoè il turno della nuova trilogia Halloween con cui chiudere negozio Halloween finisce alias L’ultimo ritorno di Michael Myers. In compagnia di Blumhouse, David Gordon Green è riuscito a resuscitare e rendere omaggio al film iniziale di John Carpenter grazie a una prima parte dal titolo sobrio Halloween nel 2018.

Dopo i sette film Halloween uscito tra il 1981 e il 2002, e il remake e il suo sequel diretto da Rob Zombie, l’iconico personaggio di Michael Myers è stato al centro di molte altre opere, ma soprattutto di minor successo. Facendo appello al favoloso Jamie Lee Curtis, Gordon Green ha voluto tanto far rivivere la saga quanto chiuderla con tre film usciti nel 2018, 2021 e l’ultimo il 12 ottobre 2022. Inoltre, per il suo primo fine settimana, Halloween finisce ha tagliato il botteghino americano.

Attenzione, spoiler!

“Questa è la fine, mio ​​unico amico”

Mentre la maggior parte dei salti temporali sono per la narrazione, la prima stagione di Casa del Drago è un esempio perfetto, alcuni hanno sorpreso molto gli spettatori, come quelli di Casalinghe disperatedelle Fratelli Scott o quello di Perduto. In Halloween finisce, ritroviamo Laurie Strode e la sua bambina quattro anni dopo gli eventi del film precedente, abbastanza tempo perché Laurie avesse un fastidioso desiderio di vendetta. Intervistato da CollisoreDavid Gordon Green ha parlato delle ragioni di questo salto temporale:

Leggi  'The Boys': dove, quando e come guardare la terza stagione della migliore serie Prime Video

“Quando stavamo scrivendo Kills ed è stato stabilito che Laurie sarebbe stata costretta a letto dopo essere stata pugnalata diverse volte, sapevo che dovevamo fare un salto temporale. ma come si fa a tirarne fuori una battaglia così epica? […] Quindi abbiamo deciso di cambiare tutto e abbiamo pensato che sarebbe stata un’opportunità per incontrare un’ottimista Laurie Strode, che potrebbe essere andata in terapia, che decora per Halloween e che prepara torte con la zucca. Grazie a questo salto nel tempo, abbiamo potuto scoprire una Laurie diversa per molti versi da quella che era nel 2018.

Halloween finisce: foto, Jamie Lee CurtisUna festa di Halloween come tante per Laurie

Ovviamente, Halloween Kills è solo una specie di caotico capitolo di transizione per me. È solo un’opera dedicata a Michael Myers. Per Halloween Ends, volevo costruire abbastanza per provare l’emozione, l’atmosfera e il romanticismo. Volevo che fosse una canzone d’amore per i fan e penso che non si aspettino alcune delle scelte che abbiamo fatto”.

Piuttosto audace, questa scelta è servita chiaramente al personaggio di Laurie che ha avuto il tempo di piangere sua figlia, di sbarazzarsi dei suoi vecchi demoni e di prepararsi per la festa di Halloween, finalmente tutto ciò prima che l’uomo nero riappaia. Il tanto atteso confronto finale è tutto da scoprire nelle sale dal 12 ottobre 2022.

Lascia un commento