fbpx

Il ritorno di Kevin Spacey a Hollywood è stato ostacolato dalle accuse di abusi sessuali

Il ritorno di Kevin Spacey a Hollywood in 1242 – Porta d’Occidente è stato compromesso dalla sua posizione legale in Inghilterra.

Un veloce promemoria dei fatti: nel 2017 Kevin Spacey, attore due volte premio Oscar e protagonista della serie Netflix Castello di carte, è oggetto di una serie di accuse di violenza sessuale sulla scia del movimento #MeToo negli Stati Uniti. L’attore è stato espulso Castello di cartesostituito nel film diretto da Ridley Scott Tutti i soldi del mondo e generalmente cacciato dal cinema americano in generale.

Ma caccia l’aggressore e lui torna al galoppo dato che Kevin Spacey non era lontano dal fare il suo ritorno a Hollywood nonostante le sue accuse attraverso un lungometraggio diretto da Franco Nero, L’uomo che ha disegnato Dioun thriller intitolato Pietro Cinque Otto e un dramma storico sul nipote di Gengis Khan, 1242 – Porta d’Occidente. Tuttavia, questa rinascita sembra compromessa da allora varietà lo ha recentemente rivelato Kevin Spacey è stato licenziato 1242 – Porta d’Occidente.

Ritorno fallito

In effetti, Bill Chamberlain, il produttore del lungometraggio, ha detto ai media americani che l’attore di LA Riservato, Sette e bellezza americana sarebbe stato sostituito da un altro comico nel ruolo di Cesareani. Questa decisione è stata presa dopo l’accusa di quattro capi di imputazione contro Kevin Spacey nel Regno Unito, incluso uno per imporre la penetrazione sessuale non consensuale.

Giovedì 14 luglio, l’interprete si è dichiarato non colpevole di queste accuse presso l’Old Bailey Criminal Court di Londra. Il processo si terrà a giugno 2023 e dovrebbe durare da tre a quattro settimane. Attiva la sostituzione di Kevin Spacey 1242 – Porta d’Occidente non è stato ancora rivelato, ma si dice che gli attori siano in trattative per partecipare alle riprese che inizierà sicuramente a metà ottobre prossimo e dovrebbe durare due mesi.

Leggi  Strategia o possibilità? Netflix contrappone la sua serie fantasy a "Gli anelli del potere" e "La casa del drago" (ma molto probabilmente perderà) - Notizie sulla serie TV

Tutti i soldi del mondo : Foto Kevin SpaceyTutti i soldi del mondo 2

Ricordiamo che il lungometraggio racconterà la caduta di Batu Khan, comandante in capo della sezione occidentale dell’impero mongolo, dopo il suo incontro con un uomo di Chiesa di nome Cesareani in un castello ungherese. Troveremo tra gli altri nel cast Eric Roberts e Christopher Lambert. Sarà il primo lungometraggio diretto da Péter Soósdopo una serie di serie TV e film ungheresi.

Nessuna notizia ancora da L’uomo che ha disegnato Dio, in cui dovrebbe sempre apparire Kevin Spacey. Ma quanto a Pietro Cinque Otto, i produttori del lungometraggio si sono schierati con l’attore dicendo che i tribunali facciano il loro lavoro. Per vedere se le notizie sul suo processo cambieranno qualcosa in questa decisione.

Lascia un commento