fbpx

il prossimo film dovrebbe assomigliare di più ai primi

Secondo il produttore di pirati dei Caraibila prossima parte della saga sarà scritta da uno degli sceneggiatori storici del franchise.

Prima pubblicità per un’attrazione Disney, poi un generoso modello di intrattenimento e infine una licenza caduta in disuso, la saga ricca ma irregolare pirati dei Caraibi ha attraversato tutte le fasi di un franchise ad alto budget. Oggi, è solo in stallo con qualche vago progetto che vaga qua e là, ma un’incertezza complessiva poco rassicurante.

Jerry Bruckheimer, produttore di pirati dei Caraibi, ha recentemente fatto un punto sulla continuazione della saga spiegando che due scenari sarebbero in fase di sviluppo presso la Disney. Riavviare? Dopo ? Incrocio con Fast & Furious ? Il futuro del franchise è ancora incerto. Tuttavia, Bruckheimer ha ancora rivelato ai media fumetto Quello il prossimo pirati dei Caraibi sarà co-sceneggiato da uno degli sceneggiatori storici della saga, ovvero Ted Elliott.

Ritorno alle basi

Il produttore non ha aggiunto nient’altro tranne che l’Elliott ha “una grande padronanza di questi personaggi” e è per questo motivo che è stato richiamato. E per una buona ragione, il ragazzo sta lavorando alla saga pirati dei Caraibi dal primo lungometraggio uscito nel 2003, La Maledizione della Perla Nera. Ha poi proseguito con i due brillanti sequel diretti da Gore Verbinski e ha anche co-scritto la rapa intergalattica Pirati dei Caraibi 4: Fontana della giovinezza (Si si).

oltre al pirati dei Caraibiil ragazzo ha anche co-scritto Aladinoil primo Shrek e La maschera di Zorro. Si noti che Ted Elliott non ha lavorato alla quinta parte della saga guidata da Johnny Depp ed è stato sostituito da Jeff Nathanson (Fermami se puoi, Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo, Il Re Leone versione 2019).

Leggi  Le coppie nella vita reale dei protagonisti de 'La casa del drago'

Pirati dei Caraibi: La maledizione della perla nera: Picture, Johnny Depp, Orlando BloomAlla ricerca di ispirazione

Questa riunione con Ted Elliott potrebbe quindi suonare come un possibile ritorno alle fonti della licenza, ma da lì a saltellare di gioia in attesa di un possibile capolavoro, non esageriamo nulla. Si noti che se la fine di La vendetta di Salazar suggerito un sequel incentrato sui personaggi di Keira Knightley (Elizabeth Swann), Orlando Bloom (Will Turner) e Bill Nighy (Davy Jones), nessun indizio sulla trama di questa prossima avventura è stato ancora confermato.

Nell’attesa di saperne di più, ricordiamo che se non vediamo subito Johnny Depp nei panni del Capitano Jack Sparrow, troveremo l’attore nel ruolo di Luigi XV nel prossimo film diretto da Maïwenn, Giovanna di Barryma anche alla produzione del suo secondo lungometraggio, Modigliani.

Lascia un commento