fbpx

Il nuovo Predator della Disney sta già battendo record (apparentemente)

Predail nuovo film del franchise predatore pubblicato il 5 agosto, sta già battendo i record di pubblico in streaming negli Stati Uniti.

Dopo il fallimento del semi-remake predatori del 2010 (l’ultimo della nostra classifica dei film predatore), Il predatore ha tentato di rilanciare di nuovo il franchise nel 2018 disegnando un universo completamente nuovo attorno alla Yautja (l’orribile scena post-crediti che funge da prova).

Purtroppo – o meglio per fortuna – questa quarta parte ha rotto gli artigli al botteghino con solo 160 milioni di dollari di ricavi in ​​tutto il mondo per un budget di 80 milioni. Per quanto riguarda la saga terminatore che ha ripetutamente cercato di far risorgere il suo antico splendore, era quasi improbabile che il franchise potesse riprendersi dai suoi due precedenti fallimenti. Ancora meno con Predaun curioso progetto avviato dalla Fox poi ripreso dalla Disney dopo l’acquisizione dello studio.

Eppure, anche se non è impeccabile, questo pre(y)quel ambientato nel 18° secolo in una tribù di Comanche è una sorpresa piuttosto ben confezionata. Al di là delle recensioni generalmente positive, il film diretto da Dan Trachtenberg ha trovato pubblico anche su Huluun servizio di streaming di proprietà della Disney.

Non sono stati rilasciati numeri specifici, ma secondo l’account Twitter ufficiale di Hulu, Preda ottenuto il miglior inizio dell’emittente, film e serie messi insieme, l’audience essendo calcolata in base al numero di ore di visione nei primi tre giorni di funzionamento. Il lancio del film ha segnato anche un record su Star+ in America Latina e su Disney+ (sotto lo stendardo Star) in altri paesi. Il prequel sarebbe quindi stato detronizzato I Kardashian, che – sempre secondo Hulu – aveva fatto il miglior inizio per una serie lo scorso aprile. Il record, però, era previsto visto che si tratta del primo film da licenza popolare ad arrivare su Hulu, che finora non aveva niente di simile da offrire agli abbonati.

Leggi  Regine: recensione delle regine dello spettacolo

Inevitabilmente, dopo questa inaspettata rinascita, l’idea di un sequel dovrebbe essere discussa velocemente, essendo la Disney riluttante a lasciarsi passare sotto il naso un potenziale biglietto.

Lascia un commento