fbpx

Il notevole cambiamento fisico del bambino più odiato di “The Walking Dead” (ma molto stimolante nella vita reale)

Non è Carl Grimes. È Sam Anderson e alcuni lo hanno già dimenticato, ma ai suoi tempi è stato oggetto di molto ‘odio’. Che fine ha fatto il giovane attore dalla sua partenza dalla serie nella sesta stagione?

Con il tratto finale finale di Il morto che cammina dietro l’angolo (non è stata ancora annunciata una data di uscita ma siamo sicuri lo sarà nei prossimi mesi), riflessioni e sguardi al passato di ogni tipo sono inevitabili. Quali personaggi potrebbero tornare e sorprendere nel tratto finale? Cosa avrebbe pensato Glenn del nuovo cameratismo tra Negan e Maggie? I sopravvissuti scopriranno che Rick è ancora vivo da qualche parte?

Allo stesso tempo, fintanto che passa un ragionevole lasso di tempo o una serie, come questa, ha molte stagioni, anche rÈ inevitabile guardare agli effetti che il passare del tempo ha avuto sui personaggi, sia a livello di trama che fisicamente. E soprattutto tra i giovani, la cui evoluzione è sempre sorprendente.

Ora molti non sono ancora vivi, ma durante le undici stagioni di Il morto che cammina abbiamo incontrato non pochi bambini che hanno avuto la sfortuna di crescere nell’apocalisse e, sebbene nel caso di Judith la bambina sia stata interpretata da diverse attrici, in altre come Carl Grimes abbiamo avuto l’opportunità di assistere ai cambiamenti fisici che Chandler Riggs ha vissuto passando da bambino ad adolescente. Altre volte, come Lizzie (Brighton Sharbino) e Mika (Kyla Kenedy), non sono sopravvissuti per noi, ma possiamo vedere come sono cresciute le attrici oggi.

Ed è proprio quello che abbiamo fatto Sam Anderson, uno dei figli di Il morto che cammina che non ha esattamente giocato un ruolo fondamentale, ma lo ha fatto È diventato uno dei personaggi che gli spettatori della serie non amano di più.

Interpretato dal maggiore Dodson nella serie, Sam Anderson non ha mai avuto voce in capitolo nelle trame della serie ed è apparso a malapena in 10 episodi tra la quinta e la sesta puntata. Tuttavia, è bastato al piccolo sopravvissuto per continuare appare in cima all’elenco dei caratteri da Il morto che cammina più odiato pubblicato da classificatore in base ai voti dei lettori.

Leggi  il maledetto riavvio ha trovato i suoi nuovi sceneggiatori in DC e Marvel

Per chi non lo ricordasse, Sam era uno degli abitanti della zona sicura di Alessandria insieme ai suoi genitori e al fratello e, a causa della situazione che viveva in casa, ha cercato di avvicinarsi a Carol (Melissa McBride ) con il quale ha instaurato un rapporto più o meno stretto. La sua terribile paura degli zombi ha finito per causare la sua morte e quella dei suoi parenti, ma la gente non se ne è pentita troppo, dal momento che Fin dall’inizio i fan avevano ritenuto che il ragazzino fosse fastidioso ed egoista e quindi lo hanno condiviso sui social network.

Mentre nel cast di Il morto che cammina, Il maggiore Dodson aveva circa 12 anni, quindi ora a 19 anni è davvero cambiato, come puoi vedere di seguito.

E cosa ne è stato di lui dopo la sua partenza dalla serie AMC? Bene, come prima della sua firma per la serie, Dodson continua a interpretare piccoli ruoli in diverse serie e film, anche se Il morto che cammina rimane la sua opera più notevole. Allo stesso modo, l’interprete, che si trova all’interno dello spettro autistico, svolge un compito notevole e importante in relazione alla visibilità e alla normalizzazione delle persone all’interno dello spettro. Una realtà che, secondo quanto assicura nelle interviste, gli ha dato potere e gli ha permesso di essere un attore migliore.

In effetti, Dodson interpreterà Tyson nel film del 2022 Tyson’s Run, in cui il regista Kim Bass racconta la storia stimolante di un giovane con autismo e scarse capacità atletiche che si propone di diventare un vero maratoneta. .

Lascia un commento