fbpx

Il libro di Boba Fett è tutt’altro che perfetto ammette l’attore principale della serie

Temuera Morrison prende la parola e torna a Il libro di Boba Fett in cui interpreta il famoso cacciatore di taglie.

Desiderosa di soddisfare gli amanti di Star Wars, l’ormai vasta galassia della serie Disney+ ha raggiunto il suo obiettivo nel 2019 e nel 2020 con l’acclamato Il Mandaloriano. Due stagioni che hanno deliziato gran parte degli spettatori mescolando carismatici nuovi personaggi originali con la dose di fan-service necessaria per creare il fenomeno e riaccendere la fiamma dei fan. In particolare, è stato reintrodotto nella sua seconda stagione il mercenario molto popolare della trilogia originale: Boba Fett.

A seguito di questa entusiasmante reunion, poco dopo è arrivata una serie a lui dedicata. È quindi Il libro di Boba Fett e tutte le sue promesse che avrebbero preso il posto del successo di The Mandalorian su Disney+. Quale risultato? Più che misto. Per noi, Il libro di Boba Fett era una grande delusione e il pubblico giubilo conosciuto dal suo predecessore non c’è mai stato, nonostante il suo carattere mitico.

Bobba Fett senza casco, loquace e conciliante. Non esattamente quello che ricordavamo.

Se ci sono diversi motivi per cui possiamo criticare la serie, possiamo in particolare designare il suo protagonista il cui ritratto chiaramente non ha convinto e non è stato all’altezza della sua leggenda. Sembrerebbe anche che questa riserva sia in qualche modo condivisa dall’attore Temuera Morrison.

In un’intervista rilasciata a NME (attraverso fumetto), l’interprete di Boba Fett aveva già spiegato a gennaio di ritenere che il suo personaggio parlasse troppo e che se ne fosse addirittura lamentato con Jon Favreau e gli sceneggiatori. L’attore ha avuto la sensazione particolare che il suo personaggio avrebbe dovuto rimanere più misterioso e silenzioso.

Leggi  Keanu Reeves sarà il serial killer della serie di Scorsese e DiCaprio

Il libro di Boba Fett: fotoC’era una volta a Tatooine.

E i rimpianti non finiscono qui. Se alcune cose rimangono impressionanti nella serie (il bravissimo Deep Fake di Luke, l’arrivo di Cad Bane degno di un western), la sua flagrante imperfezione non sfugge a Morrison. È questa volta in una recentissima intervista rilasciata a ScreenRant che l’attore ha ammesso a malincuore che gli sarebbe piaciuto vedere alcune cose cambiare:

“Ora guardando indietro, le cose sono grandiose, ma forse l’avrei fatto in modo leggermente diverso”.

Ovviamente insiste molto sulla sua buona esperienza durante le riprese e sulla qualità di tutta la squadra, ma sembra esprimere di tanto in tanto diversi rimpianti per la direzione generale del progetto. Difficile dire di più da allora l’attore è piuttosto cauto ed evita di esprimere la sua opinione con precisione ; ma la conclusione c’è.

Speriamo quindi che per un possibile seguito, la scrittura e la regia di Il libro di Boba Fett sarà in grado di convincere più fan di Star Wars tanto quanto il suo attore principale. In ogni caso, nessuna stagione 2 è stata ancora confermata per la serieper il momento.

Lascia un commento