fbpx

il fenomeno esilarante dalla Germania si inserisce nella stagione letteraria

Un avvocato maturo per un esaurimento nervoso rimette in sesto la sua vita, abbreviando la vita di molte persone. È chiamato Gli omicidi Zen – omicidi che fanno sentire beneed è probabilmente il prossimo fenomeno della libreria esagonale.

Il 21° secolo, non è un segreto, è stato inventato per sforzare i nervi degli umani. Björn Diemel ne sa qualcosa. Questo è il motivo per cui inizierà a praticare lo Zen. E uccidi le persone. Perché’devi rilassarti. Un misto di crime fiction, black comedy, gioco del massacro e sincero omaggio alle varie tecniche di sviluppo personale, arriva finalmente alle nostre latitudini il primo romanzo di Karsten Dusse, vero e proprio fenomeno editoriale in Germania. Perché siamo gentili, ti forniamo le prime 50 pagine qui!

Immergiti nella selvaggia novità

SANGUE DI MAFIA

Con l’interruzione della stagione letteraria, è un’intera squadra di autori più o meno seri che monopolizzano televisori, microfoni e altri cappelli di articoli. Maëlstrom annuale dove i vecchi bluestem tanto quanto i giovani lupi cercano di fare la loro tana, o di proteggere il loro nido, questo raout annuale ha tuttavia una particolarità deplorevole: quella di dimenticare spesso la letteratura lungo la strada come mezzo di fuga e fonte di risate.

Tuttavia, questa è proprio la ragion d’essere di Omicidi che fanno bene, un testo che prova un piacere devastante nel giocare con le nostre certezze, così come con i cliché che le accompagnano. Ne è testimone il suo eroe, un avvocato in una posizione stimata, per non dire rappresentata in modo lusinghiero nelle nostre società contemporanee, quando in realtà costituisce un calvario assoluto per il povero Björn. Avvocato di alto livello, ovvero un insieme di responsabilità diverse e variegate, tanto più quando il suo principale cliente è un tenore della criminalità organizzata, suscettibile di immolare, picchiare e disperdere molti dei suoi concorrenti. Una vita movimentata, a volte esilarante, poiché raramente abbiamo l’opportunità di interrogarci sui metodi per proteggere gli interessi di un criminale di alto livello, incentrato sull’ultraviolenza.

Una sola soluzione per salvare i tuoi neuroni, il tuo matrimonio e la tua famiglia: la meditazione di consapevolezza. L’opportunità per il nostro protagonista di risvegliare i suoi sensi, di trovare un baricentro, ma anche di finire, in ogni senso della parola, con ciò che rende la sua esistenza così miserabile. E il sangue che scorre, al ritmo delle risate del lettore.

The Zen Murders - omicidi che fanno stare bene: fotoFai un respiro profondo

Z PER ZEN

Sulla carta si tratta di un punto di partenza piuttosto scontato, ma sarebbe sbagliato cogliere la nuova pubblicazione di Cherche Midi solo dalla copertina, poiché la proposta si rivela pungente. E per una buona ragione, Uccisioni che fanno sentire bene è già un vero fenomeno culturale. Con oltre due milioni di copie vendute in Germania dall’inizio della pubblicazione della seriedifficile non sgranare gli occhi davanti a questo fenomenale successo.

Leggi  leccatrici e ragni giganti accendono il trailer di Netflix

Fenomenale e logico, Karsten Dusse è riuscito a ritrarre le nostre relazioni contrastate sia sul lavoro che sullo sviluppo personale. Pertanto, uno dei piaceri del suo romanzo consiste nel navigare in un terreno che può deridere sia i nostri panico morali contemporanei sia le nostre rappresentazioni del mondo criminale o legale. Giocoso pastiche, ma mai beffardo, il romanzo è tanto più interessante da scoprire in quanto sta per offrire a Netflix un terreno di gioco molto stimolante. Ovviamente ci stiamo pensando Mannaiadi Costa-Gavras, è una cronaca omicida degli errori di un alto dirigente che cerca di sbarazzarsi di tutti i suoi concorrenti alla vigilia di un cruciale colloquio di lavoro.

Le Couperet: immaginiUn avocado molto aceto

La lettura ricorda ovviamente questo folle ritratto di un impiegato perfetto sotto ogni aspetto, che l’azienda ha logicamente preparato per un omicidio seriale. Una riflessione che lo suggerisce amanti di destrezza sarà adempiuto, poiché la trama gioca anche sui fili dell’identificazione, mentre il lettore scopre divertito i metodi particolari messi in atto dal protagonista per rimettere la sua vita su binari funzionali. Si tratta di un’equazione promettente, tanto più divertente in quanto costituisce, nella sua forma letteraria, un’anteprima dell’adattamento Netflix che è già in divenire.

Il colosso SVoD ha infatti messo gli occhi su questa storia esilarante, che potrete scoprire in libreria dal 22 settembre. Siamo già curiosi di scoprire come la piattaforma adatterà questo formidabile playground, un terreno che farà crescere, dalla prossima primavera, un secondo volume, intitolato Omicidi da lasciar andare, risveglierà i nostri impulsi sanguinolenti e i nostri zigomatici. Fortemente. Puoi anche leggere le prime 50 pagine qui!

Questo è un articolo pubblicato nell’ambito di una partnership. Ma cos’è una partnership per il grande schermo?

Lascia un commento