fbpx

Il 1995, l’anno orribile di Val Kilmer, la star che si è rivoltata contro Hollywood

Nessuno si aspettava a questo punto del film che Val Kilmer sarebbe tornato ad essere uno dei nomi più chiacchierati a metà 2022. Il suo emozionante cameo Top Gun: Maverick e la prima del documentario val in filmin Ci hanno costretto a guardare la stella di Le porte, Batman per sempre Y Il Santo con altri occhi. Costruito da centinaia di ore di filmati domestici autoregistrati e un seguito alla sua vita dopo il cancro alla gola, il film di Leo Scott e Ting Poo preferisce andare in punta di piedi per il motivo principale che ha portato Hollywood a condannare l’ostracismo una delle più grandi promesse degli anni ’90 : la sua reputazione di attore difficile.

Un articolo esplosivo pubblicato da Entertainment Weekly nel 1996 (Val Kilmer fa nemici a Hollywood) ci diceva già tutto ciò che Scott e Poo lasciano fuori dal loro film a favore di un racconto in prima persona di un artista che ha scoperto cosa voleva e cosa voleva .non con il passare degli anni ei colpi della vita.

Le sparatorie nel 1995 di batman per sempre Y L’isola del dottor Moreaui film che avrebbero dovuto consolidare il suo status a Hollywood, ha lasciato aneddoti ed episodi che vale la pena salvare 25 anni dopo il Anno orribile di Kilmer. La cosa più sorprendente dell’indagine di Rebecca Ascher-Walsh è come un’industria abituata a nascondere le miserie delle sue star per un bene superiore abbia deciso di tirare fuori la coperta e portare alla luce l’imbarazzo dell’attore quando era ancora al vertice.

L’eroe che non era

Val Kilmer si sentì soffocare dall’abito di Batman.

“Ogni bambino vuole essere Batman. Vuole essere. Ciò non significa che voglio necessariamente interpretarlo in un film”. È così che Kilmer ha spiegato nel documentario la sua decisione di rinunciare a interpretare Bruce Wayne in un secondo film, batman e pettirosso. L’attore ha affermato che le riprese non erano compatibili con il suo desiderio di recitare Il Santoun progetto che gli avrebbe permesso di vivere e interpretare come attore tutto ciò che non poteva fare in un blockbuster in cui si sentiva isolato e oppresso dall’opprimente costume da supereroe del personaggio.

La versione ufficiale della storia è che Kilmer si sia dimesso volontariamente da una delle saghe più redditizie del momento. Il non ufficiale è un po’ più complicato. Joel Schumacher stesso, regista di entrambi batman per sempre piace batman e pettirossoha spiegato nel 1996 che “più o meno rassegnato, più o meno lo abbiamo licenziato, dipende da chi la racconta”.

Una fonte della Warner Bros. ha detto poi che Val era obbligata a fare un secondo film come Batman. Quando l’attore ha annunciato che avrebbe fatto Il Santo per la Paramount, lo studio rivale ha fatto i conti e si è reso conto che Kilmer avrebbe avuto solo pochi giorni per prepararsi batman e pettirosso. Una conversazione tra gli studi si è conclusa con una minaccia. Se dovessero cambiare le loro date, La Paramount realizzerebbe l’adattamento del serial degli anni ’60 con un altro interprete. Kilmer ha quindi minacciato di non essere più Batman, nella speranza che la Warner ritardasse le riprese di alcune settimane. batman e pettirosso. Non è successo.

Ancora da

Ancora da “Batman Forever”.

Gli aneddoti delle riprese della terza puntata del franchise DC Comics con il maggior incasso spiegherebbero perché né la Warner né Schumacher hanno insistito troppo nel facilitare l’agenda del loro attore principale. Il regista ha ricordato come “Avevo sentito storie spaventose su Val e mi hanno consigliato di non assumerlo, ma ho sentito cose del genere da molte persone di talento, le ho assunte e non ho avuto alcun problema con loro. Non era il caso.

Dopo due settimane di riprese di sei mesi, la tensione tra il regista e la sua star era alle stelle. Secondo Schumacher, Kilmer era “irrazionale e irascibile con l’assistente alla regia, il cameraman o la troupe del guardaroba”. Il regista ha dovuto minacciare l’attore di cambiare il suo comportamento ostile e inappropriato e Val ha risposto non parlando con lui per due settimane. Il più silenzioso delle riprese.

La cattiva atmosfera non è saltata sullo schermo e batman per sempre è stato il sesto film con il maggior incasso del 1995, con un incasso mondiale di $ 336 milioni (il leader dell’anno, Giungla di vetro: vendetta, non era da meno con 366 milioni). Nemmeno i soldi, il potere che può fare qualsiasi cosa nell’industria cinematografica, sono stati sufficienti a Kilmer e Schumacher per appianare le cose e incontrarsi in batman e pettirosso. Era giunta l’ora di George Clooney.

Questa ripresa è guerra!

Video d'archivio di 'Val'.

Video d’archivio di ‘Val’.

La sparatoria di batman per sempre era terminato il 5 marzo 1995. Il 1 agosto dello stesso anno Val Kilmer era già in Australia per girare L’isola del dottor Moreaul’adattamento del romanzo d’avventura fantasy di HG Wells, noto anche come una delle riprese più movimentate e travagliate della storia di Hollywood. Sulla carta, l’attore stava per realizzare il suo sogno di condividere il palcoscenico con l’attore che più ammirava: Marlon Brando. La realtà era molto diversa, come si può vedere nel segmento da brivido di Val dedicato a un film che aveva due registi: Richard Stanley e John Frankenheimer. Kilmer non aveva un buon rapporto con nessuno di loro.

All’arrivo nel Queensland, Val ha cercato di far apparire il suo personaggio il 40% in meno nel film. Stanley, che non ha diretto di nuovo un film fino al 2019 con Colore fuori dallo spazio, ha rifiutato di modificare drasticamente la sceneggiatura. Per salvare la produzione e il suo lavoro, ha suggerito all’attore di cambiare il suo personaggio e di dare il ruolo principale a un altro attore. Lo studio, New Line, ha accettato e Rob Morrow ha firmato per produrre poco dopo aver lasciato la serie che aveva lanciato la sua carriera. Dottore in Alaska. ha dato lo stesso

Leggi  La serie è ispirata a una storia vera?

Stanley sarebbe stato licenziato dallo studio prima che fosse trascorsa una settimana di riprese. Secondo un attore nella produzione che ha preferito non essere nominato, Kilmer è stato irregolare fin dall’inizio. “Continuava a recitare le battute di altri personaggi in altre scene”. Il secondo giorno di riprese, la star è arrivata alle tre del pomeriggio sul set. Il direttore non era preoccupato. Lo aveva avvertito un agente della CAA, la società che gestiva le loro carriere Kilmer era solito perdere le carte i primi giorni di una produzione. Stanley non è arrivato al quarto giorno di riprese.

Dopo aver visto il quotidiani [las imágenes de lo que se ha grabado que pueden ver el director, los productores y ejecutivos al final de una jornada], New Line ha licenziato facendo appassire il regista, che nel 1996 stava ancora difendendo che Kilmer avesse qualcosa a che fare con questo. La produzione si è fermata. Rob Morrow ha lasciato il progetto ed è stato sostituito da David Thewlis (che può essere visto nel filmato dietro le quinte di Val). John Frankenheimer, un veterano con quarant’anni di esperienza hollywoodiana alle spalle, è stato assunto per cercare di salvare il film. Spoiler: non ha funzionato.

Marlon Brando ne

Marlon Brando ne “L’isola del dottor Moreau”.

Il rapporto tra la giovane star e il nuovo regista non è iniziato in condizioni migliori. La leggenda narra che una notte Kilmer disse a Frankenheimer: “Sai cosa penso?” Il regista non gli ha permesso di continuare a parlare. “Non me ne frega un cazzo. Fuori dal mio set”. Con Brando l’atmosfera non era molto più piacevole. Secondo un membro del team di produzione, il film ha sprecato fino a 12 giorni cercando di controllare l’ego degli attori.

Lo stesso lavoratore ricorda come un giorno sentì Brando dirlo a Kilmer “Il tuo problema è che confondi il tuo talento con la dimensione della tua busta paga.”. I 13 milioni di dollari che aveva ricevuto per recitare Il Santo Y L’isola del dottor Moreau lo ha reso uno degli attori più pagati di Hollywood nel 1997. Non ha mai più fatto parte della lista.

Anche Kilmer non aveva molta considerazione per i soldati di base. L’isola del dottor Moreau. Tim Zinneman, produttore esecutivo del film, ha spiegato come Kilmer aveva bruciato in faccia uno dei cameraman con una sigaretta.. Secondo l’esecutivo, è stato uno scherzo andato storto. Secondo uno degli operai, “si è bruciato il viso del cameraman e, no, non stava scherzando. Stava mancando. Alla fine si è scusato con la squadra”.

Frankenheimer ha terminato le riprese come meglio poteva, ma non è riuscito a salvare il film dalla masterizzazione. L’isola del dottor Moreau è stato uno dei grandi fallimenti artistici e commerciali del 1996. La pazienza dei maggiori studios iniziò a affievolirsi con un attore che non aveva più nemmeno il botteghino dalla sua parte. El Santo era andato bene al botteghino, ma non abbastanza per renderlo redditizio o dare il via libera a un sequel. Gli ultimi sussulti di Kilmer come star di Hollywood, come il dramma romantico A prima vista e avventura spaziale Pianeta rossoSono stati clamorosi fallimenti al botteghino. L’industria ha smesso di fidarsi di lui con appena 40 anni.

L’oasi nel deserto

Val Kilmer ha un cameo memorabile in

Val Kilmer ha un cameo memorabile in “Top Gun Maverick”.

Nonostante la fama di attore difficile che il documentario esplora timidamente, Val Kilmer ha anche trovato alleati sui set di Hollywood. Michael Mann ha insistito sul fatto di aver avuto un’esperienza sensazionale con le riprese Calore. “Ha lasciato la sua pelle.” Kevin Jarre, il suo direttore presso Lapide: La leggenda di Wyatt Earp, ha evidenziato la sua generosità nelle riprese del western. Oliver Stone non ha avuto problemi con l’attore Le porte, il film su The Doors in cui Kilmer interpretava Jim Morrison. “Val ha molta passione per il suo lavoro, con l’approccio sbagliato potresti vedere un lato di lui che non ti piace”.

Robert Downey Jr. ha rifiutato di accettare la difficile narrativa dell’attore di Kilmercon il quale ha recitato nella commedia d’azione bacio bacio bang bang. Mira Sorvino, la sua compagna A prima vista, ha difeso l’attore e si è lamentato di come una cattiva reputazione possa distruggere una carriera. L’ultimo a scommettere su Kilmer è stato Tom Cruise, che ha insistito per il suo ritorno in Top Pistola: Anticonformista nonostante abbia perso la capacità di parlare a causa di un cancro alla gola che ha vinto e le cui conseguenze si manifestano val.

Leo Scott, regista del documentario Filmin e compagno di viaggio per anni nel suo sogno di interpretare Mark Twain su un palcoscenico negli Stati Uniti, ha scelto di non entrare nella reputazione dell’attore e ha spiegato a il giornale specializzato in serie televisive e film la natura della sua collaborazione. “Per noi è stata un’esperienza molto bella. Il problema di Val è che se provi a spingerlo per una reazione o una risposta specifica, non te la darà.. Devi andare con una mente aperta. Tra noi è nato un rapporto di fiducia e amicizia, che consisteva anche nel parlare delle cose quando e come voleva parlarne”.

Lascia un commento