fbpx

i 5 motivi per cui aspettiamo il ritorno del re

Square Enix ha appena rilasciato il primo trailer di Final Fantasy VII Parte 2 Rinascita. Ecco i 5 motivi che lo rendono un titolo attesissimo.

L’attesa per Final Fantasy 7 Remake era stato lungo e frenetico. Square Enix ha attaccato il monumento che aveva fatto esplodere il JRPG in Occidente e ha firmato l’inizio di una storia d’amore tra Square e Sony. idolatrato dai fan, Final Fantasy VII era pervaso da un’aura tale che l’annuncio di un remake per console next-gen aveva sollevato molte preoccupazioni. Tuttavia, al momento della partenza FF7R nel 2020 i dubbi erano stati spazzati via.

Nonostante alcune imperfezioni, sia in termini di struttura molto lineare, sia in termini grafici su PS4, con asset a volte privi di rifiniture, il titolo era riuscito a trovare il cuore dei fan, e a raggiungere un pubblico tutto nuovo. Grazie a un tono più crepuscolare, e soprattutto a un’intelligente rilettura del mito della FF7Square Enix ha colpito duramente e non meno di Sono saltati addosso 5 milioni di giocatori Rifacimento di FF7.

Il sequel dell’odissea di Cloud era in arrivo, ma Square ha finalmente placato la sete di conoscenza dei suoi seguaci, svelando il primo trailer di FF7 Rinascita durante le celebrazioni del 25° anniversario di FF7 su PS1. Tra sequel e continuità di rilettura del mito, ecco i cinque motivi per cui attendiamo con trepidazione Final Fantasy VII Parte 2 Rinascita.

5 – Il seguito di un ambizioso remake

Rifacimento di FF7 era l’antitesi del pigro remake. Piuttosto che riprendere il quadro del Final Fantasy 7 del 1997, e per applicarvi uno smoothing HD, i team di Tetsuya Nomura, direttore artistico del progetto FF7Rsi è impegnata a ricostruire completamente il gioco dalla A alla Z. Un’opera grafica titanica per cui gli sviluppatori hanno avuto il difficile compito di ricostruire il mondo di FF7e di rispettarne la carta grafica e artistica, portandola in una reale contemporaneità.

Il risultato è stato sbalorditivo. Cloud, Tifa, Aerith e tutti quanti non sono mai stati così belli, e la città di Midgar, il primo posto visitato nel titolo del 1997, era assolutamente bellissima. Per la continuazione di questa avventura, il pubblico se lo aspetta FF7 Rinascita fare anche meglio del suo anziano, soprattutto perché alcuni luoghi di Rifacimento di FF7 aveva mostrato set che a volte erano un po’ tecnicamente deboli.

LIl pubblico sbalordito di fronte a tanta bellezza

4 – LA SECONDA PARTE DI UNA TRILOGIA

L’evento online guidato da Square Enix e destinato a celebrare il 25° anniversario dell’uscita di Final Fantasy 7 su PlayStation 1, è stata un’opportunità per Yoshinori Kitase, produttore di FF7 Rinascitaa conferma che questa seconda parte non metterebbe fine alle avventure di Cloud. La rinascita di FF7 sarà davvero una trilogia Poiché la prima parte riguardava solo il prologo della storia, ovvero l’esplorazione della città di Midgar, sembrava ovvio che il secondo opus non potesse concludere l’avventura.

Sebbene ci siano volute alcune ore per coprire questo prologo nella versione PS1 del titolo, Rifacimento di FF7 offerto un viaggio di 25 a 30 ore. Per confronto, il FF7 del 1997 è stata completata in una quarantina di ore. Ci sono così tanti personaggi da incontrare (Cait Sith, Vincent, Cid Highwind…) e luoghi da esplorare (Nibelheim, Gongaga, Kalm, Wutai…), che era impossibile che FF7 Rinascita può coprire l’intera avventura.

Final Fantasy 7 Remake: immaginiLL’avventura era appena iniziata in FF7 Remake

3 – Il ritorno della crisi Core

Una felice conseguenza del successo commerciale di Rifacimento di FF7l’universo esteso di FF7 è stato riportato alla ribalta. Oltre al Battle Royale superfluo Final Fantasy VII: Il primo soldatoè soprattutto il potenziale ritorno di nucleo di crisi, il prequel di FF7 rilasciato nel 2007 esclusivamente su PSP, che ha entusiasmato i fan. Dato l’importanza data al personaggio di Zack Fair nella tradizione di Rifacimento di FF7sembrava ovvio che l’action-RPG che gli era stato dedicato potesse tornare dalla morte.

Leggi  da "Le linee storte di Dio" ad "Amsterdam"

L’informazione era trapelata poche ore prima dell’evento online del 25° anniversario di FFVII, Crisis Core Final Fantasy VII Reunion sarà il titolo del remaster di CrisisCore che arriverà su PS4, PS5, Xbox One e Series, Switch e PC. Il gioco ti permetterà di incarnare Zack, il mentore di Cloud, nei panni di lui Indaga insieme a Sephiroth sul misterioso “Progetto G” che coinvolgono Shinra. Sarà un’occasione per incontrare volti noti, tra cui Aerith e Cloud, e per fare luce sulle zone d’ombra dello scenario di FF7. Crisis Core FF7 Reunion dovrebbe arrivare il prossimo inverno.

2 – verso un mondo aperto?

Molti giocatori avevano deplorato la grande linearità di Rifacimento di FF7. Nella sua pancia morbida, il titolo era stato tolto addirittura alla sindrome PMT (Door – Monsters – Treasures), che ne aveva appesantito il ritmo, prima di recuperare nell’ultimo terzo. La fine del gioco aveva mostrato un allontanamento da Midgar e un’apertura al mondo. Sapendo ciò il titolo originale per PS1 presentava già una qualche forma di mondo apertocon l’esplorazione gratuita del mondo dopo la fine del prologo di Midgar, i giocatori aspettano e sperano FF7 Rinascita offrirà la stessa struttura in open world.

La sfida di ricreare Midgar in un gioco dell’attuale generazione era già stata colossale e se i team di Square Enix si fossero imbarcati nella costruzione di un mondo aperto per questa seconda puntata, la portata del progetto potrebbe essere da due a tre volte maggiore rispetto a quella del precedente opus. Inoltre, il design di un open world è molto più complesso di quello di un gioco con una struttura lineare. Square è quindi atteso al turn. PS a Piazza: tutti vogliono essere in grado di esplorare il mondo sul dorso dei chocoboe attende il ritorno dell’Highwind.

Final Fantasy VII Parte 2 Rinascita: immaginiEssere un mondo aperto o non esserlo

1 – Una nuova linea temporale

Il trailer dedicato a Final Fantasy VII Rinascita si apre con una frase pronunciata da Aerith: “Concentrati sul futuro, non sul passato” (“Concentrati sul futuro, non sul passato”). Continua poi con le enigmatiche frasi: “Stai insinuando che sono morto, che sono una specie di impostore?“(“Stai insinuando che sono morto, che sono una specie di impostore?”). Se i messaggi sembrano essere indirizzati a Cloud, sono destinati anche ai giocatori. per piangere il FF7 originale, perché ora sarà tutto diverso.

Final Fantasy VII Parte 2 Rinascita: immaginiCloud e Sephiroth camminano fianco a fianco in FF7 Rebirth

Gli eventi di Rifacimento di FF7 si stavano già allontanando dalla linea di sceneggiatura di FF7 del 1997, sorprendendo il pubblico. È del tutto possibile questa seconda parte si allontana ancor di più dal mito FF7 per proporre uno scenario completamente nuovo. Tuttavia, la natura di questi cambiamenti non è chiara: si tratta di una realtà alternativa, una nuova linea temporale, un ciclo temporale? I dibattiti sono aperti. Dovremo aspettare ancora molti mesi per ottenere risposte, perché Final Fantasy VII Rinascita è atteso per il prossimo inverno, in esclusiva su PlayStation 5.

Lascia un commento