fbpx

HBO Max continua con la proiezione e cancella sette serie animate e progetti cinematografici

Anche se per ora sembra che la produzione originale di HBO Max in Spagna sia ancora in corso, la fusione globale con Discovery+ Continua ad adottare modifiche e l’elenco delle serie e dei film scomparsi dal catalogo si allunga sempre più. Dopo la prima epurazione e la rimozione di oltre cinquanta titoli dalla piattaforma, inclusi gli episodi di Via del sesamo-, una delle ultime vittime è stata la fiction animata.

Fino a sette serie animate e progetti cinematografici in fase di sviluppo sono stati cancellati e questo ha causato grande malcontento tra molti creatori e artisti del settore, che hanno visto i loro progetti accantonati con una certa indifferenza.

I titoli che non continueranno su HBO Max

“Batman: Crociato incappucciato”.

Tra i progetti che erano stati lanciati, HBO Max ha annunciato che non andrà avanti con la serie Batman: Il crociato incappucciatoprodotto da Bruce Timm (Batman: la serie animata), JJ Abrams, Matt Reeves (Batman) e Ed Brubaker.

Né produrrà film come legni -annunciato solo tre mesi fa-, allegro piccolo batman, Il giorno in cui la Terra è esplosa: un film dei Looney Toons, Bye Bye Bunny: un musical Looney Toons, L’ho fatto durante le vacanze: una storia di Steve Urkel Lo straordinario mondo di Gumball: Il film.

Tuttavia, non tutto è ancora perduto e, sebbene siano stati esclusi dalle prospettive future di WarnerMedia, continueranno a essere prodotti e c’è la possibilità che finiscano per essere ospitati da altre piattaforme di distribuzione.

La piattaforma continua a generare malcontento tra i suoi creatori

La decisione di rimuovere così tanti titoli dal catalogo della piattaforma e di non andare avanti con altri progetti ha suscitato molto turbamento tra animatori e creatori come Owen Dennis (il treno dell’infinito), che ha criticato la situazione dai propri social network.

L’annuncio è stato scioccante per tutti noi. Non solo per i fan, ma anche per i creatori e gli artisti che hanno realizzato queste serie e film. Non avevo idea di cosa sarebbe successo, proprio come qualsiasi altro creatore con cui ho parlato o nessuno dei loro rappresentanti”, ha detto Dennis.

Leggi  Jordan Peele anticipa un possibile sequel del suo film sugli alieni

“Le persone hanno lavorato dietro le quinte per giorni, cercando di capire cosa stesse succedendo (…) ma il problema è che Warner e Discovery si stanno fondendo. Ciò significa che le persone con cui normalmente parlerei di questo problema sono state licenziate .” , si è trasferito o ha rassegnato le dimissioni, quindi nessuno ha idea di come ottenere le informazioni di cui ha bisogno in questo momento. Non applaudire mai a una fusione aziendale, aiutano circa 100 persone e ne feriscono migliaia”.Ha aggiunto.

Insieme a Dennis, altri animatori come Julia Pott (campo magico) -la cui serie aveva terminato un’intera stagione e in attesa del rilascio- si è lamentato delle ore investite, esprimendo ciò HBO MAX li ha semplicemente buttati via come se non fossero niente” e che “l’animazione non se lo merita“.

Lascia un commento