fbpx

Halloween Ends vuole replicare il miracolo di Halloween Kills con un’uscita rischiosa

Dopo lo strepitoso successo dell’uscita simultanea di cinema e streaming di Halloween uccideUniversal tenterà di nuovo l’esperimento Halloween finisce.

Con la pandemia, il calo delle presenze al cinema è all’origine di un aspro conflitto tra piattaforme SVoD e camere oscure. Tra dubbie strategie per salvare i mobili (cancellazione dell’uscita cinematografica di Mulan per il rilascio esclusivamente su Disney+, eccetto in Cina) e il rilascio in stile kamikaze principiogli ultimi anni hanno portato tutti a ripensare la posizione dello streaming in relazione al cinema.

Alcuni studi hanno immaginato beneficiare di una produzione ibrida (uscita simultanea in SVoD e cinema) alcuni dei loro film. Il presidente della Warner dell’epoca, Jason Kilar, volle addirittura generalizzare questa soluzione per tutte le sue più grandi produzioni (Dune, Wonder Woman 1984, Godzilla contro Kong, eccetera). Un metodo che spesso si rivelerà controproducente, con ad esempio il non successo di Vedova Nera alla Disney, o anche nel ventre di La squadra suicida alla Warner.

Abbastanza rapidamente, gli studios hanno abbandonato l’idea di trovare un equilibrio relativo ma più sano, con un’uscita sulle piattaforme SVoD poche settimane dopo l’uscita nelle sale dei film. Ma l’eccezione diHalloween uccideche ha riscosso un grande successo nonostante un’uscita simultanea su Peacock e nelle sale cinematografiche, non è passato inosservato.

Tanto che la parte finale della sua trilogia, Halloween finisce, seguirà inaspettatamente lo stesso schema.

Questa è una notizia sorprendente portata dall’interprete di Laurie Strode in persona, Jamie Lee Curtis. È in un breve video pubblicato sull’account Twitter del film che l’ultima ragazza rivela la decisione di Universal e Blumhouse di utilizzare ancora una volta un rilascio simultaneo per Halloween finiscenei cinema e sulla piattaforma streaming Peacock. Un annuncio accompagnato da un nuovissimo poster per il lungometraggio.

È con una certa sicurezza ed eccitazione che evoca questo straordinario piano di distribuzione dato il contesto attuale. Anche Jason Blum ha affermato nel 2021 che un’uscita del genere non era auspicabile per il film, e che il processo sarebbe rimasto eccezionale, a causa della pandemia e della concorrenza con Dune e l’ultimo James Bond. Sembra che alla luce dei risultati diHalloween uccide superando ogni aspettativa, sia al botteghino che su Peacock, Blumhouse ha cambiato idea sulla questione.

Leggi  Madonna ha trovato l'attrice che la interpreterà nel suo film biografico (e siamo bollenti)

Come promemoria, Halloween uccide aveva raggiunto l’impresa di afferrare il primo posto al botteghino prima di La morte può aspettare (che era solo alla sua seconda settimana di attività), incassando circa 50 milioni di entrate nazionali per il suo primo fine settimana. Un inizio più basso rispetto al Halloween del 2018 ma che resta molto buono date le circostanze. La sua uscita su Peacock non solo non lo ha danneggiato così tanto al botteghino, ma gli ha anche permesso di diventare il film più visto sulla piattaforma Universal secondo Brian Roberts (presidente generale di Comcast).

Una vittoria su entrambi i fronti che deve aver ispirato la Universal. Ma come è stato possibile dove altri hanno fallito? Si può immaginare che il cinema di genere sia in grado di attrarre due pubblici sufficientemente diversi (uno preferisce la stanza, l’altro il divano) per operare su due modelli contemporaneamente.

Resta da vedere ora se la ricetta funziona anche una seconda volta. Halloween finisce uscirà il 12 ottobre, nelle sale e su Peacock, pertanto. Se il film va in crash al botteghino, la Universal potrebbe concludere che le circostanze eccezionali sono state davvero all’origine dell’abilità diHalloween uccide. Nel caso opposto, la società potrebbe vedere questa come un’opportunità per implementare una nuova strategia di distribuzione basata sui generi dei suoi film. Caso da seguire.

Lascia un commento