fbpx

Grand Theft Auto VI avrebbe un’eroina e sarebbe più politicamente corretto

Le prime informazioni su Grand Theft Auto VI trapelato: ritorno a Vice City, una donna come protagonista e un gioco politicamente corretto…

Dopo aver appesantito il morale dei seguaci della Forza annunciandolo Star Wars: I Cavalieri della Vecchia Repubblica Remake è stato rinviato a tempo indeterminato, Jason Schreier, giornalista sempre ben informato che lavora per il gravissimo sito Bloomberg, ha rivelato al pubblico diverse informazioni riguardanti il ​​futuro GTA 6.

Mentre il primo Grand Theft Auto celebrerà il suo 25° anniversario nell’ottobre 2022, circolano voci sulla sesta grande opera della saga. E se non è stata ancora annunciata una data di uscita ufficiale, essendo Rockstar particolarmente avaro di informazioni, Schreier è stato comunque in grado di ottenere informazioni su GTA 6grazie al colloquio di una ventina di dipendenti.

Contempla Los Santos mentre aspetti GTA VI

Le prime informazioni riguardano gli eroi di questa prossima opera. Dopo il trio di Grand Theft Auto V, GTA 6 presenterebbe un duo di personaggi ispirati al mito di Bonnie Parker e Clyde Barrow. Ad eccezione del primo GTA e di GTA Online dove è possibile selezionare una donna come personaggio iniziale, questa sarà la prima volta che un gioco GTA conterrà un’eroina. Secondo le fonti di Bloomberg, quest’ultimo sarebbe di origine latina, e il gioco offrirebbe un’alternanza tra l’eroe maschile e questa eroina.

GTA 6 dovrebbe segnare il ritorno della serie a Vice Citydal momento che Jason Schreier ha detto che il prossimo gioco della saga si sarebbe svolto in un “versione immaginaria di Miami e dei suoi dintorni“. Non è stato stabilito il periodo storico in cui si svolgerà la partita. Storie di Vice Città e GTA Vice Città ambientato negli anni ’80, è molto probabile che GTA 6 segui questa linea guida, soprattutto perché la nostalgia degli anni ’80 è più viva che mai.

Inoltre, fonti di Rockstar Games lo hanno rivelato la mappa di questo prossimo playground dovrebbe essere scalabile. Ciò significa che il titolo potrebbe beneficiare di numerosi aggiornamenti o DLC per ingrandire la mappa e rivelare nuove aree da esplorare.

Grand Theft Auto: Vice City: immaginiioInserisci musica da “Nostalgia Generation 80”

Il motivo di questa volontà di una mappa in evoluzione sarebbe legato al cambio di policy interna a Rockstar Games. I capi pensanti dello studio ci avrebbero provatofrenare il fenomeno del crunche quindi avrebbe scaglionato lo sviluppo del gioco su un periodo più lungo, arrivando a favorire uno sviluppo a posteriori del gioco piuttosto che ore di crunch prima del suo rilascio.

Leggi  la prima stagione del fenomeno anime esce da Plagues in DVD e Blu-ray

L’azienda afferma anche di aver ripulito i suoi ranghi e di essersi liberata dalla tossica cultura del Frat-Boy che affliggeva l’azienda. In questo politica di revisione della cultura internaRockstar avrebbe anche agito per ridurre il divario esistente tra gli stipendi dei propri dipendenti maschi e femmine.

Ultimo ma non meno importante, Rockstar Games aveva annacquato le sue osservazioni in seguito alla ristampa di gta V su PS5 e Series X|S, rimuovendo le linee di dialogo ritenute offensive per alcune minoranze etniche e di genere. Jason Schreier ha riferito che “gli sviluppatori sono anche attenti a non fare battute sui gruppi emarginati, a differenza dei giochi precedenti”.

Grand Theft Auto V: immaginiRreazione dei fan al termine “politicamente corretto”

Quest’ultimo punto non ha mancato di reagire a parte della fanbase della serie, che già teme un’affermazione annacquata e molto meno politicamente scorretta rispetto al resto della saga. Anche all’interno dei ranghi di Rockstar, sorge la domanda. Alcuni dipendenti si chiedono se l’ammorbidimento della politica aziendale possa consentire a Rockstar di replicare il successo di gta Vmostro di videogiochi con 160 milioni di vendite.

gta V prendeva in giro tutto e tutti, in un’atmosfera nichilista totalmente presunta, disinibita. Dai politici ai proprietari di strip club, il gioco non ha risparmiato nessunoe questo ha ampiamente contribuito al suo colossale successo. GTA VI sarà in grado di riprodurre una tale impresa addolcendo le sue parole? Dovremo aspettare almeno fino al 2025 o addirittura al 2026 per arrivare fino in fondo.

Lascia un commento