fbpx

gli Hunger Games degli anni ’90 che salvarono James Bond (si si)

Prima di fare Occhio d’oro e Casinò Royalecon Martin Campbell è stato avvistato Absolo 2022e il suo Ray Liotta scese su un’isola ostile.

Nei primi anni ’90, il leggendario produttore Gale Anne Hurd (terminatore, Abisso) ha notato un giovane regista neozelandese che vive in Inghilterra: Martin Campbell. All’epoca, Hurd aveva in suo possesso la sceneggiatura di un moderno film noir nell’universo di HP Lovecraft, acquisito dalla HBO. Campbell accetta di dirigere il film TV, intitolato Detective Philip Lovecraftche diventa rapidamente un piccolo fenomeno.

Soddisfatto di questa esperienza, che tuttavia ha richiesto di affrontare un film fantastico in cui Cthulhu appare con un budget inferiore, Hurd vede in Campbell un regista efficiente capace di tirare su serie B che hanno tutto per rompere la bocca. Non sorprende quindi che il regista si ritrovi nel 1994 alla guida del film di fantascienza Absolo 2022su cui Gale Anne Hurd punta parecchio.

James Bond in attesa del suo salvatore

Koh Lantax

C’è da dire che con il suo concept tanto semplice quanto devastante, il lungometraggio si inserisce perfettamente in una certa idea del post-apo del tempo. Pubblicato un anno fa mondo acquatico, Absolo 2022 condivide con il film di Kevin Costner l’estetica dei villaggi di legno e l’aspetto improbabile ottenuto con i resti di una società umana in rovina. Naturalmente, è impossibile non pensare all’impatto di pazzo max su un progetto del genere, ma il film si diverte soprattutto con l’idea di un’isola trasformata in una prigione a cielo aperto, dove regna la legge della ritorsione.

Leggi  un metafisico trailer finale per la grande serie di fantascienza

Al di là del sapiente mix tra New York 1997 e Fortezzala proposta suscita già un certo desiderio di sopravvivenza violenta a porte chiuse, molto tempo prima Battaglia reale Dove I giochi della fame.

Da un lato, difficile non attaccare Absolo 2022 per la sua palese mancanza di originalità, tanto più che la sua narrazione ricicla solo avventure viste e riviste nel cinema d’azione e nell’era post-apo (giochi di gladiatori, tuffi dalla cima di una rupe per sfuggire ai malvagi, l’assedio di una fortezza, ecc. .).

Absolom 2022: foto, Ray Liotta, Stuart Wilson (II)Il futuro: armature arrugginite e dreadlocks

Ma d’altra parte impossibile non soccombere al suo modo di regolare tutti questi elementi come la carta da musica, per di più dentrouna produzione chiaramente troppo ambiziosa per i suoi mezzi. Se non raggiunge la brillantezza di terminatore in materia si sente bene la zampa di Gale Anne Hurd su questo film da 20 milioni di dollari. Consapevole dei limiti del progetto, il produttore impone tuttavia un’ambizione plastica e tecnica, particolarmente percepibile nell’introduzione del film. L’anno 2022 ci viene presentato tramite un treno del futuro che porta il nostro protagonista Robbins in una prigione ultra sicura.

Lascia un commento