fbpx

Gandalf può tornare alla serie The Rings of Power su Amazon?

Dalla messa in onda delle prime due puntate di Anelli di potere, alcuni credono di aver dedotto un ritorno di Gandalf su Amazon. Una voce improbabile?

È il nostro rumor preferito della settimana, ed era già stato oggetto di un piccolo trend su Twitter durante la trasmissione del teaser della serie. Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere per sei mesi fa – di cui avevamo già parlato sei mesi fa prima di aggiornare questo articolo: il ritorno del mago Gandalf sugli schermi. Un personaggio emblematico dei film di Peter Jackson e dell’universo creato da Tolkien, incarnato nel cinema da Ian McKellen, al quale molti spettatori sono profondamente legati.

Cosa fare con questa voce? Dove lei è nata? È improbabile o coerente con l’universo di Tolkien? Guardiamo tutto questo.

L’ORIGINE DEL RUMOR: GANDALF STA TORNANDO?

In origine, tutto parte dal primissimo teaser diffuso da Amazon e dai poster. E soprattutto un poster. Mentre un esercito di troll è annegato nel panico morale e ha intrapreso una crociata contro la famosa invasione di personaggi neri (e continuano a farlo) sui nostri schermi così bianchi, altri spettatori hanno osservato attentamente questa immagine in particolare:

L’uomo delle meteore

Il vecchio che vedi sullo schermo è uno dei tanti volti la cui identità deve ancora essere dedotta dai fan o annunciata dalla produzione. Tutto quello che sappiamo dopo due episodi è che si tratta di un essere dalle sembianze umane caduto dal cielo nella Terra di Mezzo vicino alla tribù degli Hobbit di Nori. Non può parlare, sembra dotato di abilità soprannaturali ed è attualmente soprannominato Meteor Man. Quando il teaser è stato rilasciato sei mesi fa, un’altra immagine ha fatto molto parlare:

Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere: fotoDammi la mano…

Nonostante sia ormai noto che si tratta di una copertura ruvida e non di un indumento in senso stretto, vediamo una mano “guantata” o meglio fasciata in un modo che ricorda gli abiti di Gandalf il Grigio nei film di Peter Jackson. Amazon ha esteso questo gioco di somiglianze anche nei suoi poster teaser, quello con la mela che evidenzia le mani sporche, un grande indumento drappeggiato e un simbolismo vicino alla natura.

Con i suoi abiti grigi, il suo aspetto da vecchio e la sua vicinanza agli Hobbit – particolarmente apprezzati da Gandalf -, è chiaro che il legame con Gandalf ha subito un senso, almeno in superficie. Una teoria che ha il pregio di essere allettante… ma che non mancherebbe di porre qualche problema.

PERCHÉ PENSIAMO (SPERIAMO) CHE NON È GANDALF

Naturalmente, tutti i nostri argomenti hanno solo un valore simbolico. Amazon e gli sceneggiatori essendo liberi di scegliere, potrebbero benissimo sedersi su tutto il mito esposto di seguito. Ma in teoria diverse cose significano che un ritorno di Gandalf non è da considerare… e soprattutto da non sperare. Il primo motivo è molto semplice: Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere si svolge in un periodo chiamato Seconda Era. Tuttavia, Gandalf il Grigio viene inviato nella Terra di Mezzo solo durante la Terza Era, almeno un millennio dopo.

Ian McKellen: Foto Lo HobbitUna divertente somiglianza nel design del costume

L’apparizione di Gandalf sarebbe quindi puramente e semplicemente anacronistica e servirebbe solo a fare fan-service tanto gratin quanto gratuito, soprattutto perché dei cinque Istari (l’ordine dei cinque maghi composto da Saruman il Bianco, Gandalf il Grigio, Radagast il Marrone e i maghi blu Alatar e Pallando), è l’ultimo ad essere inviato nella Terra di Mezzo. La sua presenza implicherebbe quindi che i quattro Istari siano già attivi, e rappresentano altrettanti personaggi poco esplorati, o anche semplicemente mai visti.

Amazon ha quindi tutto l’interesse a non toccare Gandalf, non solo per evitare di offendere o alienare una community di fan. In primis perché non apprezzerebbe certo un finto Gandalf che danneggia la canna, ma soprattutto perché sarebbe una scelta di adattamento estremamente debole e pigra, anzi quasi indifendibile.

Il Signore degli Anelli: La Compagnia dell'Anello: foto“Non prendermi per un mago spazzatura”

Tuttavia, i promemoria sono così abbondanti: i codici di abbigliamento, i poteri manifestati da Meteor Man (che oscura il cielo quando alza la voce e parla con i piccoli insetti volanti) che è difficile non pensare che sia ovviamente un mago. Ma poiché ci vogliamo credere e che finora le scelte di adattamento si sono rivelate piuttosto proficue, preferiamo pensare che possa essere un mago inventato (scelta rischiosa, ma perché no del resto), o un qualsiasi altro Istari oltre a Gandalf. E da parte nostra scommetteremmo su Alatar e/o Pallando in particolare, che farebbero due ottime scelte.

Questi sono due personaggi che Tolkien non ha mai sviluppato oltre misura.che egli stesso scrisse nella sua corrispondenza non conoscendo esattamente la loro storia dalla A alla Z. Il massimo che sappiamo è che viaggiarono molto lontano nell’est della Terra di Mezzo… e che in una versione del loro racconto non definitivo, furono inviati durante la Seconda Era, quasi esattamente al tempo della Forgia della Anelli, il periodo durante il quale si svolge la serie.

Leggi  Black Panther 2: Chi è Namor il nuovo cattivo?

Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere: foto Chi sei alla fine?

Potremmo anche spingere questa interpretazione ad Alatar in particolare : se fa coppia inseparabile col Pallando, fu tuttavia mandato dinanzi a quest’ultimo. Inoltre, sebbene la versione classica della storia di Istari ritenga che Saruman sia il primo mago ad arrivare nella Terra di Mezzo, nella seconda versione riscritta, è Alatar e non più Saruman. Tuttavia, questa teoria si oppone a un’altra, sempre alimentata da Amazon.

Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere: foto, Daniel WeymanBrutto lui? Forse.

POSSIAMO VINCERE QUESTO COLIN MAIAR?

Lo studio infatti gioca (un po’ vanamente se volete la nostra opinione, ma ci arriviamo) su alcune ambiguità canoniche e simboliche, che inducono alcuni a pensare che non sarebbe una Maia benevola, ma un’altra nota e molto malvagia: Sauron. Infatti Meteor Man ha una distruttiva vicinanza al fuoco, una relazione che ricorda piuttosto Sauron. Inoltre, Meteor Man appare – come suggerisce il suo soprannome – con uno schianto e distruzione in seguito alla caduta di una pericolosa meteora. Immagini che non hanno nulla a che fare con l’arrivo pacifico di ogni mago nei Grey Havens nei libri.

Inoltre, come Gandalf, Saruman, Radagast, Alatar e Pallando, anche Sauron è un Maia, quindi un essere naturalmente dotato di capacità simili, ma in particolare di un certo gusto per la metamorfosi. È particolarmente noto per aver messo in scena apparenze che placano la sfiducia dei suoi avversari.ma cosa potrebbe esserci di più familiare, che ispira più fiducia del pubblico nell’immaginazione della Terra di Mezzo di un mago barbuto e affabile? Ci sarebbe piaciuto scommettere qualche moneta su questa teoria, che sarebbe stato un bel trucco. L’avremmo fatto anche sei mesi fa. Oggi, la nostra teoria della casa ci dice qualcos’altro.

Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere: fotoDal momento che ti dico che sono simpatico e non un mago spazzatura

Sinceramente, sebbene Amazon cerchi di spaventarci con piccoli giochi di ombre leggermente ridicoli e di creare dubbi, non ci crediamo un secondo, principalmente per via della scena con le lucciole (decalcomania della scena con Gandalf e una farfalla sopra Orthanc). Anche ammettendo che Sauron sia un maestro della manipolazione, quest’ultima scena dell’episodio 2 è fin troppo benevola, lontana dai metodi classici dei Maia. Sauron seduce, spinge alla colpa morale, suscita invidia e gelosia, ma non ispira coraggio come fa per Nori mostrandole la sua piccola “danza” delle lucciole.

E soprattutto non si dà da fare per contemplare la bellezza del mondo – oppure è una bellezza artificiale, golosa, fatta di oro e gioielli, e non quella della natura. Per non parlare del fatto che al risveglio le fiamme intorno a lui scompaiono, mostrando letteralmente che la sua presenza spegne la distruzione. Chi sarebbe allora Meteor Man secondo noi? Molto probabilmente un mago, visto il numero di simboli in comune. Ma forse un mago che aveva avuto problemi di recente con Sauron, e la cui presenza si sarebbe ancora portato dietro. E no, non lo stiamo tirando da qualche libro oscuro o da qualche lettera dimenticata di Tolkien a un lettore, è puramente un tentativo di deduzione selvaggia da parte nostra.

Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere: fotoNo, ma non preoccuparti, l’anello di fuoco a forma dell’Unico Anello è solo quando dorme

Forse in qualche modo si è liberato da una delle prigioni del Signore degli Anelli dopo che Il Signore degli Anelli ha cercato di distorcerlo, e nonostante lui porta ancora un’aura malvagia? Forse è un Balrog “pentito” (sì i Balrog sono anche Maiar come i maghi e Sauron, te lo spiegheremo un’altra volta), e che la natura muore e si accende a contatto con Meteor Man perché è ancora coperto dal male?

Sarebbe totalmente inventato (e davvero falso), ma spiegherebbe perché Meteor Man si esprime solo urlando, e comunque siamo già completamente fuori dai libri. Inoltre forse Meteor Man è solo un vecchio barbuto. Oppure, è proprio Sauron a prenderci in giro e non dovremmo esitare a tirare fuori questo articolo per umiliarci, lo avremo cercato a forza di fare le torte.

Lascia un commento