fbpx

Gandalf ne “Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere”? I segni che indicano che è l’uomo del mistero – notizie di serie TV

Alcuni seguaci fanno notare che il mistero principale dei primi capitoli della serie Amazon potrebbe essere legato al personaggio iconico di Tolkien: questi gli indizi che hanno trovato.

Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere È entrato come un vero uragano Primo video. Dopo il debutto dei primi due episodi della serie più attesa dell’anno (e probabilmente del decennio), la piattaforma streaming di Amazon ha confermato il giorno successivo i suoi scandalosi dati di ascolto: oltre 25 milioni di telespettatori globali nel suo primo giorno di trasmissione, battendo tutti i record fino ad oggi.

Le cifre, sebbene impressionanti, non sorprendono nessuno. La prima serie ambientata nell’universo creata da JRR Tolkien per la sua famosa saga fantasy aveva generato per anni enormi aspettative e l’esibizione promozionale ci aveva regalato trailer spettacolari e promesse che, se mantenute, indicavano che eravamo in procinto di assistere alla premiere di una serie che avrebbe fatto la storia. Inoltre, i critici si erano arresi ai suoi piedi nelle prime reazioni. Come non sintonizzarsi su Prime Video per affondarci i denti?

I primi due episodi di prima stagione di Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere, ‘Un’ombra dal passato’ (1×01) e ‘Alla deriva’ (1×02), ci sono serviti per incontrare i nuovi personaggi, incontrare di nuovo Elrond (Robert Aramayo) e Galadriel (Morfydd Clark), contestualizzare la storia e presentare le trame che fungeranno da catalizzatore per il suo asse centrale. In loro L’uomo misterioso che cade nella Terra di Mezzo come un meteorite ha acquisito un’importanza speciale e che nel secondo capitolo trovano le pelose Nori e Amapola. Chi è questo straniero e qual è il motivo del suo arrivo?

‘Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere’: tre teorie dei fan su chi sia il misterioso uomo della cometa

Le prime teorie non tardarono a cominciare a circolare in rete, con alcuni che lo indicano come Gandalf stesso o addirittura Sauron. Certo, è uno dei segreti meglio custoditi della serie e lo scopriremo poco a poco, ma quello incaricato di dare vita a “Lo straniero”, Daniel Weyman, è felice che i fan della serie stiano già speculando sulla sua identità. “Penso che una delle cose davvero divertenti dell’interpretare questo personaggio sia vedere la ricchezza delle diverse idee”, dice Weyman. Settimana delle notizie.

“La cosa sorprendente di molti fan di Tolkien è che sono incredibilmente ben informati, quindi sembrano tutti in grado di esprimere il loro punto con un sacco di argomenti molto, molto articolati”, aggiunge. Ovviamente, Weyman non ha intenzione di rivelare nulla, ma conferma di aver potuto “recitare le scene con piena conoscenza del personaggio” ed è entusiasta del viaggio che viene presentato agli spettatori.

Gandalf è l’uomo misterioso?

Una delle prime teorie emerse è che l’uomo misterioso sia Gandalfil personaggio mitico di Il Signore degli Anelli Y Lo Hobbit interpretato sullo schermo da Ian McKellen.

Primo, Dobbiamo ammettere che ci sembra improbabile che la serie Amazon abbia introdotto una nuova versione di quello che è senza dubbio uno dei personaggi più iconici di Tolkien.oltre al fatto che il suo mistero principale fino ad oggi finisce per essere la prima possibilità che ci è passata per la mente.

Leggi  Ester 2: Origini

In ogni caso, e d’accordo con Weyman, la teoria che l’uomo cometa sia Gandalf si basa su una serie di ragioni raccolti dal portale Settimana delle notizie e non hanno niente a che fare con la sua barba.

Per prima cosa, quando Nori e Poppy spostano lo sconosciuto, commentano quanto sia alto: non può essere umano perché è troppo grande, e non può essere un elfo a causa dei suoi lineamenti. R) Sì, forse l’unica opzione è essere un membro dell’Istari, l’ordine dei maghi dell’opera di Tolkien che vengono inviati per aiutare a combattere Sauron durante la Terza Era della Terra di Mezzo e che sono al servizio dei Valar. Ci sono cinque Istari: Curumo, Olórin, Aiwendil, Alatar e Pallando. Curumo in seguito divenne Saruman, Olórin divenne Gandalf e Aiwendil divenne noto come Radagast. Tuttavia, da quando gli anelli del potere si svolge nella Seconda Era e si dice che gli Istari giunsero durante la Terza Era, se lo straniero fosse Gandalf modificherebbe la tradizione di Tolkien.

Un altro dettaglio che, secondo Settimana delle notiziepotrebbe suggerire l’identità che lo sconosciuto è Galdalf è quello vista del grigio, il colore associato a Gandalf come membro degli Istari. Inoltre, altri hanno sottolineato che a uno dei segni che l’uomo fa sulle rocce e sugli alberi davanti a Nori ricorda la runa che Gandalf ha segnato sulla porta di Bilbo per condurre Thorin e il resto dei Nani lì dentro Lo Hobbit; mentre il fatto che parli alle lucciole delle lampade dei pelosi in modo che creino una mappa stellare nel cielo, ricorda quando Gandalf parlò con una farfalla in Il Signore degli Anelli: La Compagnia dell’Anello.

Infine, Gandalf ha una speciale capacità di produrre fuoco, cosa che abbiamo visto al debutto della serie, ed è anche importante il fatto che lo Straniero sia finito direttamente nell’ambiente degli Pelosi, antenati degli Hobbit con cui Ganda vive tante avventureSe dentro Il Signore degli Anelli. Infatti, se l’uomo misterioso si rivelasse essere Gandalf, l’aiuto di Nori sarebbe la fonte dell’amore del mago per gli Hobbit.

Non vediamo l’ora di saperne di più!

Lascia un commento