fbpx

finalmente la resurrezione di Predator?

Insieme a Preda, il Predator si sta trasformando in contatto con i nativi americani su Disney+. Video recensione e intervista.

In Ecran Large, amiamo la saga predatore (compreso tutto rotto Il predatore, che ha molte cose fantastiche da offrire). Ma dato il monumentale flop del film di Shane Black, capiamo che la Disney è stata un po’ cauta con il franchise. Regia dunque Disney+ con questo spin-off Predache sceglie il postulato corroborante di catapulta il suo cacciatore di alieni nella metà del 18° secolo. Nel cuore di un’America in cui si scontrano nativi americani e coloni, la giovane Comanche Naru decide di mettersi alla prova come una guerriera, prima di scoprire l’esistenza del predatore definitivo.

Oltre ad essere una sopravvivenza intelligente, Preda ha il merito di avere un approccio strategico all’azione e alla suspense, che dobbiamo al talentuoso Dan Trachtenberg. Bene, la recensione entusiasta di Antoine è impreziosita da un’intervista al regista, oltre che al produttore Jhane Myers. Puoi anche trovare la nostra recensione scritta del film di Mathieu.

Leggi  "Misery", "The Perfect Man" e altro ancora

Lascia un commento