fbpx

Edie Falco pensava che “Avatar” 2 fosse uscito anni fa e fosse stato un flop

Mentre alcuni contavano i giorni per poter vedere Avatar: Il senso dell’acqua al suo arrivo nelle sale, una delle sue attrici era convinta che il film fosse già uscito da tempo. Edie Falco, che interpreta il generale Ardmore nel sequel, ha girato le sue scene 4 anni fa, ha perso le tracce del progetto e ad un certo punto ha pensato che il film di James Cameron fosse stato un flop perché non aveva fatto rumore.

“Dopo averlo girato, sono stato impegnato con la mia vita e facendo cose. Un giorno qualcuno ha menzionato Avatar, e ho pensato: “Oh, immagino che sia uscito e non sia andato molto bene”, perché non ho sentito niente. Poi un’altra persona mi ha detto di recente: ‘Avatar sta per uscire e io ho detto ‘ma non è stato ancora rilasciato?’” ha spiegato Falco nello show. La vista.

il protagonista di i Soprano Y Jackie infermiera Interpreta un generale che lavora alla Pandora, personaggio che ha un po’ deluso l’attrice quando ha letto la sceneggiatura: “Volevo essere blu. Ero emozionata: stavo per diventare blu e molto alta… non volevo ottenere una di queste cose. Ma ho avuto l’esoscheletro, ed è stato fantastico “, ha aggiunto scherzando. L’attrice deve ancora vedere il risultato del suo lavoro sul grande schermo.

[Stephen Lang (‘Avatar’): “Cuando trabajas con James Cameron, te preocupan más otras cosas que la taquilla”]


Un attore in una situazione diversa è Matt Damon, che a differenza di Falco ha un’ossessione personale per il film. Nel 2019, l’attore ha rivelato che prima che Sam Worthington fosse scelto per recitare in Avatar, James Cameron gli ha offerto non solo il ruolo principale, ma anche il 10% dei profitti del film.

Leggi  Ava Gardner, 100 anni dello sguardo più penetrante del cinema attraverso 10 film che potrete vedere sulle piattaforme

James Cameron ha fatto riferimento a questo problema durante un’intervista con BBC Radio. “Si sta picchiando molto per questo”, ha detto Cameron, rivolgendosi direttamente a lui, dicendo: “‘Matt, sei una delle più grandi star del cinema del mondo, superalo.'” Sulla possibilità che Matt Damon appaia in un cameo nella saga, Cameron ha detto: “Dobbiamo farlo, in modo che il mondo sia di nuovo equilibrato. Ma non riceverà più il 10%”, ha detto tra le risate.

A proposito del lungo viaggio da portare Avatar: Il senso dell’acqua sul grande schermo, il regista ha detto a IndieWire che il processo di scrittura è iniziato nel 2013, “in quello stesso periodo di tempo ho anche fatto ricerca e sviluppo e sviluppo tecnologico per prepararci al futuro. Potremmo probabilmente scrivere un libro su come abbiamo immaginato questo tutto fuori, ma la chiave è avere una visione di come vuoi che sia… Fidati di me, non hai ancora visto niente.”

[James Cameron vuelve a ‘Avatar’: “Hay que desequilibrar al público y hacer cosas que no esperan”]

Lascia un commento