fbpx

È stata la rivelazione più attesa di “The Rings of Power” e lo spolverino è stato visto dall’inizio, ma ai creatori interessa molto poco

Non è mai stato sollevato per supporre un grande ‘shock’. In effetti, coloro che hanno capito bene il mistero principale della prima stagione hanno potuto godersi l’esperienza di più e meglio.

Come previsto, il speculazioni e teorie Su Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere e i suoi segreti meglio custoditi hanno cominciato a essere prodotti non appena i suoi primi due episodi sono stati rilasciati il ​​2 settembre, una data che aspettavamo praticamente da un anno intero con grande emozione e clamore alle stelle. Sebbene a grandi linee conoscessimo il periodo di tempo in cui la storia della serie di Primo video e, quindi, anche che avrebbe affrontato alcuni momenti chiave della mitologia di Tolkien, i dettagli specifici della fiction sono stati mantenuti con assoluto zelo fino al suo debutto.

Tuttavia, Fin dal primo giorno, le teorie e i dibattiti dei fan si sono concentrati su due personaggi principali: The Stranger e Halbrand., interpretato rispettivamente da Daniel Weyman e Charlie Vickers. Entrambi furono additati come Sauron, infatti, sebbene, mentre le teorie sul primo iniziarono ad allontanarsi sempre più dal Signore Oscuro e più vicino al Maiar, Istari e, più specificamente, Gandalf con il progredire della storia, coloro che indicavano Halbrand come il cattivo principale del lavoro di Tolkien era più convinto che il personaggio oscuro fosse proprio davanti ai loro occhi.

Dopo il debutto dell’ultimo episodio della prima stagione, ‘Alleati’ (1×08), possiamo essere contenti di aver ricevuto alcune risposte importanti. Per prima cosa, sappiamo che The Stranger è davvero un Istari, anche se non sappiamo con certezza se sia Gandalf o uno degli altri quattro. E dall’altro, tuSiamo certi che Halbrand sia Sauron. una notizia che Gli anelli del potere rivela con assoluta epicità, non lo neghiamo, ma quello Ha portato i fan più critici a chiedersi come la serie più ambiziosa della storia della televisione abbia potuto vedere lo spolverino sul suo mistero principale fin dall’inizio.

Infatti, dalla prima volta che abbiamo visto Halbrand incrociare le strade con Galadriel (Morfydd Clark) vittime di un naufragio Cominciarono le voci su Sauron. All’inizio alcune voci si basavano sul mistero dell’identità del personaggio -si adattava al Signore Oscuro- che, con il progredire della serie, si moltiplicava come risultato di altri dettagli della sua trama. Va anche detto, sì, che furono sollevate anche altre teorie abbastanza convincenti, come quella che metteva in relazione Halbrand come il Re Stregone di Angmar, Signore dei Nazgul.

Non tutti sono Sauron ne ‘Gli anelli del potere’: l’ultima teoria su Halbrand suona così credibile che temiamo sia quella buona

Tuttavia, sebbene alcuni abbiano deriso il fatto che la prima teoria sollevata, e quella con più peso, fosse quella definitiva, ai creatori della serie non interessa affatto. Inoltre, lo ‘showrunner’ John D. Payne ha voluto chiarire nel podcast ufficiale della serie, Podcast ufficiale de Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potereQuello la rivelazione su Sauron e Halbrand non aveva nemmeno lo scopo di causare un grande “shock” negli spettatori, anzi: Non c’è problema a pensare che Halbrand fosse Sauron non appena si è presentato, perché questo ha aiutato quegli spettatori a godersi una dinamica molto più ricca tra Halbrand e Galadriel.

Leggi  Quale data e ora di rilascio?

“Voglio dire ancora una cosa su questo, che non stavamo davvero guardando la grande svolta, la grande sorpresa. Questo non è mai stato l’obiettivo qui, eravamo molto più interessati a creare personaggi, relazioni e dinamiche che fossero coinvolgenti e si spera emotivamente ricco e pieno di conflitti e, si spera, gioia e calore”, ha riso JD Payne.

Nell’episodio 2, quando vedi questo ragazzo e dice qualcosa che Galadriel poi dice a Frodo, sei già tipo “Scommetto che è Sauron”. E tu sai cosa? Si spera che avrai un’esperienza visiva buona e valida come qualcuno che non ne ha idea fino a quando non accade all’improvviso. Se sei sempre sospettoso di lui, secondo me è un ottimo modo per guardare la serie, in cui vieni coinvolto in un intero strato di storia con cui forse qualcun altro non interagisce.

Vale a dire, se speravi che non fosse Halbrand per il semplice fatto che tutti all’inizio avevano pensato che lo sarebbe stato, ti sbagliavi. Parimenti, l’episodio in generale e la rivelazione in particolare risultano ugualmente soddisfacenti e la verità è questa Questo tipo di dettagli ci aiuta a capire meglio di cosa sono i creatori Gli anelli del potere fingono e non fingono con le loro serie. Ci insegna come dovremmo goderne in futuro.

Tutto quello che sappiamo sulla stagione 2 di ‘The Rings of Power’: data di uscita, domande, nuovi personaggi e Sauron in tutto il suo splendore

Forse dobbiamo dimenticare i famosi ‘cliffhanger’ o ‘colpo di scena’ che nessuno ha visto arrivare e goderci il racconto della storia a poco a poco ea piccole dosi ma al servizio di un obiettivo davvero promettente. I creatori non stanno cercando qualcos’altro. “Una delle grandi cose che abbiamo imparato è stata che anche quando è una piccola scena, deve sempre essere legata a una posta in gioco più grande”, ha detto Patrick McKay Il giornalista di Hollywood in un’altra intervista. Ciò che è chiaro è che ora Sauron ha molto da fare nella Terra di Mezzo e che abbiamo ancora grandi cose da vedere.

La seconda puntata, già confermata, è attualmente in produzione, ma c’è ancora molta attesa per il suo debutto sulla piattaforma di streaming di Amazon.

Lascia un commento