fbpx

Dio della guerra: Ragnarok

Il trailer rilasciato da Sony per annunciare la data di uscita di Dio della guerra: Ragnarok era pieno di informazioni. Decrittazione e analisi.

Sono più di due anni indietro rispetto al suo programma originale God Of War: Ragnarok arriverà finalmente su PlayStation 4 e PlayStation 5. Originariamente previsto per accompagnare l’uscita di PS5, il titolo di Santa Monica Studio arriverà finalmente il 9 novembre 2022, una nicchia ideale per essere un successo durante i festeggiamenti di fine anno. I fan sperano vivamente che questa lunga attesa ne valga la pena.

Al fine di rivelare la data di uscita finale di GOW: Ragnarok, Sony ha lanciato ai giocatori un breve filmato di meno di un minuto, senza immagini di gioco. Un trailer che, nonostante la sua breve durata, ricco di dettagli e indizi riguardo a questo futuro blockbuster già promesso un brillante futuro commerciale. Ecran Large ti offre una sessione di analisi, decrittazione e teorie sul ritorno di Kratos e Atreus.

ATTENZIONE: SPOILER IN MERITO DIO DELLA GUERRA PS4

Eterno Inverno

Nell’ottobre 2021, Sony aveva già rilasciato un primo trailer di Dio della guerra: Ragnarok, che ha posto le basi del contesto di questa futura opera. L’azione si svolgerà diversi anni dopo la fine del Dio della guerra del 2018, mentre il Fimbulvetr estende la sua presa sul mondo. Nella mitologia norrena, è un inverno senza sole lungo tre anni che precede Ragnarök, la fine dei tempi. O almeno, la fine degli dei. Gli sfondi innevati dell’ultimo trailer mostrano che l’inverno ha già ricoperto parte del mondo.

Gli anni trascorsi hanno permesso alla relazione tra Atreus e Kratos di evolversi. Il primo trailer mostrava Atreus non più un bambino, ma un adolescente. Questo è più maturo e più indipendente. La dinamica tra padre e figlio non è più la stessa rispetto a quello di VAI 2018. Nel trailer di ottobre 2021, Atreus ha gridato a Kratos: “Smettila di pensare come un padre, pensa invece come un generale!“. L’ultimo trailer conferma questo sviluppo.

Le Dynamic Duo di Sony

Atreus non è più solo il figlio di Kratos, è anche un guerriero a pieno titolo. A proposito, è importante notare che né nel primo trailer di gioco, né in questo secondo trailer, Kratos lancia il leggendario “Ragazzo!” in Atreus. Anche se sembra ovvio che non ci sarà ancora un equilibrio di potere tra padre e figlio, è più che probabile che il loro rapporto non sarà più solo inscritto in una verticalità dominante/dominata, ma piuttosto in una parità di divenire.

Trattare con un duo di guerrieri altererà inevitabilmente le meccaniche di gioco per questo GOW Ragnarok. I fan si aspettano che Atreus abbia un ruolo più importante da svolgere durante le fasi di combattimento ed esplorazione. Potrebbe anche essere possibile prendi il controllo di Atreus in alcune fasi di gioco ? Sii uno dei desideri della base di fan dall’annuncio di GOW: Ragnarok.

God of War: Ragnarok: fotoeE se fosse il vero eroe di Ragnarök?

Viaggio Viaggio

L’ultimo trailer di “Father and Son” ha mostrato nuovi paesaggi e un nuovo bestiario. Nella precedente puntata di Dio della guerra, i giocatori hanno potuto esplorare sei dei nove regni della mitologia norrena. Questi regni sono tutti collegati all’Albero del Mondo Yggdrasil, che ha svolto il ruolo di hub centrale nell’opera precedente. L’avventura ha finora esplorato Midgard, poi Niflheim, Muspelheim, Jötunheim, Alfheim e Helheim.

Oltre al ritorno dei mondi già esplorati, questo nuovo episodio dovrebbe fai in modo che Kratos e Atreus visitino gli ultimi tre territori : Asgard, il regno del pantheon di Odino, Vanaheim, il mondo dei Vanes, divinità legate alla fertilità e alla medianità (come Freya), e Svartalfheim, il territorio degli elfi oscuri. Oltre alla famosa barca di GO 2018il duo di eroi beneficerà di una slitta per spostarsi da un luogo di interesse all’altro.

Leggi  Netflix svela finalmente una sinossi per la nuova indagine su Daniel Craig

God of War: Ragnarok: foto“Come hai sputato nel tuo Yop!!”

Per quanto riguarda il bestiario, la presenza del lupo gigante negli ultimi secondi del trailer della trama. Potrebbe essere Fenrir, il lupo della mitologia norrena, figlio di Jörmungandr, il serpente di Midgard, e Hel, la dea del Regno dei Morti. Tuttavia, nulla specifica se agirà come un amico o un nemico. Nei miti norreni, Fenrir e Loki agiscono insieme per realizzare Ragnarök e porre fine agli dei.

Il trailer mostra anche la presenza di corvi sopra i campi di battaglia. Essendo i Corvidi gli animali preferiti di Odino, la loro presenza potrebbe significare che il maestro di Asgard si farà finalmente vedere GOW: Ragnarok.

God of War: Ragnarok: fotoLe Corvo di Clouzot di Odino?

Chi è Loki?

Questa domanda sarà l’argomento principale di Dio della guerra: Ragnarok. Una delle grandi rivelazioni di Dio della guerra su PS4 è stata scoperta il nome che avrebbe dovuto chiamare Atreus: Loki. Il figlio di Kratos da allora ha cercato di capire il ruolo che deve interpretare in Ragnarök. Come vuole la tradizione nordica, è proprio Loki/Atreus che è all’origine della morte di Baldur, figlio di Freya e Odino. Oro, La morte di Baldur sembra aver innescato il Fimbulvetrche di per sé è solo il primo passo che porta a Ragnarök.

Si dice che Loki sia il dio del male, della discordia e delle illusioni, il che spiegherebbe perché Atreus è in grado di usare determinate forme di magia. Qualcosa che è stato confermato dal trailer di gioco del 2021, in cui l’adolescente cavalcava una capra spettrale nel mezzo di un combattimento. Ciò suggerisce che potrebbe esserci un sistema di evocazione per Atreus/Loki che arricchirebbe il gameplay.

God of War: Ragnarok: fotoAspetto patrono!

Durante questa nuova ricerca iniziatica, è previsto un nuovo cast. Atreus e Kratos possono contare un nuovo potente alleato: Tyr, God of Just War, imprigionato da Odino. Il personaggio di Angerboda, visto durante il trailer del 2021 potrebbe anche essere associato alla ricerca degli eroi. Nelle leggende norrene, è un gigante del regno di Jotunheim, la terra da cui proviene Laufey, la madre di Atreus.

Le ex figure emblematiche di VAI Il 2018 ci sarà: torneranno Mimir, Sindri e Brok. Anche Freya tornerà, questa volta nel suo ruolo di madre vendicativa, determinata a far pagare agli eroi la morte di suo figlio Baldur. Sarà presente Thor, il Dio del Fulmine per battaglie che già si preannunciano epiche.

Dopo aver sterminato gli Dei dell’Olimpo, Kratos si starebbe quindi preparando a ripulire Asgard. Sapendo ciò Dio della guerra: Ragnarok sarà infatti l’ultimo episodio della serie nordica di VAI, i fan si aspettano un episodio ricco di rivelazioni, lotte dantesche ed emozioni. La grande domanda rimane: se Atreus succederà a Kratos come God of War.

Lascia un commento