fbpx

Dietro le quinte de ‘La Bestia’, il film di Idris Elba

Chi vincerebbe una battaglia tra Idris Elba e La bestia? Il 12 agosto si apre nelle sale uno dei duelli più selvaggi dell’estate. il protagonista di Lutero è un padre di famiglia che deve affrontare un leone per salvargli la vita e proteggere le sue figlie. Baltasar Kormakur (Everest) dirige una produzione interamente girata in Sud Africa e in cui sono stati utilizzati effetti visivi d’avanguardia, con tecniche mai utilizzate prima, per creare la bestia protagonista.

Elba interpreta il dottor Nate Samuels, un uomo recentemente vedovo nel suo nuovo film. Per far fronte alla morte della moglie, l’uomo torna in Sud Africa per visitare con le figlie una riserva di animali e il luogo dove ha conosciuto la moglie. Quello che inizia come un viaggio rilassante si trasforma in una lotta per la sopravvivenza quando un leone che è scappato da alcuni bracconieri inizia a inseguirli.

La bestia è un film su un padre che si trova in una situazione delicata con le sue figlie, emotivamente parlando. Si tratta di una famiglia che era già in pericolo prima di arrivare nel continente africano. Sono un padre e le sue due figlie che attraversano una fase di trasformazione dopo la morte della madre a causa di un cancro. Hai una famiglia distrutta di dolore che sta attraversando qualcosa di inimmaginabile, e questa improbabile combinazione di circostanze è ciò che li mette sulla strada di questo leone. Ora sono in pericolo mortale e devono combattere per la propria vita”, spiega il produttore Will Packer.

Spettatori che non vedono l’ora di vedere La bestia puoi vedere ora un caratteristica esclusivo in cui puoi vedere in prima persona la chimica di quella famiglia davanti e dietro le telecamere. Dobbiamo ancora aspettare per vedere il duello tra l’Elba e il leone, ma Kormákur promette che sarà una scena memorabile.

Leggi  HBO Max presenterà in anteprima a gennaio una serie di documentari sul mediatico Caso Arny a Siviglia negli anni '90

“La mia idea era di girare in un’unica sequenza. Sapevo che sarebbe stato incredibilmente difficile. Avevamo un enorme leone che dovevamo inserire nel film. In ogni momento, avremmo dovuto vedere come si muove e ruota il corpo di Idris , e come viene preso a pugni e scagliato. per il leone. Sapevo che tutto ciò avrebbe dovuto essere fatto con effetti visivi molto complessi. Il leone doveva avere gravità, così come il personaggio di Idris, per rendere il combattimento viscerale e brutale . Qualsiasi interazione tra i due doveva essere molto ben pensata perché fosse una coreografia di danza tra loro due.” Dal 12 agosto saremo in grado di chiarire i dubbi.


Lascia un commento