fbpx

Deauville, il finale: Charlotte Le Bon in crop top e minigonna, Valeria Bruni Tedeschi punta sulla XXL

È calato il sipario su Deauville. Il primo premio del 48° festival cinematografico americano è stato assegnato il 10 settembre 2022 a dopo sole dal regista Charlotte Wells, un film toccante sulla relazione di un padre in vacanza con la figlia di 11 anni. Questo lungometraggio, che succede ai vincitori di Abbasso il re di Diego Ongaro, ha ricevuto il massimo riconoscimento del festival. Si disse Léa Drucker, un’appassionata ed elegante membro della giuria “portato via” da questo film”impressionista“.”Ho iniziato a piangere subito. Sembra di essere nella memoria di qualcuno ed è estremamente sottile“, ha affidato l’attrice davanti all’Afp.

Per questo gran finale, questa edizione presieduta dal regista Arnaud Despleschin ha accolto una folla di personalità sul suo red carpet. L’attrice ora regista (Lago Falcone presentato alla Quinzaine des Réalisateurs a Cannes) Charlotte Le Bon ha fatto scalpore in un mini look: gonnellino nero e crop top. Con i capelli perfettamente tirati indietro, l’irresistibile Quebecer risplendeva, proprio come l’italiana Valeria Bruni Tedeschi. L’artista italiano ha optato per uno stile XXL, casual e audace.

Per la sua chiusura, il festival è stato proiettato grande magia, commedia musicale di Noémie Lvovsky. “Scalda il cuore, vedere un palco pieno come questo, l’entusiasmo degli spettatori è travolgente“, ha confidato ad AFP il direttore a cui dobbiamo ripete Camillo. Il lungometraggio, girato nel sud del Finistère a Beg Meil, è un adattamento molto libero di La Grande Magia scritto nel 1948 dal drammaturgo italiano Eduardo De Filippo (1900-1984). Parte del cast era presente per l’occasione: Judith Chemla, Rebecca Marder, Damien Bonnard e Armelle.

Leggi  El Mirandés, una miniera di talento che torna al punto di partenza

La giuria di Révélations ha fatto un’ottima apparizione sul tappeto rosso Norman: Agathe Rousselle, Eddy de Pretto, Yolande Zauberman, Nicolas Pariser, Andrea Bescond – che è venuta con il suo amante Eric Metayer – hanno posato con piacere accanto al presidente Elodie Bouchez. Notata alla Mostra, Anne Parillaud continua a diffondere la sua bellezza ma ora in Francia a Deauville, non lontano dai suoi coetanei Marine Vacth, Julie Delpy, Alex Lutz e Pierre Deladonchamps.

I vincitori del 48° Festival di Deauville

Il Gran Premio è andato dunque a dopo sole di Charlotte Wells con Paul Mescal, Frankie Corio e Celia Rowlson-Hall

Il premio della giuria è stato assegnato a due film: pony da guerraun’immersione nel mondo dei nativi americani, di Gina Gammell e Riley Keough, e Palm Trees and Power Lines, un film sull’adolescenza, di Jamie Dack.

La giuria della critica, composta da cinque giornalisti, ha assegnato il premio anche a dopo sole, che ha anche vinto il premio “French Touch” a Cannes a maggio.

Il premio del pubblico, scelto dai partecipanti al festival che hanno potuto votare, è andato a Emily La Criminaleche ripercorre il viaggio di una donna che sprofonda nel crimine in California.

Lascia un commento