fbpx

da “The Banshees of Inisherin” a “The Fabelmans”

A seguito di un ottimo inizio d’annoil mese di febbraio non abbassa l’asticella e continua ad inserire nel calendario delle uscite cinematografiche molti film promettenti, tutti disponibili nelle sale nelle prossime settimane.

Il primo dei titoli più attesi è Banshee di Inisherin, il ritorno del drammaturgo e regista Martin McDonagh, che torna nelle sale dopo il successo di Tre cartelloni pubblicitari in periferia. Tra il gruppo di registi nominati all’Oscar che apriranno questo mese c’è Steven Spielberg con I Fabelman, il suo film più personale. Ritorna anche nei cinema Rebecca Zlotowski con l’emotività i figli degli altri.

D’altra parte, la Marvel inaugura la Fase 5 del suo Cinematic Universe con Ant-Man e la Vespa: QuantimaniaY Ruben Ostlund debutta in Spagna la sua satira Il triangolo della tristezza, nominato anche dalla Hollywood Academy. E, ultimo ma non meno importante, sono inclusi tra i film più attesi Essi parlano, l’adattamento di Sarah Polley del romanzo di Miriam Toews; Y Fino al crimine che ha cambiato tuttoil primo lungometraggio di Chinonye Chukwu.

[Estrenos de febrero (2023): todas las series y películas que llegan a las plataformas de streaming]

Banshees of Inisherin’ (cinema)


Data di rilascio: 3 febbraio

drammaturgo e regista Martin McDonald si è preso il suo tempo per tornare al tiro dopo il grande successo di Tre annunci in periferia, la commedia drammatica che ha portato a Frances McDormand e Sam Rockwell un Oscar. Il quarto film del regista anglo-irlandese è anche una riunione con i due protagonisti del suo acclamato esordio, Nascosto a Brugesla commedia nera che ha lanciato la sua carriera cinematografica dopo anni di successi sui palcoscenici del West End e di Broadway.

Ambientato su un’isola remota al largo della costa occidentale dell’Irlanda, racconta la storia di due amici di una vita, Pádraic e Colm, che si ritrovano in un vicolo cieco quando Colm interrompe bruscamente la loro amicizia. Uno sbalordito Pádraic, aiutato dalla sorella Siobhán e da Dominic (un giovane travagliato), si sforza di ricostruire la loro relazione, rifiutandosi di accettare i rifiuti del suo amico di lunga data. Quando Colm presenta a Pádraic un ultimatum disperato, gli eventi precipitano con conseguenze traumatiche.

‘I figli degli altri’ (Cinema)


Data di rilascio: 3 febbraio

La personalissima visione del diverso e del marginale che hanno i film di Rebecca Zlotowski torna con i figli degli altri, una storia emozionante che abbatte i muri dello stereotipo familiare convenzionale. E che affronta anche quanto possa essere complesso per le donne dipendere da un orologio biologico quando si tratta di avere figli.

Più specificamente, il film segue Rachel, una donna di 40 anni senza figli. Ama la sua vita: i suoi studenti delle superiori, i suoi amici, i suoi ex, le sue lezioni di chitarra. Innamoratosi di Ali, si affeziona a Leila, sua figlia di 4 anni. Lei la rimbocca e la ama come se fosse sua. Ma amare i figli degli altri è un rischio che vale la pena correre…

‘I muri parlano’ (Cinema)


Data di rilascio: 3 febbraio

Il leggendario regista Carlos Saura continua ad avere cose da raccontare. In questa occasione decide di mettersi davanti alle telecamere per ritrarre, sotto il suo personale e singolare prisma, l’evoluzione e il rapporto dell’arte con il muro come tela della creazione dalle prime rivoluzioni grafiche nelle grotte preistoriche alle espressioni più avanguardistiche dell’arte urbana.

Il documentario è stato girato in 14 località spagnole e eTra gli artisti, le personalità e gli esperti che compaiono nel film ci sono Pedro Saura, pittore della neocaverna di Altamira; Juan Luis Arsuaga, Direttore Scientifico del Museo dell’Evoluzione Umana e Condirettore di Atapuerca; Miquel Barceló, una delle icone più riconosciute dell’arte contemporanea; Anna Dimitrova, curatrice artistica; Roberto Ontañón Peredo, Direttore del Museo di Preistoria e Archeologia e delle Grotte Preistoriche della Cantabria; Zeta, artista di graffiti; Suso33, creatore urbano; Cuculo, muralista; e Musa71, uno scrittore di graffiti.

“I Fabelman” (Cinema)


Data di rilascio: 10 febbraio

I Fabelman il film più personale di una leggenda del cinema come Steven Spielberg e la prima incursione del regista di la lista di Schindler nel campo dell’autofiction. Michele Williams, Paolo Dano Y Seth Rogen sono i nomi più noti del cast.

Leggi  'La casa del drago': il crudele evento storico reale che ha ispirato la storia di Rhaenyra Targaryen

In esso incontriamo un giovane di nome Sammy Fabelman, che cresce in Arizona negli anni dopo la guerra mondiale. Un giorno scopre un segreto di famiglia che cambierà tutto. Attraverso un ripercorso della sua infanzia dai sette ai diciotto anni, Sammy si renderà conto che il potere del cinema può aiutarlo a vedere la verità.

Ant-Man e la Vespa: Quantumania’ (Cinema)


Data di rilascio: 17 febbraio

Il terzo film con protagonista Ant-Man apre quella che è conosciuta come la Fase 5 del Marvel Cinematic Universe. Il carismatico e minuscolo supereroe ritorna insieme a Wasp in una nuova avventura che, come indica il titolo stesso, si svolgerà nel regno quantico.

Scott Lang (Paul Rudd) e Hope Van Dyne (Evangeline Lilly), insieme ai genitori di quest’ultima Hank Pym (Michael Douglas) e Janet Van Dyne (Michelle Pfeiffer), esploreranno il Regno Quantico, interagendo con strane nuove creature e apprendendo che si imbarcano in un nuovo viaggio che li porterà oltre i limiti del pensiero.

‘Essi parlano’ (Cinema)


Data di rilascio: 17 febbraio

Per anni, nella remota colonia mennonita di Molotschna, dozzine di donne sono state sistematicamente drogate e stuprate mentre dormivano. Si sono svegliati doloranti e sanguinanti. La comunità insisteva nel sostenere che tutto era il prodotto della loro assurda immaginazione, o forse del diavolo, che li puniva per i loro peccati. Gli stupratori, invece, erano uomini del quartiere stesso: zii, fratelli o vicini di casa che alla fine sono finiti in carcere ma che in soli due giorni verranno rilasciati su cauzione e torneranno a casa. Otto di queste donne che hanno subito abusi e stupri stanno per incontrarsi in segreto per prendere una decisione che determinerà il tuo futuro. Cosa dovrebbero fare? Perdonali, come chiede il vescovo Peters? Rispondere alla violenza con più violenza? O partire per sempre?

Da Storie che raccontiamo, Sara Polley non era più andato dietro le telecamere. AdessoL’attrice e regista adatta il romanzo di Miriam Toewsun account post-#MeToo in cui un gruppo di donne di una colonia religiosa isolata nel mezzo della Bolivia lotta per riconciliarsi con la propria fede dopo una serie di aggressioni sessuali.

“Il triangolo della tristezza” (Cinema)


Data di rilascio: 17 febbraio

Il regista svedese Ruben Östlund torna dopo il successo di la piazza con una commedia nera che alcuni hanno paragonato per il suo tema parassiti e quello si presenta come una brutale satira contro il mondo della moda e le élite.

Un paio di modelle sono invitate a una crociera di lusso. Quando lo yacht affonda, finiscono su un’isola deserta con un gruppo di miliardari e una donna delle pulizie. Nella lotta per la sopravvivenza, le vecchie gerarchie vengono ribaltate poiché il pulitore è l’unico che sa pescare.

‘Fino al crimine che ha cambiato tutto’ (Cinema)


Data di rilascio: 24 febbraio

Dopo aver diretto e scritto diversi cortometraggi, Chinonye Chukwu sta dirigendo quello che è già il suo primo film, interpretato da Danielle Deadwyler e Jalyn Hall ed è anche scritto da lei stessa insieme a Michael Reilly e Keith Beauchamp.

Il film è basato sulla storia vera della morte di Emmett Till, un ragazzo di colore di quattordici anni che fu rapito e assassinato nel 1955 dopo che una donna bianca di nome Carolyn Bryant disse che il ragazzo le aveva fischiato. Sua madre, Mamie Elizabeth Till-Mobley, al funerale insistette affinché la bara rimanesse aperta in modo che tutti potessero vedere cosa fosse successo e la fotografia del cadavere divenne uno dei volti più rappresentativi dell’ingiustizia e della violenza razziale negli Stati Uniti. .

Uscite di film in primo piano di febbraio

I film più attesi del mese di febbraio (2023)

Lascia un commento