fbpx

da ‘Flora and Son’ a ‘Fair Play’, i film del festival che vedremo sulle piattaforme

È già in corso feste della domenicala mecca del cinema indipendente e anche il centro di alcune delle offerte per diritti di distribuzione più popolare degli ultimi anni. Come il coda nel 2021, per il quale Apple TV+ ha sborsato più di 25 milioni di dollari, in una mossa che ha avuto successo quando ha vinto l’Oscar come miglior film nel 2022.

Dopo il successo ottenuto dal remake del film francese La famiglia Belier gli occhi sono puntati sui film che hanno suscitato l’interesse degli acquirenti, compresi forse alcuni dei film di cui si è parlato di più quest’anno. Alcuni di loro sono già stati acquisiti dalle piattaforme di streaming, questo in qualche modo democratizza l’accesso a questo tipo di film che fino a qualche anno fa potevano essere visti solo dai frequentatori del festival, visto che molti di loro non avevano una successiva distribuzione nelle sale del nostro Paese.

Come riportato da Variety, il thriller psicologico correttezza, uno dei più ambiti di questa edizione, è stato acquisito da Netflix per la distribuzione globale per 20 milioni di dollari. Il debutto di Chloe Domont (Abiti, ballerini, miliardi) segue la coppia formata da Emily (Phoebe Dynevor, I Bridgerton) e Luke (Alden Ehrenreich, Solo: una storia di Star Wars), la cui storia d’amore è messa alla prova fino a quando limiti insospettati quando si presenta l’opportunità di una promozione nella società finanziaria dove lavorano entrambi.

“Flora e figlio”, di John Carney.

Per poco meno dei 20 milioni che Netflix ha pagato, Apple TV + è rimasta Flora e figlioil nuovo film di John Carney (Una volta, ricomincia) e interpretato da Eve Hewson, Joseph Gordon-Levitt, Oren Kinlan e Jack Reynor, dopo una gara molto competitiva.

Un altro dei titoli che ha attirato l’attenzione degli acquirenti è parla con meuna proposta australiana che è stata proiettata nella sezione Midnight -da cui successi come ereditario o Fammi uscire-, in cui un’adolescente cerca di distrarsi dall’anniversario della morte di sua madre facendo una seduta spiritica con un gruppo di amici. Questo primo lungometraggio è firmato da Danny Philippou e Michael Philippoufratelli famosi per il loro canale YouTube @RackaRacka, e i diritti di distribuzione sono stati acquisiti da A24.

[10 películas del Festival de Sundance que transformaron el cine de Hollywood]

Mentre viene annunciato chi rileverà definitivamente i diritti di distribuzione di questi titoli e altri che sono in forte ascesa come Eileenl’ultima di Willian Oldroyd, che ha sorpreso con Lady Macbeth alcuni anni fa; Y memoria infinitail nuovo documentario di Maite Alberdi, candidato all’Oscar per L’agente talpa; Sappiamo già quali film sono già stati acquisiti dalle piattaforme per la loro uscita globale.

Netflix mantiene l’ambito “Fair Play”

Shopping Netflix al Sundance 2023

Shopping Netflix al Sundance 2023

  • “Il respiro più profondo” (Anteprime) – Documentario diretto da Laura McGann che segue Alessia Zecchini mentre vaga in quello che descrive come l’ultimo posto tranquillo sulla Terra. Il campione italiano è determinato a battere un nuovo record mondiale nell’apnea, un pericoloso sport estremo in cui i concorrenti tentano di raggiungere la profondità massima senza utilizzare l’attrezzatura subacquea.
  • “Corri coniglio corri” (Mezzanotte) – Film horror australiano diretto da Daina Reid (Il racconto dell’ancella) e interpretato da Sarah Snook (successione), che interpreta When Your Daughter Behaves Strangely, una dottoressa della fertilità che deve mettere in discussione i suoi valori e affrontare un fantasma del passato quando sua figlia inizia a comportarsi in modo strano.

  • “Vittima/Sospettato” (US Dramatic Competition) – Documentario investigativo in cui un giornalista scopre un numero scioccante di casi giudiziari e registrazioni di interrogatori che coinvolgono donne che denunciano aggressioni sessuali alla polizia, solo per essere accusate di aver inventato le loro accuse.

  • ‘Correttezza’ (Us Dramatic Competition) – Opera prima di Chloe Domont (miliardi) segue la coppia formata da Emily (Phoebe Dynevor) e Luke (Alden Ehrenreich), la cui storia d’amore è messa a dura prova quando si presenta l’opportunità di una promozione nella società finanziaria in cui entrambi lavorano.
Leggi  I film in anteprima più attesi di novembre (2022): da 'Black Panther: Wakanda Forever' a 'Bardo'

[Rumbo a los Oscar: ‘Sin novedad en el frente’, la gran apuesta de Netflix en la categoría de mejor película]

‘Flora and Son’ si vedrà su Apple TV+

'Flora and Son', la grande acquisizione di Apple TV+ al Sundance 2023.

‘Flora and Son’, la grande acquisizione di Apple TV+ al Sundance 2023.

  • “Flora e figlio” (Anteprime) – Quando i poliziotti incoraggiano Flora (Eve Hewson) a trovare un hobby per il suo fastidioso figlio Max, lei gli regala una chitarra che ha recuperato da un cassonetto. Rifiuta il regalo e Flora decide di seguire le lezioni tramite Zoom con un insegnante amante della musica (Gordon-Levitt).
  • “Stephen Curry: sottovalutato” (Anteprime) – Il pluripremiato regista Peter Nicks torna al Sundance (homeroom) con questo sguardo intimo sulla vita personale di Curry, mentre bilancia le esigenze della sua carriera professionale con l’adempimento di una promessa che ha fatto a sua madre quando ha abbandonato la scuola per entrare nel draft NBA: ottenere la laurea.
  • “Still: un film di Michael J. Fox” (Anteprime) – Accanto a Pretty Baby: Brooke Shieldche negli Stati Uniti si può vedere su Hulu (e sicuramente su Disney+ in Spagna), un altro dei documentari più apprezzati di questa edizione è questo profilo di Michael J. Fox realizzato da Davis Guggenheim, premio Oscar per Una verità scomoda, sulla vita e il lavoro di questo attore a cui è stato diagnosticato il morbo di Parkinson quando aveva solo 29 anni.

‘Cassaro’, la firma di Prime Video

Prime Video acquisisce i diritti di 'Cassadro' al Sundance Film Festival

Prime Video acquisisce i diritti di ‘Cassadro’ al Sundance Film Festival

  • ‘Cassardo’ (Premiere) – Il regista di documentari Roger Ross Williams (vincitore dell’Oscar per il cortometraggio Musica di Prudence) fa il suo esordio nella fiction con un film basato su fatti realmente accaduti che sta raccogliendo ottime recensioni al festival. Gael García Bernal è Cassandro, l’eccentrico alter ego creato da Saúl Armendáriz, un wrestler dilettante gay di El Paso, Texas, diventato una star internazionale.
  • “Nella pelle di mia madre” (Mezzanotte) – Lo sceneggiatore e regista Kenneth Dagatan impregna questa macabra fiaba con un intrigante mix di cattolicesimo e folklore filippino per evocare una visione da incubo di una terra devastata dalla guerra.
  • “Judy Blume per sempre” (Anteprime) – Con umorismo, sensibilità e una sana dose di nervosismo adolescenziale, questo documentario racconta la storia di questo pioniere i cui libri hanno cambiato il modo in cui milioni di lettori multigenerazionali comprendono se stessi, la propria sessualità e cosa significa crescere. .

Documentari HBOMax

Documentari acquisiti da HBO al Sundance 2023

Documentari acquisiti da HBO al Sundance 2023

  • “Little Richard: io sono tutto” (Documentario USA) – Il rivelatore documentario della regista Lisa Cortés getta una luce illuminante sulle origini black e queer del rock ‘n’ roll e stabilisce il big bang del genere: Richard Wayne Penniman.
  • “La passeggiata” (Concorso documentari USA) – The Stroll era il luogo in cui le donne trans di colore, espulse dal mercato del lavoro, andavano alla ricerca di un mezzo di sopravvivenza. Le loro prospettive e punti di vista costituiscono un rigoroso archivio di come la polizia pesante, la violenza e la gentrificazione di massa si siano combinate per creare l’attuale ambiente di Manhattan.

Lascia un commento